mercoledì 13 settembre 2017

L'Esercito Siriano ha iniziato le operazioni di attraversamento dell'Eufrate!

Siamo in grado di confermare che le forze armate siriane hanno dato il via alle operazioni di attraversamento del Fiume Eufrate in corrispondenza dell'ansa poco a Est dell'Isola Sakr, dove la corrente del grande fiume rallenta notevolmente e dove, sulla riva sinistra, si trova un grande spazio libero dove far confluire uomini, mezzi e materiali per costituire una testa di ponte.



Questo movimento rende inutile la "corsa" dei Curdi che, scattati in avanti su preciso ordine americano, senza venire in niente contrastati dagli 'amici' dell'ISIS, stavano avvicinandosi alla zona industriale di Deir Ezzour, che si trova a Nord della città sull'altro lato della grande via d'acqua.

Ancora una volta si vede come i Curdi siano bande poco organizzate ed affatto efficienti, in grado di esercitare controllo sul territorio solo con l'aiuto esterno e con evidenti accordi coi terroristi.

In mesi e mesi e con l'aiuto dei continui attacchi aerei americani i Curdi non sono riusciti nemmeno a prendere il controllo di Raqqa, pur circondandola completamente.

7 commenti:

  1. Ora vediamo che fanno i russi. Perché è chiaro che gli USA bombarderanno l'esercito siriano. Sono molto preoccupato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. orazio, ma tu eri anche 'sicuro' che Deir Ezzour ANDAVA EVACUATA!

      Elimina
    2. Orazio, lei ci tira in giro o qualcosina non funziona nel suo pregiato organismo. Da due anni lei incitava il governo Assad a consegnare deir Ezzour ai takfiri. Le ho scritto piu' volte.
      Le sue preoccupazioni fanno ridere i polli piu' stupidi di deir Ezzour. Cambi disco.
      Per una volta la risposta del Kahani e' pertinente.

      Elimina
  2. Mossa fondamentale.

    RispondiElimina
  3. L'esercito siriano non può fermarsi se non fino alla completa liberazione dell Siria!!

    RispondiElimina
  4. Queste bande curde mercenarie meritano l'ira di erdokan

    RispondiElimina
  5. A 'sto giro i kurdi hanno proprio toppato, sono in minoranza persino in quella che considerano la loro enclave, nel nord del paese, figurarsi nel resto dove sono addirittura lo 0,000%, e cosa dovrebbero fare quattro scappati di casa kurdi, governare contro popolazioni locali assai più numerose, e solo perchè hanno il sostegno, per ora, dei mangia spazzatura e dei criminali sionisti? pare che già nelle terre sotto la loro giurisdizione inizino a trovare guai grossi, come quando hanno tentato di imporre la loro lingua alle tribù arabe e questi si sono giustamente incazzati, ma dove credono di andare? presto arriverà la realtà a presentare loro il conto, come è giusto e sempre avviene.

    RispondiElimina