martedì 22 luglio 2014

Sionazisti nel caos intimano ad 'Haaretz' di nascondere le perdite: "Scoppierebbe la Rivoluzione!"

La foto che vedete in apertura é quella del Colonnello Dolev Kadar, ufficiale sionista di grado più alto finora abbattuto a Gaza dalla Resistenza Palestinese; mentre il bilancio dei militari di Tel Aviv eliminati in combattimento si alza sempre di più cresce nei ranghi degli aggressori lo sgomento per l'efficienza e la letalità delle milizie palestinesi, molto più alta che in passato e il timore di gravi conseguenze se il pubblico sionista fosse brutalmente messo a conoscenza dell'entità effettiva delle perdite in battaglia.

Sappiamo che il Ministero della Guerra di Tel Aviv ha inviato un "ukase" alla redazione del quotidiano pseudo-progressista 'Haaretz' intimandogli il silenzio sul numero effettivo dei morti, paventando "Lo scoppio di una rivoluzione, o quantomeno gravi disordini" se la cifra filtrasse in qualche modo al pubblico.
Intanto il cronista di Haaretz Anshel Pfeffer in un 'tweet' evidentemente sfuggito al censore militare rivela che, secondo il parere di un ufficiale da lui intervistato, la capacità di combattimento delle principali milizie palestinesi si sarebbe alzata fino ad eguagliare la performance degli 'Hezbollah' nella Guerra d'Estate di luglio-agosto 2006.

Il radicale miglioramento sarebbe dovuto a speciali programmi di formazione e addestramento patrocinati da ufficiali della 'Niruye-e-Qods' iraniana, che si sarebbero incaricati di trasferire ai palestinesi 'know how' e tecniche sperimentate e raffinate dai resistenti libanesi nella difesa del loro territorio.

7 commenti:

  1. Ora sono cazzi per i sionisti ....

    RispondiElimina
  2. Fa piacere sapere che Hezbollah sia sempre il modello cui rapportarsi! W il Partito di Dio, W Assad, W Teheran! Federico

    RispondiElimina
  3. Israele si conferma un'entità nata sull'inganno e la strage! Neppure ai sionisti che vi abitano sono fornite informazioni attendibili ed i giornalisti non possono seguire le truppe sioniste!!! Inganno totale di uno stato marcio e stragista! Federico

    RispondiElimina
  4. Vedo che la censura non appartiene solo ai sionazisti.
    Complimenti per non esser loro da meno, almeno in questo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'asse della resistenza fornisce sempre giuste notizie (fatti) non le bugie che fanno di "Israele e Usa", due tra i paesi piu' infami della storia. Bomba atomica su Hiroshima,Nagasaki; massacri ed altro dei Palestinesi. Ma si potrebbe andare avanti per giorni..parlando di Iraq,Afghanistan,Vietnam,Chile,Nicaragua,ecc; insomma spero ci siamo intesi!!!!!!!!!!

      Elimina
    2. http://italian.irib.ir/notizie/item/164461-usa-la-cnn-licenzia-giornalista-per-aver-denunciato-le-minacce-degli-israeliani Guarda la democrazia mafiosa DI USRAEL.

      Elimina
  5. RDC , Cote d'Ivoire, Africa Centrale, Yemen,Libia,Sudan, Mali, Ukrain,Somalia, Chad,Egipt,Suria sono poche dei paesi che USA a destabilizzato
    Completando Anonimo 22iuglio 15.41

    RispondiElimina