giovedì 2 giugno 2016

Inizia l'offensiva siriana in direzione di Raqqa! Altro che Curdi e altre marionette di Obanana!

Dalla mattina di stamane le forze dell'Esercito Siriano, integrate e sostenute dalla Brigata Falchi del Deserto hanno ufficialmente iniziato le loro operazioni contro i militanti dell'ISIS per sfondarne le linee e penetrare decisivamente nella Provincia di Raqqa.

Migliaia di uomini sono stati concentrati intorno a Ithriya, le foto di lunghe file di pickup e fuoristrada corazzati, apparati lanciarazzi mobili, trasporti a 18 ruote carichi di tank e di veicoli blindati da fanteria sono circolate per giorni e giorni, dando corpo e credibilità alle voci di una prossima vasta offensiva in preparazione.


L'ISIS sta venendo attaccato seriamente nell'Ovest dell'Irak dove le forze armate regolari, le milizie sciite e le unità di volontari dell'Anbar lo hanno colpito duramente tanto al confine con la Giordania quanto a Ramadi e a Fallujah, mentre a Nord di Raqqa si trascina stancamente il fasullo balletto di ISIS e forze curde manipolate da Usa e NATO che stanno occupando terreno prima controllato dai terroristi nella speranza di dividere la Siria in sfere d'influenza governative e 'altre'.

22 commenti:

  1. Catturato dalle forze dall'Esercito Arabo Siriano il boia dell'ISIS "Buldozzer", macchiatosi di innumerevoli uccisioni di civili inermi... la notizia è stata battuta questa mattina.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma é confermato che sia stato l'Esercito Siriano?

      Elimina
    2. sembrerebbe di si.su youtube circolano già dei video sulla cattura.
      http://www.ilgiornale.it/news/mondo/abbiamo-preso-catturato-bulldozer-dellisis-1266753.html

      Elimina
    3. anche su http://www.lantidiplomatico.it/dettnews.php?idx=8&pg=15967 lo danno per certo

      Elimina
    4. è stato catturato dai soldati governativi con l'ausilio degli spetznas russi.

      Elimina
    5. tutti parlano dell'esercito arabo siriano, credo che per primo lo abbia detto il daily mail

      Elimina
  2. Finalmente ci siamo, sul fatto che puntino su Raqqa ho qualche dubbio, ma si capira' presto come si sviluppera' l'operazione. Sputnik parla di Deir Ezzour, vedremo, una cosa che accomuna tutti e' che una grossa operazione sta iniziando.

    RispondiElimina
  3. Penso che interrogandolo, lo faranno cantare meglio di un tenore.. questo escremento "umano". Chissà che non riveli il ruolo dei paesi "democratici" che hanno favorito in ogni modo l'espansione di questo nuovo brand del terrore... facendo nome e cognome.. perché... non pensiamo da ingenui... questi invasati in nero non sono altro che uno strumento in mani diaboliche.. le stesse mani che hanno organizzato attentati e guerre da 16 anni a questa parte... I psuedomoderati della FSA, Al nusra e ISIS non sono nient'altro che lo stesso diabolico prodotto esportato dalle nazioni liberali e democratiche che.. pur di fare i propri interessi venderebbero la madre e i propri figli.. Spero che la Russia riesca assieme al legittimo esercito siriano, a liberare da questo cancro la nazione siriana. Dio protegga Assad ed il suo popolo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. sembrerebbe che questo sacco di m....da dovrà essere interrogato dagli spetznas GRU... giusto un piccolo antipasto per quello che lo attenderà.

      Elimina
    2. ogni tanto vedo che circolano belle notizie.

      Elimina
  4. quindi i russi lasceranno raqqa agli americani?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quindi la pianterai di scrivere cazzate?

      Elimina
    2. Hahhhahahha ..... troppo forte

      Elimina
  5. I torturatori siriani sono ai primi posti al mondo per far parlare la gente.

    Ai tempi di Bush figlio dei voli speciali della Cia portavano in Siria i prigionieri più restii a parlare

    RispondiElimina
  6. I Curdi piaccia o non piaccia sono gli unici ad avere avuto delle vere vittorie sul campo, sull'ISIS Non fatevi incantare dalal propaganda, basta andare a confrontare le aree occupate in Siria ed Iraq dai Curdi degli ultimi 12 mesi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 500 cittadine e villaggi liberati dall'Esercito Arabo Siriano da Ottobre ad adesso infatti non esistono, ma ammazzati

      Elimina
    2. certo... quando i giadisti in tuta nera hanno ordine di ritirarsi alla minima avanzata degli impavidi peshmerga... entrambi.. anche se con ruoli diversi , sono al soldo del medesimo padrone... (pedine più o meno inconsapevoli del grande gioco che li sovrasta..)

      Elimina
    3. sdf non sono curdi, vso non sono curdi, nfsa non sono curdi, detto questo pienamente d'accordo con tutti i commenti che sfatano e contestano la propaganda procurda. YPG fino a che gli e' convenuto non ha mai parlato di royava e separazione dalla Siria, improvvisamente qualche mese fa hanno cambiato idea e magicamente sono spuntate due basi aeree usa nel territorio che controllano. Ma tanto anche qualcuno di loro gia' lo dice, l'alleanza con gli usa gli costera' cara.

      Elimina
    4. Grazie al cazzo giocano in fondo giocano per lo stesso padrone,

      Elimina
  7. un giocano di troppo

    RispondiElimina
  8. Anonimo2 giugno 2016 15:40
    Intanto i curdi, gli arabi e i cristiani stanno combattendo contro l'isis. Lei invece si nasconde dietro un pc ed ha l'insolenza di denigrare chi combatte e muore per sconfiggere l'ideologia takfira.

    Se è tanto migliore di Quirico e tanti altri, come lei stesso afferma, dimostri il suo stesso coraggio e parta in Siria. racconti la realtà che vede e la smetta di scrivere di un mondo che esiste solo nella sua mente

    RispondiElimina
  9. che i curdi siano servi degli USA è tutta da dimostrare,i Curdi sono servi dei loro interessi questo è certo!Quanto all'YPG era stato fatto un patto fra YPG e Turchia di non agressione per un certo tempo,poi come tutte le cose,qualcuno ha rotto il patto e sono ricomparse le bombe ed i carri armati!

    RispondiElimina