venerdì 11 maggio 2018

Allarme chimico nel Nord della Palestina, i sionisti corrono ai rifugi e tirano fuori le maschere antigas; poi tutto chiarito: erano sottovento ai cessi dell'IDF!

Poco prima dell'alba di ieri in tutta la parte settentrionale della Palestina occupata illegalmente dal regime ebraico gli abitanti di cittadine e villaggi sono stati aggredite da ondate di ributtante miasma, che hanno scatenato una vera e propria corsa ai rifugi; molte persone hanno anche messo mano alle maschere antigas distribuite ventisette anni fa all'apice dei lanci degli 'Scud' di Saddam Hussein, temendo giustamente un attacco chimico.

Poco dopo, con un messaggio emanato sui canali d'emergenza del Ministero della Guerra Sionista l'emergenza si é ridimensionata: "Si tratta di gas non letali, raccomandiamo ai nostri cittadini di areare i locali prima di soggiornarvi e di ricorrere a contromisure casalinghe come Gléd, AmbiPur o Carta d'Eritrea".



Il motivo delle zaffate di tanfo era da ricercarsi nei venti, che in quel momento spiravano tesi dalla direzione del Golan Siriano, dove erano appena piovute le due raffiche di razzi lanciati dall'Esercito di Assad in risposta alla fallita provocazione di Tel Aviv, che aveva sparato senza costrutto 70 missili aria-terra dai suoi jet inviati nello spazio aereo libanese in direzione di Damasco.

Il Generale di 'tsahal', Kalmann Kaghinbràgg dichiara: "E' stata una mera reazione fisiologica: abituati a prendere di mira manifestanti disarmati, lanciare fosforo incandescente sulle famiglie di Gaza, a sparare con mitragliatrici pesanti contro barche di pescatori, ad arrestare ragazzini di quattordici anni e giovinette adolescenti, i nostri uomini si sono trovati sorpresi e imbarazzati davanti a un avversario EFFETTIVAMENTE in grado di rispondere al fuoco...il fatto che la sera prima la mensa avesse servito pasticcio di fegato d'oca e kugel di cipolle, non ha precisamente aiutato la situazione!".

Il Sottosegretario agli Affari Militari, Fritz Arraffashekel, ha puntualizzato: "Abbiamo già trasmesso ad Angela Merkel e a Donald Trump la richiesta di ulteriori risarcimenti per l'Hollycau$to e Aiuti al Terzo Mondo, che ci permetteranno di dotare tutte le nostre installazioni militari nel Golan Occupato di latrine all'avanguardia, con potere deodorifero migliorato!".

7 commenti:

  1. "Kalmann Kaghinbràgg"...LOL!!!! :DDDDDDDDDDDDDDDDDDDDDD

    RispondiElimina
    Risposte
    1. C'era un generale zion-nazi che si chiamava Kalmann Maghen, penso che Kahani si riferiva a lui

      Elimina
    2. Già, perché "Arraffashekel"?... XD :D :D

      Elimina
  2. Il tanfo e arrivato anche da noi, in Italia.

    RispondiElimina
  3. Arraffashekel mi ha steso! Ahahahahahah! =)

    RispondiElimina
  4. La CARTA D'ERITREA! La mia nonna la usava sempre! Quanti ricordi!!

    RispondiElimina
  5. Aahahahahahaha!!!!

    RispondiElimina