venerdì 22 aprile 2016

Tabloid sionista accusa forze russe di avere aperto il fuoco sui jet di Tel Aviv!

Il noto tabloid serale sionista Yedioth Ahronot, non sempre affidabile quanto a veridicità dei suoi addebiti, ha accusato in un recente articolo le forze russe schierate in Siria di avere "aperto il fuoco" (non chiarendo con quali sistemi d'arma) in due differenti occasioni contro jet dell'aviazione di Tel Aviv.


L'accusa non contiente date o posizioni ma, visto che le forze russe sicuramente non hanno sconfinato verso il regime di occupazione ebraica della Palestina é chiaro che tali 'incidenti' sarebbero avvenuti nel corso di violazioni sioniste dello spazio aereo siriano e perciò stesso ampiamente giustificati dal ruolo di sostegno e supporto offerto dalla Federazione Russa alla Repubblica Siriana nel mantenere la propria sovranità contro ogni minaccia esterna.

E quale minaccia é più grande del regime ebraico che apertamente per anni e anni ha prestato asilo e soccorso ai terroristi takfiri, ospitandoli nelle proprie cliniche, fornendo loro armi e munizioni ritrovate in copiosa quantità in territorio siriano?

Speriamo che gli eventi riportati abbiano fatto prevalere le teste ragionanti (se esistenti) nei sinedri di Tel Aviv; quando la Siria lottava da sola qualche occasionale violazione dei suoi cieli veniva ovviamente 'passata in cavalleria' dall'ipocrita comunità internazionale, ma coi Russi, si sa, c'é ben poco da scherzare.

19 commenti:

  1. Mi piacerebbe chiedere all'Idiot Cornut: checcacchio ci faceva un jet ebreo in Siria?

    RispondiElimina
  2. Mi piacerebbe chiedere all'Idiot Cornut: checcacchio ci faceva un jet ebreo in Siria?

    RispondiElimina
  3. anni fà avevo letto ( su EPOCA o altro) che gli abitanti di Israele volevano poter vivere tranquilli e non avevano alcuna intenzione di continuare a far guerra ai popoli circonvicini! Evidentemente i loro grandi politici hanno pensato diversamente dalla gente!Cosi sono in una spirale difficile da interrompere!

    RispondiElimina
  4. Gli israeliani prima di condannarli vanno capiti! Sono dei veri maestri della provocazione, in una pacifica discussione ti danno un pugno in faccia a freddo e scappano strillando "quel bruto ha colpito con il suo mento la mia mano inoffensiva!" il gioco non sempre gli riesce e ogni tanto qualcuno si incazza e li suona come tamburi.
    Gli israeliani hanno poi sviluppato un sano terrore per Hezbollah che li ha suonati come un'intera orchestra nel 2006, vi immaginate lo stato d'animo di un inoffensivo e pacifico (ah ah) israeliano che sa che in mano ad Hezbollah ci sono alcune decine di Isklander e magari qualche batteria di Bouk ed S_300?!
    Prima ci fa 10 film sull'olocausto, poi si fa regalare da quei deficienti dei crucchi altri due sommergibili, poi individua una decina di criminali nazisti di 110 o 120 anni però lucidissimi, poi mobilita Woody Allen supportato da quella merdaccia di Noam Ciomsky e tenta di mandare in analisi da strizza cervelli ovviamente giudei tutti gli europei!
    Con i Russi il gioco è molto più complicato invece perché conoscono benissimo i loro pollastri, sanno che sono dei fottuti terroristi nell'animo e che hanno danneggiato Santa Madre Russia essendo al centro di tutte le cospirazioni prima contro gli Zar ed i Riformisti illuminati assassinando Stolipyn, poi contro l'URSS dove però hanno trovato un simpatico Georgiano che gli ha fatto un sedere a pallini quadri, ed ora contro la Federazione dove però hanno trovato un simpatico Leningradese che non è da meno del Georgiano, anzi non ha blocchi ideologici precostituiti e mena secondo necessità.
    Non vanno condannati i giudei! Vanno capiti e messi in condizione di non nuocere! In fondo (molto in fondo) sono anche intelligenti e simpatici, se li conosci li eviti!
    E non ditemi che sono anti semita perché non è assolutamente vero! Non ho nulla proprio nulla contro gli Arabi che sono sicuramente semiti, poi se sono terroristi è un altro discorso e per i giudei vale lo stesso principio, se si togliessero dai coglioni dal medio oriente insieme magari alla casa saudita sarebbe tutto più facile! Che non vadano solo nella terra del fuoco a rompere i coglioni agli Argentini fomentando un conflitto con il Cile! Vi conosciamo molto bene e vi teniamo affettuosamente d'occhio.
    Ivan Demarco Orlov

    RispondiElimina
    Risposte
    1. poi la russia in questi decenni gli regala i migliori scienziati e tecnici attualmente esistenti in israele (ossia cittadini russi con avi ebrei emigrati dopo il crollo del muro)

      Elimina
    2. Quoto al 100/100. Ma io avrei dell'altro che aggiungerò volentieri a tempo debito

      Elimina
    3. Il "simpatico georgiano" era ebreo pure lui infatti josif vissarionovic dzugasvili è infatti judasvili figlio di giuda se non è ebreo uno che si chiama figlio di giuda! per di piu' allevato in un seminario di preti ortodossi siamo al massimo Giudicare gli ebrei dal punto di vista razziale e non tra quello della netta separazione storica ideologica in cui si distinguono e cioè Sionisti o Comunisti ,non è solo schifoso antisemitismo per un popolo che ha dato un tale immane contributo allo sviluppo culturale, scientifico,politico dell'umanità ma è anche idiota, perchè gli uni sono l'antitesiti degli altri

      Elimina
    4. Ma non sparare cagate. Contributo allo sviluppo? Ma se sono il cancro del mondo, altro che contributo. Senza di loro staremmo tutti molto meglio

      Elimina
    5. Vi conosciamo molto bene e vi teniamo affettuosamente d'occhio.
      Con il binocolo perché puzzano.

      Elimina
  5. io per principio e conseguente scelta non credo ad una sola parola detta da ebrei, yankees e loro servi.

    RispondiElimina
  6. Anonimo22 aprile 2016 13:10
    i russi si sono organizzati con israele fin dal primo momento ... ed infatti l'aviazione di israele ha fatto decine di attacchi in siria contro hezbollah (che sono molto piu sicuri quando sono difesi dagli italiani in libano)

    RispondiElimina
  7. Se gli aerei sionisti non sono stati abbattuti, i russi non hanno sparato.
    Licus

    RispondiElimina
  8. Condivido quanto scritto da licus

    RispondiElimina
  9. Condivido quanto scritto da licus

    RispondiElimina
  10. Per pura curiosità storica: al tempo dell'impero romano, gli ebrei furono all'origine di tutte le cospirazioni e ribellioni in medio oriente. Un vero peccato che Tito li abbia dispersi per il mondo, sarebbe stato meglio farli rimanere li tutti. Poi ci avrebbe pensato l'onda musulmana dell'ottavo secolo a farli sparire dalla Storia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anonimo guarda, anche quello della dispersione degli ebrei da parte di Tito è una benemerita cacchiata inventata dai sionisti. La maggior parte degli ebrei si era romanizzata prima e cristianizzata dopo, chi sono stati sterminati sono gli zeloti e simili che facevano (udite udite) attentati tramite i sicari (armati di sica) e hanno rotto talmente le... ai romani che Tito li ha sistemati a dovere. I romani poi non disperdevano nessuno. Applicavano una semplice filosofia, paga le tasse all'impero e nessuno ti tocca, puoi pregare, credere a chi vuoi ma se rompevi le soluzioni erano due: o diventavi schiavo o finivi sotto un metro di terra. Gli zeloti e simili hanno scelto la seconda opzione. E giusto per ricordarglielo Tito ha spianato il tempio.

      Elimina
    2. Quando gli zeloti hanno iniziato a romper i coglioni Tito gli ha fatto capire chi comandava veramente...non gli ha dato tregua fino a Masada. Roma quando decideva di chiudere una questione lo faceva sul serio.

      Elimina
  11. tante parole inutili vengono propinate ai popoli, la vera realtà è che la russia di putin si è schierata dalla parte dei poveri, questa è giustizia divina. rosp

    RispondiElimina
  12. Signore, liberaci da Sion !

    RispondiElimina