venerdì 16 dicembre 2016

Migliaia di terroristi e loro familiari evacuati da Aleppo Est, invece loro i prigionieri li 'evacuavano' a pistolettate!

A sinistra: "il trattamento dei "ribelli democratici e moderati", impegnati a combattere il sanguinoso dittatore Assad".

A destra: "la terribile strage di Aleppo, per cui i Francesi hanno spento le luci della Torre Eiffel e il marchesino Gentilony li ha subito imitati spegnendo l'illuminazione di Palazzo Chigi".

11 commenti:

  1. e' tutta una questione di interpretazione di un gesto,ciascuno lo vede come più gli comoda,poi i giornali ci ricamano sopra!
    Evviva la libertà!
    Fra l'altro noto che appena buttato giù Renzi si critica già il nuovo! Solito stile utilizzato in Italia!
    Negli altri paesi un primo ministro può lavorare qualche anno,da noi qualche mese,dopodichè viene riempito di critiche ed affossato!
    Bella Italia!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh beh, abbiamo perso il grande Renzi, tanto grande da nominare come suo successore lo Statista Gentiloni (esperto nello srotolamento della lingua). Scommetto che hai pensato al suicidio il 5 Dic.

      Elimina
    2. Questo governo è al lavoro da 4 anni e quindi c'è poco di nuovo.

      Elimina
  2. Per il diritto europeo questi sono terroristi in europa e "combattenti" in Syria, ovvero il diritto in europa è morto e sepolto.

    RispondiElimina
  3. Da Aurora:
    Sono numerosi gli agenti stranieri armati che la Turchia ha chiesto alla Russia di far uscire vivi. Gli ufficiali dei servizi segreti, tra cui statunitensi, erano rimasti intrappolati con i terroristi ad Aleppo, nella sala operativa segreta presente nello scantinato di un edificio nel Suq al-Luz, in via al-Sharad, ad Aleppo est.
    I nomi degli agenti presenti, le cui trattative si sono complicate, sono stati resi noti:
    Moataz Aouglakan Davutoglu – Turchia
    David Scott Weiner – USA
    David Shlomo Aram – Israele
    Mohamed Shayq al-Islam al-Tamimi – Qatar
    Mohamed Ahmad al-Sibyan – Arabia Saudita
    Abdalmunayim Fahd al-Harij – Arabia Saudita
    Islam Salam Zahran al-Hadjlan – Arabia Saudita
    Ahmad ibn Nawfal al-Dridagi – Arabia Saudita
    Muhamad Hasan al-Subaya – Arabia Saudita
    Hamid Fahad al-Dusari – Arabia Saudita
    Amjad Qasim al-Tirawi – Giordania
    Qasim Sad al-Shamari – Arabia Saudita
    Ayman Qasim al-Thalbi – Arabia Saudita
    Muhamad Shafyah al-Idrisi – Marocco

    RispondiElimina
    Risposte
    1. io glieli ridavo mischiati...
      mattia

      Elimina
  4. fiuuuuu! l'abbiamo scampata bella!!! non ci sono italiani...altrimenti Renzi ah no spetta adesso c'é gentiloni avrebbe aumentato le accise per pagare il riscatto ...

    RispondiElimina
  5. Per rilasciare tutte le spie ISRAELE deve lasciare subito il Golan

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...ma la mamma di sgascia sarà mica una bagascia?

      Elimina
    2. una bagascia alcolizzata con la lue, che oltre all'asino, si é fatta pure il bue!

      Elimina
  6. Come no , e hai sauditi almeno 100 miliardi di dollari per rilasciare i loro così per la ricostruzione della Siria stiamo tranquilli

    RispondiElimina