mercoledì 1 aprile 2015

Le forze armate siriane conquistano importanti posizioni nella zona meridionale di Layramoon!

Importanti punti-chiave di Layramoon, tra cui il 'Jazz Mall' sono caduti in mano alle truppe dell'Esercito Siriano, ai miliziani NDF e alle Brigate Baath che ne hanno sloggiato i terroristi del 'fronte islamico' dopo aver loro inflitto numerose perdite.

I combattenti rivoluzionari yemeniti conquistano anche Ad-Dali...i jet Sauditi sanno solo ammazzare civili inermi!

Jet sauditi continuano a colpire lo Yemen, ma, nonostante la dichiarata intenzione di sostenere i partigiani del fuggiasco ex-vice-dittatore Hadi, si ostinano a colpire casualmente obiettivi civili (evidentemente gli unici che i loro piloti pessimamente addestrati riescono a inquadrare e centrare) e non arrestano, ma neppure rallentano l'avanzata delle forze rivoluzionarie.

Il Vicepresidente Maliki discute a lungo con l'ambasciatore siriano a Bagdad: sforzi comuni Siria-Irak contro il terrorismo!

Nouri al-Maliki, il grande leader sciita irakeno che ha salvato il paese nei momenti bui del Caos e del panico seguiti all'invasione dell'ISIS accettando di forfettare la sua grande vittoria elettorale (che gli avrebbe garantito un nuovo premierato) divenendo Vicepresidente  si é intrattenuto lungamente a colloquio con l'ambasciatore siriano Sadam Jadaan al-Dandah.

'Fajr Libya' nel caos, licenzia il 'premier' del suo pseudo-governo non riconosciuto da nessuno!

La congrega di milizie islamista sostenute da Turchia e Qatar conosciuta come 'Fajr Libya' che occupa più o meno stabilmente la porzione occidentale della Libia tra cui l'ex-capitale di Gheddafi, Tripoli, tiene in ostaggio l'assemblea legislativa temporanea (GNC) sorta dopo la deposizione del Rais sirtino e ha fatto nominare a essa un Governo-pupazzo (non riconosciuto a nessun livello internazionale) quando l'Esecutivo legittimo é fuggito a Est rifugiandosi tra Tobruk e Bayda.

A capo di questo inefficace e putativo 'governo' fino a ieri c'era Omar Hassi (foto sopra).

martedì 31 marzo 2015

Gli Houthi e l'Esercito Rivoluzionario conquistano l'Aeroporto di Aden e Zijibar! I raid sauditi colpiscono solo i civili!!

Ancora ottime notizie per le sorti della sfida tra Houthi di Ansarullah e unità dell'Esercito Yemenita schieratesi dalla loro parte contro i pochi pretoriani di Mansour Hadi e i takfiri di Al-Qaeda, che hanno dovuto abbandonare di fronte all'avanzata dei primi l'Aeroporto di Aden e la località Zijibar, nella Provincia di Abyan.

L'Aeroporto di Aden, già raggiunto al momento della conquista della città, era stato abbandonato dagli Houthi e dalle forze della Rivoluzione al momento dell'inizio dei bombardamenti sauditi sullo Yemen ma é stato ora saldamente riconquistato.

La 'Forza Tigre' del Colonnello Souhail Hassan spostata da Al-Shaar a Idlib per ristabilire la situazione!

Fonti della Difesa siriana cominciano a confermare che l'unità chiamata convenzionalmente 'Forza Tigre' (15esima Divisione Forze Speciali) al comando del Colonnello Souhail Hassan é stata ridislocata dai dintorni di Al-Shaar (Provincia di Homs) all'hinterland di Idlib per affrontare l'emergenza presentatasi a fine della scorsa settimana.