domenica 29 luglio 2018

Raid yemenita nella Provincia saudita di Jizan si conclude con quattro militari di Riyadh uccisi, due catturati!

In tutto il periodo in cui ci siamo sforzati di 'coprire' la lotta patriottica dello Yemen contro l'arroganza degli aggressori sauditi ed emiratini abbiamo sempre dato particolare importanza a segnalare al cortese pubblico dei nostri lettori come essa non consti solo della campagna di rappresaglie missilistiche (e ora anche di droni) ma sia anche una guerra 'di terra' che non coinvolge soltanto i pur iconici e valorosi Houthi di Ansarullah; il legittimo Governo Yemenita ha a sua disposizione forze regolari, che sono per l'appunto le protagoniste del fatto che andiamo a narrarvi.



Forze dell'Esercito Yemenita hanno eliminato quattro militari sauditi e ne hanno catturati altri due attaccando la base militare di Mashal nella Provincia saudita di Jizan.

La notizia é stata diffusa dall'emittente Al-Masirah.

Inoltre tiratori scelti yemeniti hanno ucciso otto mercenari al soldo di Riyadh, in parte nello Jizan e in parte nella Provincia di Maarib e sulla Costa Occidentale del paese.


3 commenti:

  1. Niente è più potente di un Popolo che lotta per la sua Libertà nella Sua Terra, e quanto inutili sono i dollari spesi per acquistare armi costose.

    RispondiElimina
  2. Portare il conflitto e casa degli occupanti con qualunque mezzo e' il modo migliore x far finire l aggressione allo yemen

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Scipio Africanus docet

      Elimina