lunedì 15 aprile 2013

L'Esercito di Assad libera due basi militari presso Idlib; l'offensiva continua lungo tutte le principali direttrici!

Ecco l'unica fine possibile per gli stracci neocolonialisti che i wahabiti mercenari di Usa e Israele usano come 'bandiere' a uso e consumo di mentecatti come Ricucci & .co i giornalisti "embedded" coi tagliagole qaedisti che riescono persino a farsi 'sequestrare'...quando simili canaglie incontrano l'Esercito Arabo Siriano i loro vessilli sono buoni appena per fare da zerbino e pulire le suole degli anfibi.

La scena potrebbe benissimo arrivare dalle basi militari di Wadi Def e Hadamiya, ambedue liberate nel corso dell'ultima spinta offensiva delle forze armate governative nella Provincia di Idlib, che ha portato a liberare i due importanti complessi fortificati e a riaprire del tutto ai lealisti il controllo dell'autostrada Damasco-Aleppo lungo la quale sarà ora possibile far transitare rinforzi e rifornimenti ancora pià sostazioni verso il teatro operativo settentrionale.

Nella Provincia di Damasco un'unità speciale dell'Esercito, agendo in cooperazione coi servizi segreti, ha eliminato un commando di otto terroristi stranieri che stavano preparando un attentato contro il popolare santuario di Sayeda Sakinah.

5 commenti:

  1. guardate che le bandiere del periodo coloniale francese sono:
    -una bandiera con lo sfondo azzurro, una mezza luna al centro bianca e in alto a destra la bandiera della francia
    -una bandiera a strisce orizzontali verde-bianco-verde (la tonalità di verde è più scura rispetto a quella usata dall'opposizione e dai ribelli) e in alto a destra la bandiera della francia.
    La bandiera attuale dei ribelli si ispira alla bandiera che fu bandiera ufficiale siriana dal 1961 al 1963, quando la siria era già divenuta indipendente dalla francia ( dal 61al 63 è il periodo post repubblica araba unificata, dopo il 63 la bandiera ufficiale divenne se non erro, quella uguale a quella attuale ma con tre stelle verdi, seguita poi da quella attuale a due stelle, che si rifà, come ho già detto, alla repubblica araba unificata voluta da nasser e che vide la siria e l'egitto unirsi in un unico paese).

    RispondiElimina
    Risposte
    1. scusate, volevo dire in alto a sinistra la bandiera francese sulle bandiere del periodo coloniale...scusate :)

      Elimina
  2. La ringraziamo delle sue precise e utili indicazioni ma noi abbiamo scritto stracci "NEO-colonialisti", ci sembra quindi chiara la differenza tra il vergognoso uso della vecchia bandiera (che diventerebbe il simbolo di un NUOVO asservimento coloniale) e quelle del precedente mandato francese del Levante.

    RispondiElimina
  3. Sapendo dove fossero i 4 pennivendoli "trattenuti" dai "combattenti per la libertà" l'Esercito Siriano avrebbe dovuto liberarli a colpi di 152 mm.
    E' intollerabile che sedicenti giornalisti si intrufolino in un paese sovrano senza essere accreditati, le "pravde" occidentali non dicono nulla ovviamente, che buffo!
    Per avere notizie decenti bisogna leggere la "Pravda.ru" che peraltro anche in epoca sovietica le notizie le dava TUTTE pur commentandole "ad usum Cremlini".
    Al prossimo sequestro di persona gli avvocati della difesa avranno gioco facile nel sostenere che i sequestratori non avevano realmente "sequestrato" i malcapitati ma li avevano semplicemente "trattenuti"!
    Non si tratta di "giornalisti" ma di vere e proprie merdacce umane di fantozziana memoria.
    Ivan

    RispondiElimina
  4. A V A N T I S Y R I A

    RispondiElimina