sabato 13 maggio 2017

Le Brigate Badr impegnate a dissolvere la presenza dell'ISIS ad Ovest di Mosul!

Unità della milizia sciita irakena nota come "Munazzama al-Badr" o 'Brigate Badr', inquadrata nelle Forze di Mobilitazione Popolare (Hashd al-Shaabi) sono attualmente pesantemente impegnate in combattimento nella regione occidentale della Provincia di Ninive, ad Ovest del capoluogo Mosul, particolarmente intorno ad Al-Qayrawan, Al-Nahiya e Bulayj.

La "Brigata 21" dell'organizzazione avrebbe già liberato Tal Iskea, Tal Iyaab, Tal Ibtah, Tal Haken e Sabaya Harroush, distruggendo anche tre autobombe in procinto di essere impiegate dai takfiri dell'ISIS.

La "Brigata 10", invece, avrebbe circondato le postazioni di comando del cosiddetto "califfato" ad Hazel e Ammash, preparandosi, una volta ridotte e conquistate le posizioni, a ad attaccare Al-Nahiya e la stessa Al-Qayrawan.


4 commenti:

  1. Michele Antonio13 maggio 2017 11:35

    Figa questa nuova strategia trollistica......si potrebbero scriverne trattati interi!!!!!!

    RispondiElimina
  2. Sono esperti di infiltrazione,gli americani che lo fanno da qualche decennio sono dei poppanti rispetto a loro che sono 2000 anni che fingono di essere una pacifica comunita'marginale di vittime e intanto sono impegnat1 a fotterti da dentro!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. del resto se si sono fatti SEMPRE ODIARE in tutta la loro storia...un motivo ci sarà!

      Elimina
  3. Esatto,pure gli zingari vengono perseguitati ovunque vanno,tutti pregiudizi e accanimento,oppure forse qualche colpa ce l'hanno?

    RispondiElimina