mercoledì 12 dicembre 2018

Bambino di Gaza di appena quattro anni muore dopo giorni di agonia, era stato colpito da un cecchino sionista!


La foto mostra un medico che porta Ahmad Yasir Sabri Abid, 4 anni, dopo che il bambino è stato ferito durante le proteste ad Est di Khan Younis il 7 dicembre. Il bambino è morto per le ferite quattro giorni dopo.

Il ministero della salute di Gaza ha annunciato la morte della persona più giovane uccisa durante le proteste della Grande Marcia del Ritorno.

Ahmad Yasir Sabri Abid, 4 anni e 8 mesi, è morto martedì per le ferite riportate il venerdì precedente durante le proteste a Khan Younis, nella parte meridionale di Gaza.



Un funzionario del ministero della Sanità ha detto al "Times of Israel" che il ragazzo "è stato colpito da proiettili di proiettile in faccia, al petto e allo stomaco durante una protesta" a seguito del fuoco israeliano.

Circa 180 palestinesi sono stati uccisi a colpi di arma da fuoco e quasi 6.000 feriti da incendi vivi durante le proteste della Grande Marcia del Ritorno lungo il perimetro orientale e settentrionale di Gaza dal 30 marzo. Quasi tre dozzine di quelli uccisi erano bambini.

Le vittime di bambini palestinesi a causa del fuoco israeliano sono aumentate nel 2018, con più di 50 morti in Cisgiordania e nella Striscia di Gaza, una morte alla settimana in media.

Ahmad Abid è la prima morte della Grande Marcia del Ritorno del mese di dicembre.

19 commenti:

  1. Genitori irresponsabili12 dicembre 2018 13:06

    Ma perchè portano i propri bimbi in posti così pericolosi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Perché, magari, non ha i soldi per la baby sitter, ma ha comunque il diritto di protestare.

      Elimina
    2. Penso sia un commento sarcastico.

      Elimina
  2. Il fronte vede un esercito armato fino i denti da una parte e dall'altra una folla arrabbiata con sassi. Se seguissimo il principiocche "nel fronte puoi fare di tutto" un Macron sabato doveva fare un bagno di sangue a Parigi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il paragone non regge, perchè in Francia ci sono manifestazioni di civili che si scontrano con una polizia che non va con i proiettili, al massimo spara lacrimogeni e razzi, ma evita di assassinare.

      Nell'entità sionista invece ti mandano addosso le forze armate, le quali sparano per uccidere consapevolmente, dunque è uno stato di guerra e non manderei mai dei bimbi.

      I bimbi non li manderei neppure in mezzo ai gilet gialli, troppo pericolo.

      Elimina
  3. Un servo italico è andato in quella espressione geografica chiamata da alcuni israele.
    Ha vomitato ignoranza e stupidità, su un entità chiamata Hezbollah, questo individuo non ha lavorato un solo giorno della sua vita, milioni di italiche pecore dipendono da questi gentili servi di sion.
    Questo bimbo, come altri esseri umani, in qualche modo, chiederanno giustizia.
    Ps. Lister, non ho avuto il tempo materiale per rispondere al post, conto di farlo senza meno, ma ti ringrazio per l'appunto.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salvini è sempre stato filo sionista, non è la prima volta che va a visitarli, ormai è un rituale che fanno tutti i futuri capi di governo dell'Europa. Chi si stupisce per queste parole è ignorante, come dice il proprietario del blog.

      Elimina
  4. Salvini e' un bastardo politicante che gioca sulla pelle dei migranti dei profughi e degli ultimi a tel aviv si intende bene con quelli che sono bastardi per antonomasia e chi lo giustifica da parte della categoria

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non capisci ancora chi ci manda i profughi e i migranti in Europa? Dissentire dal sionismo significa anche osteggiare questi movimenti di masse indotti, non ti è ancora chiaro?

      Elimina
    2. Quali migranti? I marocchini?

      Elimina
  5. salvini ignorante dei miei stivali, si è rivelato in tutta la sua stupidità. Ha perso completamente quella stima che potevo riservare nel suo operato...che se ne vada a fanculo come disse Rambo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. O ci siete o ci fate!12 dicembre 2018 16:13

      Ma quando andò a visitare l'entità sionista della Palestina il 1 Aprile del 2016 voi dov'eravate? Al mare? Non c'era la connessione? Solo oggi apprendete che lui è a favore del sionismo?

      https://www.ilmessaggero.it/primopiano/politica/matteo_salvini_lega-1641184.html

      Elimina
  6. Anche per me le tattiche di Hamas lasciano davvero a desiderare, mandare allo sbaraglio il proprio popolo ben sapendo che alcuni saranno uccisi pur di avere addosso i riflettori del mondo. Al limite preferirei azioni militari mirate, tempo fa uscì la fotografia di un cecchino che aveva nel mirino un ufficiale israeliano, non se ne fece niente e forse è meglio così, ma i morti e feriti fra i manifestanti furono numerosi. Il mio giudizio su Hamas è poi fortemente condizionato dall'appoggio iniziale alla guerra anti-Assad (non credo che a Damasco sia conveniente pronunciare la parola "Hamas". Correggetemi se sbaglio :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sottoscrivo tutto quello che affermi, non si mandano al fronte i bimbi, nulla lo giustifica.

      Elimina
  7. Morte a israele e a chi lo finanzia

    RispondiElimina
    Risposte
    1. W la Salernitana...Morte all'arbitro....

      Elimina
  8. Salvini+takfiri e wahabismo a 6 punte uguale israele terrorista

    RispondiElimina
  9. Piccolo mio riposa in pace, se esiste un dio, chi ti ha fatto questo soffrira' all'inferno

    RispondiElimina
  10. Fuori i coloni dalla palestina fuori salvini dalla via lattea

    RispondiElimina