giovedì 20 aprile 2017

TAYBAT IMAM E' STATA RICONQUISTATA! Al Nusra espulsa da uno dei suoi ultimi bastioni a Nord di Hama!

Dopo aver scatenato un attacco su due assi (uno dalla direzione di Halfaya, l'altro da Est) le truppe governative siriane (4a Divisione Meccanizzata, Forza Tigre e altre unità) sono riuscite a strappare l'abitato di Taybat al-Imam ai wahabiti di Al Nusra.


A nulla é servito che i militanti di Al Nusra lanciassero uno di loro (drogato fino alle punte dei capelli con le anfetamine made in NATO contrabbandate da Erdogan e famiglia)  con un'autobomba in direzione delle colonne siriane avanzanti, un rapido e preciso missile russo "Kornet" è bastato a far volare l'idiota in schegge assieme alla sua bomba su ruote.

Ormai il 'saliente' che si proiettava in direzione di Hama é quasi del tutto rintuzzato e le forze governative potranno iniziare a considerare un'avanzata verso Nord in direzione di Morek e, sperabilmente, anche oltre.

Un ottimo inizio sarebbe un attacco di alleggerimento sul versante di Latakia o su quello di Aleppo Sud-Ovest.

12 commenti:

  1. ma dov è quello che diceva che hama era persa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Raccomanda al tizio che afferma che la tutta la provincia di Hamah sta sotto controllo del REGIME di togliersi il paraocchi, fare gargarismi di salvia e rosmarino al tschervello ...e poi leggere attentamente una carta militare credibile (sicuramente non quelle manipolate che il Kahani falsifica da al Masdar!!!). Se dopo l'esercizio non ha cambiato idea....consiglio un urgente visita di uno psichiatra!

      Elimina
    2. Fanboys dei superterroristi che credono che perdere 3000 uomini per conquistare 3 villaggi e perderli dopo 1 mese sia la tattica vincente.

      Elimina
  2. Il tizio che diceva che Hana era persa dev'essere scomparso con le PORTAEREI AMERICANE che nessuno sa dove caspita siano, l'unica certezza E CHE NON SONO VICINE ALLA NORD COREA, un pochino di fifa?
    I Nord Coreani sono come i gatti e si stavano già leccando i baffi, poi sono dei veterani nel sequesto di naviglio americano, magari vogliono aggiungere alla collezione una portaerei affondata o danneggiata.
    Ivan Demarco Orlov

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Orlov, quanti grappini bisogna bere per raccontare simili baggianate? Che ne sai tu della posizione delle portaaerei amerikkkkkane?

      Elimina
    2. Ivan, se tu con la tua batteria lavoravi scrupolosamente come in occasione delle tue sparate sul blog, sei fortunato che gli Svizzeri che non sono mai entrati in guerra!!!!
      Il nemico ti avrebbe individuato e liquidato subito dopo il fischio di avvio!!!!! Alla scuola uff.
      ( dubito che tu l'hai visitata !!!!) non avete imparato a riflettere prima di aprire il becco???

      Elimina
    3. Che sia un altro "Philadelphia experiment"? Magari sono nell'800 adesso ahahaah

      Elimina
    4. Anonimi.... Cime un numero inciso che non identifica nessuna persona , ma solo un ingranaggio da sacrificare fino allo sfinimento, persone senza valore.

      Elimina
    5. Si certo il mio nome e cognome è anonimato... Continuate con la sapienza.

      Elimina
  3. una foto, originariamente postata dalla stessa Navy americana, che mostra la Carl Vinson mentre, sabato scorso, attraversa il Sunda Strait, tra le isole di Java e Sumatra. Vale a dire ancora a 5400 chilometri dalla penisola coreana, in direzione opposta alla Corea del Nord.

    RispondiElimina