lunedì 25 marzo 2019

Attacco chimico dei terroristi takfiri contro civili siriani!

Un gravissimo evento, che se fosse mai accaduto a parti invertite occuperebbe le primissime pagine di giornali e TG, invece viene puntualmente raccontato (con immagini esclusive) sul nostro Canale Youtube (comunque di buon successo!).

Proiettili caricati con aggressivi chimici sono stati lanciati ieri contro il villaggio di Rasif, nella parte della Provincia di Hama controllata dal Governo siriano, 21 persone sono state costrette a ricorrere a terapie presso il vicino ospedale di Suqaylabiyah.

Mentre i leccapiedi curdi degli yankee si mettono in mostra per i boccaloni occidentali noi onoriamo chi VERAMENTE ha sconfitto l'ISIS!

Issam Zahr Eddine; é lui l'uomo a cui il mondo deve i più grandi ringraziamenti per la sconfitta dell'ISIS.

Tenendo con la guarnigione nella parte Ovest di Deir Ezzour migliaia e migliaia di terroristi takfiri inchiodati egli impedì che quelle importanti forze venissero lanciate altrove, verso Qamishli, Hasakah, oppure verso Khanasser.

Zahr Eddine, coi suoi eroi, é stato artefice della definitiva sconfitta del "califfato" più di qualunque brigante curdo, più impegnato a saccheggiare le case siriane che a sparare contro i takfiri.

domenica 24 marzo 2019

Mohammed Hamdani "capo della polizia" dei takfiri dell'FSA viene preso in un agguato a bordo della sua auto!

Nel Pianeta delle Scimmie la "dialettica democratica" tra i prodi "ribelli siriani" (tunisini, sauditi, libici, egiziani, ceceni, marocchini) é sempre più intensa!

Ne sa qualcosa il brutto ceffo takfiro conosciuto come Mohammed Hamdan, che é stato colto di sorpresa al volante della sua auto da sconosciuti attentatri che lo hanno ridotto così:

Nella distesa rocciosa di Sweida scoperto un 'cache' di armi dell'ISIS, lasciato di recente!

I nostri lettori più assidui e attenti si ricorderanno dell'epica operazione condotta l'anno scorso nella zona desertica e vulcanica della Provincia di Sweida per bonificarla dall'ISIS dopo che gli adepti del sedicente 'califfato' avevano condotto orribili attacchi contro la popolazione civile, prendendo anche degli ostaggi (che in seguito sono stati liberati).

Si ricorderanno anche che l'ultima sacca di resistenza dei takfiri fu il massiccio di Toloul al-Safa.
Ebbene, in quelle stesse pendici rocciose e riarse, solcate da profondi canali, pare che l'ISIS stia cercando di ristabilire una propria presenza.

sabato 23 marzo 2019

La "superpotenza militare" che vorrebbe 'occupare il Golan' non riesce manco a tenere in piedi le sue jeep!

Tutti i canali televisivi e le testate internazionali hanno dato rilievo alle incredibilmente stupide, superficiali e ignoranti dichiarazioni del Presidente Usa Donald Trump sul Golan Siriano illegalmente occupato da israhell.

Noi non ci soffermeremo sulla questione perché lo scopo di PALAESTINA FELIX non é (non é mai stato, né mai sarà) quello di 'pappagallare' ciò che dicono tutti, ma, piuttosto di dire, svelare e spiegare quello che non dice nessuno (o quasi nessuno).

Vogliamo però richiamare la vostra attenzione su questa foto, presa nella giornata di ieri presso le Shebaa Farms, la zona di Libano meridionale ancora occupata (esattamente come il Golan Siriano) dalle forze militari di Sion.

venerdì 22 marzo 2019

I nuovi elicotteri d'attacco Mi-28NM sono arrivati alla base russa di Hymemim!

Importante notizia dalla Provincia di Latakia per il nostro cliccatissimo Canale Youtube!

Esattamente come annunciato sulle pagine del nostro blog "Palaestina Felix" gli elicotteri russi Mi-28, ulteriormente modificati sulla scorta delle esperienze operative in Siria, sono arrivati alla base aerea in provincia di Latakia, nel quadro di un progressivo rafforzamento del corpo di spedizione russo.

Un confronto tra jet di Quinta Generazione, offertoci da un amico di PALAESTINA FELIX!

Tratto dalla bacheca di un mio contatto Facebook che non nomino per rispetto della sua privacy, un'analisi che il vostro Suleiman Kahani condivide appieno:

Dall'alto: J-20 cinese, SU-57 russo, F-22 americano. sebbene da parte americana molti (coglioni) piangano accusando i cinesi di aver copiato i loro aerei 'invisibili' si vede lontano un miglio che la dinamica di questi aerei è completamente differente. L'aereo americano non ha i 'canards' (gli alettoni sul davanti), e in più ha gli alettoni posteriori; il russo non ha i canards ma ha la parte anteriore prossimale delle ali mobile e questo sostituisce i canards che servono ad imprimere spinte verticali alla parte anteriore dell'aereo. Queste spinte possono anche essere differenziate a dx e a sx. 

giovedì 21 marzo 2019

Entro maggio Assad sarà in Irak per espandere le relazioni Damasco-Bagdad!

Nell'intricata partita diplomatica mediorientale il Presidente Assad é protagonista indiscusso, come conferma anche questo video del nostro apprezzato Canale Youtube!


Il trionfo politico di Bashar al-Assad si vede da queste cose. Per anni "messo ai margini" da un Medio Oriente che aspettava (o auspicava) la sua caduta, il Presidente siriano é ora al centro del 'crocevia diplomatico' del Mondo Arabo e dell'intera regione. Lo conferma anche il quotidiano libanese Al-Akhbar secondo il quale entro due mesi il leader siriano sarà a Bagdad.