sabato 19 agosto 2017

Jet americani aiutano ancora una volta l'ISIS colpendo le forze siriane che difendono Kadir!

Ancora una volta con una vigliaccheria senza confini i jet americani sono corsi a dare man forte all'ISIS cercando di ritardare la chiusura della seconda "sacca" nella Siria centrale.

Secondo diversi rapporti gli aerei yankee avrebbero colpito le posizioni della Forza Tigre poste a difesa del villaggio di Kadir, conquistato la scorsa settimana con la mirabile operazione eliportata di cui abbiamo svelato oggi i più minuti dettagli.



Già più volte l'aviazione usa é intervenuta a sostenere i terroristi contro le truppe regolari siriane e le loro milizie alleate, ma senza mai ottenere il risultato voluto.

Questo perché ormai la situazione dei takfiri é tanto disperata che solo una dichiarazione di guerra in tutto e per tutto potrebbe, forse, ribaltarla.

E questo é impossibile.

I nostri contatti dicono che i risultati del bombardamento americano sarebbero stati molto deludenti e che comunque ingenti forze siriane sono già in movimento per rinforzare le posizioni in questione.

15 commenti:

  1. Lo scontro tra USA e Russia è inevitabile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo scontro usa russia non xi sarà, almeno non in questo contesto geopolitico. La russia non è comandata da idioti, ma da gente che ha a un po' di maturità politica e strategica.non sono bambini o pazzerelli a comando di un paese

      Elimina
  2. Quali sono questi contatti?

    RispondiElimina
  3. Capisco i bombardamenti in territorio irakeno, capisco quelli al confine Giordano, capisco quelli sul Golan ma ora anche in pieno deserto al centro della Siria. Ma la Russia non aveva dato un ultimatum ai raid usa.

    Luca enco

    RispondiElimina
  4. Hector Hammond20 agosto 2017 02:50

    Il deep state americano non cederà facilmente sulla Siria , neanche a guerra finita . Prima o poi nel medioriente la fonte di ogni problema va ridotta alla ragione o non se ne esce .

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Francesco ROMOLI20 agosto 2017 19:31

      Purtroppo nel medioriente non è possibile ridurre alla ragione chi trama per il petrolio. Un mio amico ex militare che vive in Qatar e che lavora ed ha amici in ambito petrolifero mi ha detto che tutta la confusione della Siria deriva dall'impossibilità del Qatar di costruire un oleodotto che arrivasse in Europa passando appunto dalla Siria di Assad.Assad ha detto di no. Ma come mai quell'oleodotto è così importante? Perchè gli Stati Uniti vogliono assolutamente attaccare l'Iran ma non possono adesso perchè gli iraniani in caso di attacco bloccherebbero il greggio proveniente dal Golfo Persico, mentre con l'oleodotto passante dalla Siria non avrebbero problemi. Ne vedremo delle belle ...... purtroppo ,,,,,

      Elimina
    2. Non credo che un oleodotto possa da solo sostituire il greggio che passa dal Golfo Persico, che è più del 30% delle esportazioni petrolifere a livello mondiale.

      Elimina
  5. Non potranno mai ribaltare la situazione, e se intervenissero in forze dichiarando guerra si ritroverebbero accerchiati da Turchia ,Russia ,Iran, e Iraq ,senza un caposaldo da cui partire ,comunque c'è da pregare che facciano questo errore ,per loro sarebbe peggio del Vietnam

    RispondiElimina
  6. Quasi sicuramente sono stati i mercenari americani della Blackwater a chiamare l'aviazione

    La Blackwater coordina gli straccioni terroristi sul campo e se vengono accerchiati chiamano l'aviazione

    RispondiElimina
  7. Risposte
    1. Hai mai sentito parlare dell orso russo che sta tanto prima di svegliarsi, e abbaia abbaia e poi morde con difficoltà.. Hai mai visto la russia fare colpi di testa durante gli ultimi 100 anni??

      Elimina
  8. Dovrebbe rivelare il nome dei contatti ad un bastardo senza nome qualsiasi?

    RispondiElimina