mercoledì 29 ottobre 2014

Il terrorista Mikati rivela: "Così volevamo creare un emirato dell'ISIS nel Libano del Nord!"

Ahmed Salim Mikati, pericoloso veterano della destabilizzazione wahabita, caduto recentemente in mano all'antiterrorismo di Beirut, nel corso dei primi interrogatori ha ammesso di essere stato catturato poco prima di dare il via al piano per "la creazione di un emirato dell'ISIS nel Libano del Nord". Tale entità avrebbe dovuto comprendere le cittadini di Bakhoun, Asoun, Sir al-Dinniyeh e Bqaa Safrine.
Il piano comprendeva defezioni dall'Esercito da parte di ufficiali sunniti che avrebbero cercato di farsi seguire dal maggior numero possibile di soldati e il contemporaneo arrivo in Libano di molti terroristi mercenari provenienti dalla Siria. L'antiterrorismo sta cercando di identificare tutti i complici di Mikati per metterli davanti alle loro responsabilità.
Sembra chiaro che il deputato del Movimento Al-Mustaqbal Khaled al-Daher sia pesantemente implicato in questo piano e speriamo che venga presto arrestato a sua volta per riferire davanti al giudice riguardo la sua parte in questo piano scellerato che la vigilanza delle istituzioni libanesi é riuscita fortunatamente a sventare.

1 commento: