giovedì 2 giugno 2016

Extra! Extra!! I takfiri non sanno nemmeno usare il programma Photoshop!

Abbiamo trovato questa foto su un account takfiro che, per dovere di cronaca o più spesso per farci quattro risate, seguiamo occasionalmente.

Nella didascalia che la accompagnava essa veniva descritta come la "cerimonia di battesimo delle nuove reclute" dell'organizzazione terroristica FSA.


Basta uno sguardo minimamente attento per rendersi conto che due terzi delle 'reclute' proiettano l'ombra in un senso, e il restante terzo in un altro, diametralmente opposto.

Inoltre, le bandiere che accompagnano il corteo sono totalmente identiche, solo che un gruppo é ribaltato di 180 gradi (quello che accompagna i marciatori con l'ombra sbagliata).

Insomma, l'FSA poteva mostrare un numero di marciatori veramente ridotto, circa due dozzine, così i gestori dell'account informatico hanno pensato bene di giocare un po' con Photoshop per "rimpinguarne" le fila.

Esistono veri e propri artisti di Photoshop che riescono ad alterare un'immagine senza quasi lasciare tracce, capaci di riempire una piazza di manifestanti inesistenti, per dire.

Ma sembra che nessuno di loro militi nelle file rattose dell'FSA.



13 commenti:

  1. Non ci si puo' aspettare che questo da chi vede come la menzogna funziona e paga, anche se evidente.

    RispondiElimina
  2. ridicolo al pari di chi li ha creati e armati, ormai la corruzione nel mondo occidentale sta distruggendo la qualità in ogni dove, in nome del profitto, basti dire che vi era di gran lunga più anlfabetismo e povertà in usa che non in Siria, prima della guerra, scatenata dai barbari contro una civilissima nazione, utilizzando la medesima scarsa qualità che li ha resi noti nel mondo.

    RispondiElimina
  3. Orazio, perche`mai ritirarsi? Piuttosto credo che a breve verranno liberati...abbi fede!

    RispondiElimina
  4. Infatti che vengano liberati puo' essere solo un atto di fede! visto che non solo non si avanza da Palmira ma si è ormai abbandonato l'idea (dopo numerosi assalti andati a vuoto) di riprendere la vasta zona dei gas fields di As Shaer di nuovo in mano all'isis ormai piu' di un mese!Come fai a ritirarti da Deir Ezzour? ed i civili? sarebbe una catastrofe Mancano le truppe poche ed impegnate su troppi fronti,l'unica speranza è che intervengano direttamente quelle russe in soccorso degli eroi che resistono laggiu' ma difficile pensare che possano reggere all'infinito!Se no implorare i Curdi che spingano il fronte da nord !questi curdi sembrano diventati oltre all'ago della bilancia per il loro valore sul campo, dei veri barbieri di Siviglia tutti li vogliono! ma adesso puntano a liberare la loro di terra!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sei un idiota

      Elimina
    2. La "loro di terra"? E chi gliela ha data di grazia? Tel Aviv? Fanculo tu e i curdi servi di Wall Street.

      Elimina
    3. alberto smettila di farti le seghe sulle ragazze peshmerda, tanto non te la danno...i curdi sono un'amalgama di ladroni montanari su cui si sono posati gli occhi delle ambizioni di washington di usarli come stato cuscinetto nella regione, con la benedizione di israele...

      Elimina
    4. Riprendo e confermo, sei un idiota, un venduto e un provocatore.

      Elimina
    5. i Kurdi della Siria non sono neanche cittadini Siriani, in quanto profughi fuggiti dall'Irak di Saddam e dalla turkia, negli ultimi decenni, un cosa ti riesce molto difficile da capire, ma provo a spiegartela ugualmente, agli americani non fotte una sega nè dei kurdi nè della Siria, intendono solo fare terra bruciata intorno ad israele ed impedire che la nuova Via Della Seta non arrivi sul Mediterraneo, quando non ne avranno più bisogno o per altre convenienze scaricheranno i Kurdi nel cesso e tireranno la catena, come loro uso.

      Elimina
    6. Alberto stavi in marina vero? 18mesi? papà carabiniere vero? e mamma mezza curda?
      Vero?

      Elimina
    7. Anonimo notturno dell 03,16. Qui non siamo su Stormfront o su qualche blog di ciabattari tafkiri. Qui le info personali su Alberto non interessano a nessuno. Alberto ha idee che a me non piacciono per nulla, ma è liberissimo di averle, di esprimerle ed eventualmente di beccarsi i nostri insulti. Senza per questo dover subire una profilazione a mezzo web.
      Invito il gentilissimo Suleiman, che può facilmente verificare come io non sia Alberto ma un suo lettore abituale, a cancellare l'odioso commento cui faccio riferimento.

      Elimina
  5. C'è pure un tipo takfiro tagliato a metà nella parte destra della foto... le menzogne almeno le facciano bene

    RispondiElimina
  6. Una vera perla.....
    Grazie a tutto il Blog Palestina Felix

    RispondiElimina