martedì 14 marzo 2017

I MiG-23 ex-russi messi subito in opera dai piloti del Generale Haftar!

Attacchi aerei ed elicotteristici contro le posizioni dei terroristi islamisti alleati del ridicolo 'premier' Serraj/Asserragliato sono stati registrati intorno a Ras Lanuf.

Jet ed elicotteri ovviamente fanno parte della 'forza aerea' a disposizione del General Khalifa Haftar, Ex-capo di SM di Gheddafi che in questo momento é l'unica figura credibile per poter sperare di riunificare e stabilizzare la Libia.


Altrettanto ovvio é il fatto che tra gli esemplari di MiG-23 utilizzati in questo frangente vi siano anche quelli recentemente arrivati dalla Russia, dai vasti depositi di jet obsoleti dismessi dall'Aviazione di Mosca ma ancora perfettamente in grado di "dire la loro" nei cieli libici (o siriani).

Come ripetevamo recentemente, Putin ha un piano per il Medio Oriente e il Nordafrica e lo sta seguendo passo passo con grande accuratezza.

16 commenti:

  1. non sono "felice" dell'arrivo dei russi in Libia ma se la UE dorme è colpa nostra!

    RispondiElimina
  2. Non sei felice dell'arrivo dei russi in Libia ? Quindi sei felice che ci sia il caos orchestrato da noi europei e dagli americani di Obanama ? Fatti un esame di coscienza e rifletti.......

    RispondiElimina
  3. no,Francisco,no Maurizio!siete ambedue fuori strada!
    Informatevi meglio sulla situazione della Libia prima di emettere le solite sparate! E' molto più complicato di quello che voi pensate!
    Attualmente anche gli europei ed americani non sanno che pesci pigliare!
    Putin ha approfittato di un vecchio contratto ed ha fatto i suoi interessi.
    Ma Haftar fà i suoi interessi,non quelli della maggioranza dei libici!
    NOn dico di non aver necessità di un esame di coscenza! Ho scritto che noi europei abbiamo dormito e dormiamo ancora!
    Quanto agli USA hanno fatto ben poco fino ad oggi,un pò di aiuto a smantellare ISIS a Sirte,e basta!Per il resto chiacchere!
    E Trump non mi sembra abbia tempo e voglia di impegolarsi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gli interessi di Ma Haftar sono interessi libici e non italiani o dell`occidente . Che diresti te se si intrometterebbe Ma Haftar negli interessi italiani o occidentali con la sua armata ? .....chi e`che crede di essere il padrone o chi dcide per il popolo libico ? Aveete saccheggiato tutto , avete rovinato e massacrato la Libia l`avete derubata e vi permettete ancora di decidere su di essa ?......ma non vi vergognate ?

      Elimina
    2. Voi europei non avete dormito, avete distrutto la Libya e lo avete fatto da svegli!

      Elimina
    3. Esatto! Svegli, eccome se erano svegli... non mi risulta che Francia, l'Inghilterra, l'Italia e gli Usa dormissero dolci e pacifici sonnellini mentre lanciavano missili e bombe su tutte le principali infrastrutture pubbliche e sulle città della Libia, e allo stesso tempo sostenevano in tutti i modi gruppi di "ribelli" non dissimili da daesh, contro Gheddafi e lo Stato Libico. Strano modo per definire il concetto di "dormire"...

      Elimina
    4. intendevo il dormire attuale,non quello di alcuni anni fà...dopo la sconfitta del dittatore Gheddafi dovuta all'impegno di Francia ,Inghilterra ,Usa e molto marginalmente dall'Italia,occorreva comportarsi molto diversamente con i Libici,invece tutti gli europei se ne sono fregati:il caos Libico attuale è dovuto appunto a questo "dormire"!
      Qusnto al fatto che Halfar rappresenti gli interessi libici ,è un altro paio di maniche e non mi trova d'accordo con le notizie provenienti dai vari fronti libici!

      Elimina
    5. Il nano ebreo Sarcosi, Napolitano e la Klingon sono i maggiori responsabili esecutori dello sfacelo Libico e il Gen. Haftar fa bene a perseguire i suoi interessi che sicuramente collimano con quelli del popolo Libico

      Elimina
  4. L'Italia aveva sottoscritto un trattato di mutuo soccorso con Gheddafi ed un impegno a rifondere i vecchi danni di guerra.
    Dunque abbiamo stracciato impegni internazionali, al pari dei peggiori cialtroni.
    Sapevamo che Gheddafi aveva di fronte i Fratelli Musulmani ed i peggiori assassini che avevano fatto terribili stragi in Algeria.
    Dopo le terribili cose compiute da Graziani, un minimo di vergogna ci doveva tenere fuori dall'aggressione alla Libia.
    Mettere sotto i piedi queste cose, ci farà pagare per decenni questi errori.
    Per nostra somma vergogna, sarà meglio tacere e ritirarci da quelle terre.
    Federico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Federico , complimenti. D'accordo al 101 %.

      Elimina
  5. https://it.sputniknews.com/mondo/201703134198812-Deputato-libico-dietro-attacchi-porti-petroliferi-Italia-Regno-Unito/

    RispondiElimina
  6. https://it.sputniknews.com/mondo/201703144202411-Tobruk-Tripoli-terrorismo-cooperazione/

    RispondiElimina
  7. https://it.sputniknews.com/politica/201703144201321-libia-pronta-attuare-accordi-con-russia/

    RispondiElimina
  8. Al Ghwell,Abdou Rouf Hara,Haitham Tajouri,Abdoul Ghani al Kiri Saddiy al Ghani,sono tutti personaggi libici che non sonomdalla parte di Haftar e ci sono migliaia di libici che non lo sono!
    Haftar è foraggiato dagli Emirati Arabi,ed ora dai russi,ci sarà un motivo!
    Anche Al Ghwell dice di essere dalla parte dei libici e non è l'unico!
    Dietro a tutti questi interessi c'è un mucchio di ottimo petrolio e di metano...il resto sono balle!

    RispondiElimina