giovedì 9 marzo 2017

L'Esercito Siriano si schiera di fronte ai Turchi in sostituzione delle forze curde!

Kur Huyuk, Kurt Wayran, Al-Bughaz, Abu Hayj, Jubb al-Hamra, sono le prime località dove le forze curde dell'SDF si sono fatte da parte per consentire alle truppe siriane di schierarsi a protezione di Manbij, come da accordi precedentmente raggiunti.

Tutti i tentativi dei media collusi coi terroristi di far passare l'idea che ci fossero "equivoci" e "malintesi" tra Siriani e Curdi, evidentemente nella speranza di creare veramente il malinteso e l'incidente che facesse saltare l'accordo, sono finiti in un nulla di fatto.

Si segnala ovviamente per viscideria e lerciume "al masdar" di Leith Fadel.



Il Consiglio Militare di Manbij ha rilasciato una dichiarazione in merito asserendo che quanto in corso nei villaggi in questione é un banco di prova in seguito al quale l'esperienza potrebbe venire replicata in altre zone.

13 commenti:

  1. Occorre essere positivi.
    Dare protezione significa accettare la bandiera del più forte.
    Spero che i kurdi capiscano fino in fondo la situazione. Autonomia si. Ma la Nazione resta quella siriana, rappresentata dal presidente Assad.

    L'evoluzione che auspico?
    Che autorizzino il passaggio di una potente colonna blindata siriana dai territori kurdi, per dare man forte alla guarnigione di Deir Ezzour.
    Federico

    RispondiElimina
  2. C'è da aggiugere un particolare, non secondario, insieme agli aiuti militari i Russi e il SAA stanno anche inviando aiuti umanitari.

    RispondiElimina
  3. aggiungerei anche qualche notizia sull'incontro del 6 Marzo fra i comandanti russo,USA e Turco in Turchia: lo scopo? "ufficialmente" non spararsi addosso!
    In pratica penso che gli USA abbiano messo a punto la possibilità di inviare truppe verso Raqqua a fianco dei curdi senza pestare i piedi( ed essere pestati!) ai siriani ed ai turchi!
    Infatti stamane la Stampa mostrava un video con i Marines in marcia!Ormai anche per Raqqua si avvicina la soluzione finale ( dopo Aleppo e Mossul!).
    Ai tafkiri rimarrà solamente la possibilità di fare attentati come all'ospedale di Kabul! Altro che califfato!

    RispondiElimina
  4. Effettivamente le immagini pubblicate da al masdar sono parecchio tristi. Tra tanti accordi a cui si poteva arrivare è stato scelto quello di occupare una trincea della linea del fronte tra i tuoi avversari. Davanti i Turchi che ti sparano addosso, dietro gli americani che danno le coordinate ai Turchi. Mi auguravo che ciò sarebbe servito almeno a boicottare i rapporti tra SDF ed americani, ma al contrario sono arrivate altre centinaia di marines. Spero che almeno gli iraniani riescano a trovare un buon accordo con gli Yazidi. Se non si può per una ragione o per l'altra far scontrare Turchi e americani (col rischio ad esempio che trovino un accordo e si spartiscano il nord della Siria), allora in un modo o nell'altro bisogna trovare una leva per rompere i legami tra americani e SDF.

    RispondiElimina
  5. Andrea, sei proprio sicuro che gli USA diano le coordinate ai turchi per accoppare i curdi? a che pro?
    Sei proprio sicuro che i comandanti russi ,turchi ed USA siano proprio tutti rincoglioniti?
    Io penso che invece sia tutta una serie di mosse antiturche!Gli USA sanno che il prode Erdogan in questi ultimi tempi,pensa di essere un @padrereterno@ l-ultima e quella di dire che i tedeschi,suoi alleati,sono dei nazisti! Se anche lo fossero,non e una buona occasione per cantagliele! E poi e andato da Putin a combinare per proprio conto!
    Poi veramente non si tratta di occupare una trincea!si tratta di parecchi villaggi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Proviamo a vedere il tutto dal punto di vista degli USA: la Turchia è mia alleata all'interno della NATO; non voglio che quel pazzo di Erdoghan, che ho già cercato di far fuori, passi dalla parte dei Russi; mi interessa, visto che non sono riuscito a rovesciare Assad, creare uno stato fantoccio il più esteso possibile nel nord della Siria. Cosa faccio? Spingo i siriani a distogliere risorse dall'avanzata verso Raqqa interponendoli tra Turchi e Curdi, creando allo stesso tempo attriti tra Turchi e Russi. Convinco la carne da macello (i curdi) ad abbandonare Manbij per catturare Raqqa (molto più importante di Manbij) prima che arrivino i siriani.
      Io speravo che Russi, Curdi e SAA si accordassero per una gestione amministrativa e militare congiunta di Manbij estromettendo gli americani e dando un segnale forte in previsione di una zona autonoma curda all'interno di uno Stato unitario sotto il controllo dell'attuale governo siriano. Le dichiarazioni del MMC (consiglio militare di Manbij) sono di tutt'altro tenore però. In questo momento gli USA stanno facendo la corsa per sostituirsi all'Isis per mezzo dei curdi, e i siriani devono per forza competere in questa corsa. Solo alla fine di questa corsa si potrà valutare come comportarsi nei confronti delle altre forze di occupazione del territorio siriano. Per questo fin dall'inizio non mi è sembrato un granché la mossa di interporsi tra Curdi(USA) e FSA(Turchi). Spero di sbagliarmi. Le mie sono solo elucubrazioni mentali. Non voglio sembrare pessimista. Credo comunque che sia giusto mostrare anche esagerato ottimismo in certi contesti (ad esempio dove i lettori siano i cittadini assediati di Deir ez-Zur) ma qui siamo tra lettori italiani, e piuttosto che distorcere la verità quando le cose vanno male, ritengo sia più utile fare riferimento alla citazione che fa da faro a questo bellissimo blog: "Se non puoi eliminare l'oppressione, almeno raccontala a tutti" (Ali Shariati)

      Elimina
  6. Teniamo sempre presente che abbiamo un accesso limitato alle notizie riguardanti gli accordi. Ripeto: ho fiducia ne presidente Assad e nei suoi alleati, il lavoro svolto finora è lodevole

    RispondiElimina
  7. ma che è una gita????
    COSA SONO TUTTE QUESTE MANIFESTAZIONI TRIONFALISTICHE????

    L'ESERCITO SIRIANO NON HA VINTO UN CAZZO..
    IL PEGGIO DEVE VENIRE..
    E TUTTO DIPENDE DALLA RUSSIA..

    A NORD I TURCHI A SUD IL GOLAN e la giordania..e ALTRO..


    palestina felix....BASTA PUBBLICARE STE CAZZATE---
    LA GUERRA NON è VINTA NE FINITA
    ED IL PEGGIO PER I SIRIANI DEVE VENIRE...


    SIAMO SERI......................

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scommetto che sei Grandeandrea

      Elimina
    2. Scommessa persa! Cosa pensa il tuo trisavolo Quintus di un nipote così bislacco? Concentrati con le tue fissazzioni deir zorristiche e lascia perdere quel genio di un GA!

      Elimina
    3. Anonimo9 marzo 2017 18:00.... L'idiota schiuma da tutti i pori della pelle, avendo evidentemente capito (meglio tardi che mai) che i souoi beniamini stanno venendo sloggiati e massacrati su ogni singolo fronte.

      Questo "commento" mostra, se mai c'è ne fosse mai ancora bisogno, come i vari disinformatori e disturbatori, siano ormai ridotti in uno stato di rabbiosa frustrazione e di come nonostante le vomitevoli menzognere campagne mediatiche che vanno avanti da anni atte a ribaltare i fatti sul terreno, costoro siano del tutto IM-PO-TEN-TI.

      Lasciamolo vaneggiare e schiumare, poverello, i suoi beniamini "ribelli super moderati di 4o livello", che lottano contro "il mostro criminale Assad" stanno vendendo SPAZZATI VIA per sempre.

      Elimina
  8. Anonimo 1800. Sei realista, pessimista, un Troll o completamente incretinito.
    Per i duri del blog, la questione per i governativi è liquidata. Raqqa domani mattina....deir Ezzor domani sera. Dopo i festeggiamenti di fine settimana.....gli israeliani buttati in mare. Quindi pace duratura. Abbiamo consigliato ai nostri amici israelianei di scappare in Italia. La nazione più sicura del mondo. Non ha mai perso una guerra!!! Esther+Joachim

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma tu scrivi sempre minchiate?

      Elimina