martedì 2 agosto 2016

Altri isolati conquistati dalle forze siriane a Daraya con un vittorioso combattimento notturno!

Nella notte di ieri le forze combinate della Guardia Repubblicana siriana, della milizia NDF di Damasco e di unità della 4a Divisione Meccanizzata sono riuscite a conquistare un'estensione di circa 300 metri per 250 nei pressi della Moschea di Bilal Habashi, a Daraya, nel Ghouta Ovest.


Nel corso dei combattimenti che hanno visto le meglio equipaggiate ed addestrate forze governative sopraffare i terroristi di Ajnad Sham, non efficienti e preparati agli scontri notturni, almeno una dozzina di combattenti takfiri sono stati eliminati.

Ormai il confine della parte di Daraya controllata dai gruppi takfiri si sposta sempre più verso Est, allontanandosi da Mohadimiyah e segnando sempre più inesorabilmente il fato dei militanti islamisti, sempre più isolati.

9 commenti:

  1. Ad Aleppo la controffensiva delle SAA stà riprendendo molto del terreno perduto,speriamo di avere conferme!, da notare che per fortuna non si è avuta (per adesso) l'apertura di un secondo fronte alle spalle, dalla sacca Aleppo Est/Ramuse 02.08.2016 CAA regained control of the village of Al-Amiriyah https://twitter.com/IvanSidorenko1/status/760397755583959041 Alberto

    RispondiElimina
  2. E' incredibile come con tutto quanto succede ad Aleppo questo Kahani ignori tutto( malgrado tanti dei suo lettori lo invitino a fornire notizie) e posti le "conquiste" di qualche edificio o strada a Daraya ,siamo ad uno stadio patologico!Alberto

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perchè è la situazione di Daraya che sta ammazzando i takfiri. Una volta ripulite Daraya e Mohadimiyah si liberano soldati della Guardia Repubblicana per spazzare il Gouta est, spazzato il Gouta est si rendono disponibili almeno 20.000 veterani esperti di combattimento urbano... serve dire altro?
      Non a caso l'ISIS ha tentato di spezzare l'assadio a Daraya, ma si è presa una bella tostata (vedi Farsnews, sito che ti consiglio di leggere)!
      Licus

      Elimina
    2. di incredibile c'è solo il tuo desiderio di fare da odalisca ai barbuti islamisti, ma perchè non vai a farti fottere da loro di persona, al posto di scassare la minchia a chi frequenta volentieri le news del Dr. Kahani? non crederai mica di essere divertente? continui a fare il tifo per daesh e pare anche che porti loro sfiga, dato che tutte le tue presunte valutazioni finiscono sempre smentite dai fatti, ne avessi mai azzecata una, fosse per te i filo-occidentali avrebbero conquistato l'intera Syria già da anni, a dimostrazione che non capisci un cazzo; sarebbe opportuno comunque che la smettessi di denigrare il lavoro del Dr. Kahani e come farebbe chiunque che conosca il significato delle parola dignità, portassi rispetto al prossimo a comiciare dal farti i cazzi tuoi da qualche altra parte, qui non sei il benvenuto!

      Elimina
    3. Oh albertì, ma andartene definitivamene affanculo no eh? Ma ti pagano per venire qui a scassare gli zebedei? ooooh macheppalleeeee. Tanto te rode? E grattate e fatti dare una pomata dai tuoi amichetti curdi.

      Elimina
  3. Punteggio Takfiri 1 SAA 1, giocando in 10 i takfiri attaccano alla disperata lasciando ampi spazi per il contropiede SAA,che non perde occasione per recuperare ampi spazi di manovra. Siamo al 10 minuto del secondo tempo... contento Albe'?

    RispondiElimina
  4. be ... la prima ondata sembra fallita , ora stanno senza effetto sorpresa, con meno uomini, l'inferno sopra di loro e altri rinforzi . ... curioso come stamattina annunciano la ""terza parte del piano "".... per far sembrare sotto controllo la situazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se pensi che ieri sera i takfiri hanno annunciato di aver ucciso 80 siriani e distrutto 7 blindati (vedi Hassan Ridha) mentre avevano perso 800 combattenti, 14 tank, 10 blindati e 60 tecniche (e questo prima dei contrattacchi SAA), difficile possano avere grandi risultati a breve.
      Se poi pensi che dalle loro perdite e dal terreno scelto si vede un attacco meccanizzato in zona aperta, mentre i contrattacchi siriani sembrano fare grande affidamento sul combattimento urbano... la vedo assai dura per i terroristi, potrebbero aver sparato l'ultima cartuccia (del resto perfino almasdar parlava di "all-out attack": o la va o la spacca, insomma).
      Licus

      Elimina
  5. Alberto inculati!

    RispondiElimina