venerdì 17 aprile 2015

ESCLUSIVA! Eliminato in Irak l'ultimo dei gerarchi di Saddam Hussein, già "controllore" dei terroristi MKO!

Izzat "Re di Fiori" Ibrahim al-Dhouri, vice di Saddam Hussein, che aveva tra le sue prerogative anche il controllo delle attività anti-iraniane del movimento MKO (la setta dei Rahavi) é finalmente stato eliminato in Irak.

Sappiamo che per la maniera in cui é stato abbattuto il regime di Saddam Hussein ha guadagnato qualche 'credito anti-imperialista' negli ultimi anni, specie nelle menti di ragazzi giovani che non lo hanno visto all'opera negli anni '70 e '80.

Lasciateci dire che per noi di PALAESTINA FELIX quando schiatta un 'saddamita' é SEMPRE giorno di festa.

L'aviazione di Assad distrugge i piani turchi per una offensiva "di distrazione" intorno ad Aleppo!

Sappiamo che recentemente c'é stato un incontro di vertice tra Turchi e Sauditi per discutere della situazione siriana, sappiamo anche, da fonti fidate che i Sauditi, impegnati a bombardare lo Yemen, costretti a fare debiti per il crollo delle quotazioni petrolifere che ha scavato un buco di 106 miliardi di dollari nelle loro casse, costretti a spostare migliaia di terroristi dalla Siria allo Yemen per rinforzare posizioni che crollano una dietro l'altra di fronte alle avanzate di Ansarullah, hanno scaricato il fardello siriano principalmente sulle spalle di Erdogan.

Forza Tigre e Carri dell'11esima Divisione Corazzata continuano ad avanzare nel Rif di Idlib!!

Dopo la cadita di Kafr Najd e Nahlaya la Forza Tigre e l'11esima Corazzata siriana sostenute dalla milizia NDF continuano le loro avanzate del Rif di Idlib sviluppando una manovra duplice volta ad attaccare i presidi terroristi in città da due diverse direzioni per separare le loro forze.
L'NDF e unità dell'11esima Corazzata hanno attaccato Koreen arrivando fino al centro dell'abitato; ormai il 70 per cento del villaggio é in mano alle forze governative, mentre a Nordest di Koreen Fayloun é almeno in parte in mano all'NDF che ha ucciso almeno trenta terroristi.

Houthi e forze rivoluzionarie avanzano a Marib e intorno ad Aden mentre Al-Qaeda attacca i sostenitori di Hadi nel retrofronte!!

Dopo oltre venti giorni di bombardamenti sauditi sullo Yemen lo slancio offensivo dei Comitati Popolari, dei combattenti Houthi e delle unità yemenite dichiaratesi per la Rivoluzione non conosce rallentamenti o fermate. Le pendici di Monte Mahjar e l'intera valle di Al-Mallah nella Provincia di Marib sono infatti state liberate dalla presenza di terroristi di Al-Qaeda e di partigiani dell'ex-vice-dittatore Mansour Hadi.
Inoltre nei dintorni di Aden anche le zone di Faqm e di Salahuddin sono state prese sotto il controllo delle forze rivoluzionarie che hanno respinto i militanti wahabiti filosauditi.

Forze irakene in totale controllo di Ramadi e dintorni affrontano l'ISIS a Boghanim, Abukhalifa, Sophia e Sor!

Quando é stato chiaro che un massiccio movimento di truppe irakene era in atto verso la capitale provinciale di Ramadi i tagliagole dell'ISIS hanno tentato di montare un attacco preventivo contro la città per tentare di disturbare l'afflusso di queste forze prima che potessero schierarsi e iniziare le operazioni a cui il Comando di Bagdad le aveva destinate.

L'ISIS fallisce nella sua prematura controffensiva contro il Nord di Salahuddine! Molti tagliagole eliminati!!

Dopo la devastante sconfitta patita presso il capoluogo della Provincia di Salahuddine (seguita, a quanto dettoci dalle gazzette occidentali, da decapitazioni casuali di comandanti) gli sgozzatori dell'ISIS hanno cercato di compensare lo smacco con un contrassalto verso il Nord della stessa provincia, in particolare contro l'importante raffineria di Biji, che non erano mai riusciti a conquistare e il cui assedio venne spezzato lo scorso autunno dall'avanzata delle truppe irakene.