sabato 13 agosto 2016

Centinaia di takfiri bloccati nel Collegio Armamenti, cinque isolati conquistati dai Siriani attorno al Complesso 1070!

Continuano le avanzate e le conquiste delle truppe siriane che a Sud Ovest di Aleppo non perdono occasione di ricacciare indietro i terroristi takfiri di Jaysh Fateh ovunque e comunque ne vedono opportunità o occasione; recentemente possiamo confermare che cinque isolati sono stati strappati al loro controllo attorno al Complesso Residenziale 1070, mentre a Ramouseh diverse centinaia di militanti sono bloccati da continui bombardamenti aerei russi.

Nel Collegio Armamenti in particolare erano affluiti molti terroristi che volevano avanzare nell'Accademia di Artiglieria e oltre, ma adesso essi si trovano circondati e impossibilitati a ritirarsi e bersagliati di continuo dal cielo; gli attacchi aerei non si interromperanno nemmeno con la notte visto che i piloti russi sono capacissimi di compiere precisi bombardamenti al buio.

Altre incursioni sono riportate tra Khan Touman e la periferia di Aleppo, con l'obiettivo di fiaccare e bloccare qualunque tentativo di formazioni takfire secondarie di rinforzare o rifornire i propri complici attorno alla metropoli settentrionale siriana.

28 commenti:

  1. I troll,
    Più gli brucia la coda più diventano fastidiosi.
    Basta prenderli x quel che sono, checché, nient'altro che checché.

    RispondiElimina
  2. Grazie Mr. Kahani per la tempestività di notizie bellissime e sempre più confortanti !!
    Avanti così fino alla Vittoria finale passando per la Liberazione dei poveri cittadini di Aleppo ostaggi dei mostri!!!
    Aleppo Libera!!
    W Assad W la Russia!

    RispondiElimina
  3. Alberto ci dirà sicuramente che é un "merito indiretto" dell'avanzata dei curdi. Invece il verme che si firma Grande (stronzo) Andrea non si vede, giornataccia per lui ...

    RispondiElimina
  4. Intanto il tiranno Assad invece di andare al mare si diverte continuando ad uccidere civili inermi:

    - https://www.almasdarnews.com/article/100-civilians-killed-700-injured-rebel-shelling-aleppo-august/

    Ripeto ciò che ha detto Christian:

    NON DARE DA MANGIARE AI RATTI.

    T.B.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non sai neppure leggere,
      sei solo un povero mistificatore,

      gazz

      Elimina
    2. Nel gergo di Internet, e in particolare delle comunità virtuali come newsgroup, forum, mailing list o chatroom, per troll si intende un individuo che interagisce con la comunità tramite messaggi provocatori, irritanti, fuori tema o semplicemente stupidi, allo scopo di disturbare gli scambi normali e appropriati.

      Spesso l'obiettivo specifico di un troll è causare una catena di insulti (flame war); una tecnica comune consiste nel prendere posizione in modo plateale, superficiale e arrogante su una questione già lungamente dibattuta, specie se la questione può già in sé suscitare facilmente tensioni sociali (politiche, religiose, ecc.).
      In altri casi, il troll interviene in modo semplicemente stupido (per esempio volutamente ingenuo), con lo scopo di mettere in ridicolo gli utenti che, non capendo la natura del messaggio del troll, si sforzano di rispondere a tono.
      Un troll particolarmente tenace e fastidioso può effettivamente scoraggiare gli altri utenti e causare la fine di una comunità virtuale. Se un troll viene invece ignorato (cosa che in genere rappresenta la contromisura più efficace), solitamente inizia a produrre messaggi sempre più irritanti ed offensivi cercando di provocare una reazione, per poi abbandonare il gruppo (fenomeno di autocombustione del troll).
      Nella gran parte dei forum, dei gruppi e delle chat, a prescindere dai moventi di chi li scrive, quasi sempre i messaggi impopolari o provocatori attirano reprimende, correzioni e risposte irritate da parte di chi non distingue fra comunità reale, in cui le persone sono esposte al rischio condiviso di violenza fisica, e comunità virtuale epistemologica basata sullo scambio di parole e idee. Gli usi e i costumi di discussione nati nelle comunità reali vengono trasportati ingenuamente in quelle virtuali dagli utenti inesperti, non ancora abituati alla gamma di giudizi ed opinioni espresse online, soprattutto se in modo anonimo.
      Dare da mangiare ai troll significa rispondere ai messaggi provocatori dei troll, dando così al troll nuovo materiale a cui rispondere, per gettare altra benzina sul fuoco del litigio. "Per favore non date da mangiare ai troll" è un messaggio di avvertimento che i vecchi utenti inviano ai nuovi quando questi ultimi pensano di averne individuato uno, perché il modo migliore di combattere un troll è IGNORARLO COMPLETAMENTE. (Cosa che d'ora in avanti farò).

      Elimina
    3. Se poi magari il caporedattore volesse prendere in considerazione l'opzione di cominciare a porre dei paletti a interventi platealmente provocatori, come avviene pressochè in quasi tutti i siti o blog che hanno uno spazio commenti, sarebbe cosa assai gradita a molti, e si eliminerebbe in buona parte il problema.

      Elimina
    4. mi hanno cancellato il primo blog. Dittatori codardi, che temono le prese di posizione di chi la pensa altrimenti. Voi siete peggio di Hitler, Mussolini, Chiesa cattolica.
      Le bugie attirano i troll. I paletti li avete gia nel cervello, dato che non vedete piu lontanodel vs naso. Appena in Iran i miei amici islamisti scoveranno chi finanzia il blog. e con le mie prove che siete estremamente contraproduttivi vi faranno vedere i sorci verdi.

      Elimina
  5. Il grande Andrea nient'altro che multinick, imperversando nel web con una moltitudine di nick con il solo scopo di disturbare, soffre terribilmente di una forma paranoica degenerativa, si alimenta di insulti e antidepressivi.

    RispondiElimina
  6. Assad, tiranno??
    ma tu sei veramente uno scemo. Cioè, un poveretto.

    RispondiElimina
  7. Assad difende il suo Paese (legittimamente) e il popolo siriano tutto dai terroristi
    O da noi sono terroristi e in Siria i ribelli buoni?

    RispondiElimina
  8. Tommaso sii piu' diretto nei tuoi commenti, senza sarcasmo, che non tutti ti capiscono :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie anonimo 22.48. Finalemente!

      Mi rimangio il tono sarcastico perchè ci sono sempre di mezzo morti xò se l' odio che ci acceca non ci fa più distinguere stiamo tutti diventando wahabiti takfiri...facendo il gioco di chi ci opprime.

      Buon Ferragosto a tutti.

      Tommaso Baldi



      Elimina
  9. RICONQUISTARE cosa???? Il blog ha sempre spifferato che l'Artillery base, l'Air defence base, il complesso 1070 sono sempre stati totalmente sotto controllo dei governativi??? E il passaggio è stato inventato dai pro-ciabattanti! E il grande andrea che si era azzardato a dire la VERITÂ l'avete bombardato con le solite ingiurie codarde. Voi siete dei bugiardi che in MALA FEDE ingannano i lettori! Carlo Rizzieri, nuovo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. come si permette un blog che viene sovvenzionato dall'Iran, dove la moralità ha un livello molto alto, di raccontare simili fandonie! Dato che le BUGIE HANNO LE GAMBE CORTE la vostra comunicazione odierna conferma le balle che voi ci avete propinate un paio di giorni or sono. Lo sviare l'attenzione sull'Alberto fa parte del vostro infantile repertoire. Almeno voi credete nelle vostre stupidaggini.

      Elimina
    2. caro 2330 penso che tu sia un novello. Noi vecchi ci siamo abituati e siamo sorpresi se i Mullah di questo blog, sono molto pochi e gli altri sono seguaci senza propria ragione, raccontano ECCEZIONALMENTE cose veritiere. La nostra filosofia è credere il contrario di quello che afferma CHRISTIAN. Sei sicuro di non sbagliare. Loro speculano sulla dimenticanza e la superficialità dei lettori. Come sempre s'ingannano a vicenda.
      Credi in tutti i News che questo blog denigra. Sarai sicuro di essere informato onestamente. E non ingannato professionalmente.
      Carlo G. Viva l'Unione dei contestatari.

      Elimina
    3. Siete dei poveracci che non conoscono nemmeno la differenza tra il Collegio Armamenti e l'Accademia di Artiglieria.

      O meglio la sapete, ma fingete di ignorarla per potervi produrre nei vostri post deliranti.

      Elimina
  10. I Siriani ed i Russi volano e bombardano indisturbati i culattoni takfiri drogati e ne ammazzano quantità industriali ed è questo che conta per far avanzare le forze di terra con perdite il più ridotte possibile.
    Che la stampa occidentale strilli e pianga come le vergini dai candidi manti rotte di dietro e sane davanti è normale.
    Cloro, bambini, ospedali, de mistura il cazzo delle loro nonne troie tanto più nessuno ci crede.
    I Russi sono installati in Siria e più nessuno li manda via, gli amerinculi devono bombardare un po la libia tanto per far vedere che ci sono ma solo fino a Sirte perché ad oriente il Bengasino è sotto l'occhio rapace degli Egiziani che giustamente si fanno gli affari loro.
    Il Generale Sissi è una persona seria ed è un patriota che fa gli interessi del proprio paese non una marionetta pilotata dall'estero come gli squallidi dirigenti italiani.
    Ivan Demarco Orlov

    RispondiElimina
  11. Non ho mai visto disturbatori di questo blog come in questi giorni, forse il dott. Khaani non è in ottima forma, forse il momento è importante quindi bisogna turbare più coscienze possibile, forse è proprio vero che oltre can can informatico altro non riescono a fare , ma i disturbatori imperversano.
    A mio avviso bisogna contestali come persone sgradite ma non agganciarsi alle loro nevrosi. Non lo sapevo ma c' è gente che lo fa di professione, ed ho proprio l' impressione che qualcuna ci faccia proprio questo. In ogni caso gli interventi di Ivan e Cristian mi piacciono moltissimo, come provo una grande stima per tutte le persone sincere che discutono e sono interessate ad un destino di pace per la Siria e per il mondo. Certo discutere di strategie con il senno di poi è facile, molto di meno è invece, come fanno tanti meravigliosi giovani siriani, rischire ed a volte perdere la vita in un attimo, per cui ci auguriamo che moti di costoro partecipino anche alla ricostruzione del loro martpriato paese.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Stai tranquillo, nei prossimi giorni ne dovranno ingoiare ben altri di bocconi amari le odalische dei takfiri drogati!

      ;-)

      Elimina
    2. Invece di proporci ARGOMENTI scrivono le solite stronzate di odalische o droghe. Per camuffare che i governativi, poveri diavoli, prendono legnate su legnate. Dato che i migliori ufficiali e strateghi hanno disertato, la SAA e cie si fanno consigliare dal nostro blog!
      Ho letto su un rapporto dello stato maggiore siriano, che PalestinaF. ha spedito lavatrici supersoniche che oltre alla merda fanno sparire anche la puzza,che disturba enormemente i takfiri.

      Elimina
  12. Quello che proprio non riescono a capire i molestatori è che gli interessi che ci sono dietro le aggressioni alla Syria, ma anche all'Irak, Afghanistan, Yugoslavia, Lybia e i vari golpe in ukraina e in diversi paesi SudAmericani, sono gli stessi che stanno distruggendo l'economia Italiana ed Europea ma anche quella americana, nessuno riesce a starne fuori anche se i Cinesi sono quelli che si difendono meglio, sono anche quegli stessi interessi che si nutrono di guerre e miseria diffusa, quello che voglio dire, in buona sostanza, è che quei molestatori che vengono a scassarci le palle quasi quotidianamente soffiano su quello stesso fuoco che un domani non troppo lontano brucerà loro e anche i loro cari, quando lo capiranno sarà troppo tardi anche per loro, non vi è altro da aspettarsi per chi pende dalle labbra di un sistema "informativo" che sa recitare solo il falso ad uso e consumo degli interessi di una piccolissima percentuale di pazzi bankieri con la kippah, i quali ritenendosi parte del popolo eletto e perciò superiori a tutto il resto del mondo, non si danno peso di attentare all'integrità ed alla pace e prosperità degli altri popoli, ora, che questi criminali trovino solidarietà nelle loro vittime è tema già trattato ampiamente dalla letteratura psichiatrica e io aggiungerei solo che oltre alle evidenti patologie sono anche portatori di una grande frustrazione data dalla sconfitta prossima e immininte dei loro beniamini e padroni, è proprio in Syria infatti che si è andata ad incagliare la strategia del caos così bene interpretata negli ultimi decenni dai mangiaspazzatura yankees coadiuvati dai vassalli della uèh, ed è per ciò che questo blog ha così tanto successo, perchè tutti riusciamo a vederci uno scontro, quello Syriano, di portata storica, per chi ama la libertà e si vuole ribellare al nwo è il resoconto di una vittoria inderogabile, per quegli altri invece è la fine di un sogno, delirio, delegato a psicolabili assoldati dal nwo per distruggere e saccheggiare ovunque sia possibile, nessuna bugia può nascondere la portata storica di quanto sta accadendo in Syria, si tratta solo di scegliere da che parte collocarsi in questo epocale conflitto, come fu Stalingrado la chiave di volta della guerra di conquista nazi-fascista così è Aleppo oggi ad assurgere a quello stesso grande ruolo, in una guerra altrettanto importante per i destini del mondo, per nostra fortuna in questo momento la sconfitta del quarto reich sembra sicura, se poi è necessaria ogni tanto qualche ritirata strategica non bisogna allarmarsi, l'importante è che nella conta delle vittime la voce che continua a crescere maggiormente è quella dei pedofili sub-umani barbuti, anche a Stalingrado non fu una passeggiata e il Popolo Russo nella Guerra Patriottica perse quasi 30 milioni di combattenti, quindi ciò che conta è il risultato finale e che gli infami barbuti vengano sterminati e che i loro mandanti, primo di tutti il fascismo a stelle e strisce ed anche i suoi alleati locali, quelli così stupidi da dare credito a simili imbroglioni, vedano che la sconfitta sta arrivando e che i loro ingenti investimenti nel terrore alla fine dei giochi si rivelino anche una sonora batosta in campo economico, così oltre la guerra perderanno anche la faccia ed il portafoglio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravo Gianus, ottimo intervento.
      Fabio

      Elimina
  13. e cosa aspettano i russi ad arrostirli con le termobariche? che arrivi babbo natale? via il dente via il dolore!

    RispondiElimina
  14. molta propaganda e molte buone notizie,la realtà è che i piedipiatti hanno ancora abbastanza uomini e armi da rallentare l'avanzata delle forze siriane,nonostante i bombardamenti da terra e dal cielo.
    La zona dovrebbe essere priva di civili,non mi è chiara la situazione,
    Se i russi non usano le termobariche avranno qualche loro ragione,non certo legata al costo.
    Occorrerebbe qualche notizia diretta dal posto con filmati o simili per comprendere meglio la situazione.
    Per ripartire con un numero di truppe sufficienti sulla via di Der Ezzour occorre ridurre l'impegno su Aleppo cioè spazzare via i piedipiatti! Un bel problema!

    RispondiElimina
  15. Intanto quegli ignoranti e testardi Mugiki dei Russi hanno di nuovo ripassato i takfiri di Deir el Zor con 6 TU-22M3, belle teste dure i Russi! lo rifaranno sino a che nessun figlio di troia terrorista resterà vivo in Siria.
    Una ripassatina dove ci sono ILLEGALMENTE truppe americane e inglesi no?! Un Isklander sulla base di partenza dei terroristi ucraini che hanno assassinati due Russi in Crimea no?!
    Poi ci si può sempre scusare " mi è scappato il colpo pardon! " adesso sgrido gli artiglieri e gli aviatori "birichini non fatelo più!".
    Ivan

    RispondiElimina
    Risposte
    1. "Un Isklander sulla base di partenza dei terroristi ucraini che hanno assassinati due Russi in Crimea no?!"

      Come dici tu, in amicizia s'intende, in modo "moderato". :)

      Elimina
  16. Sayyed Nasrallah lo aveva detto chiaramente: Aleppo è cruciale. "Gli Stati Uniti vi utilizzano da cinque anni per distruggere l’Asse della Resistenza ed imporre i progetti israeliani nella regione. Smettete di combattere o non ci lascerete scelta. Resteremo sul campo di battaglia ad Aleppo ed in tutte le altre zone dove siamo chiamati ad intervenire".

    E' bene aprire le orecchie e ascoltare molto attentamente quando parla, perchè, come gli stessi sionisti sanno bene, è un leader che "dice quello che fà, e fà ciò che dice", e i sioisti lo hanno imparato loro malgrado nel 2006.

    Qua un ottimo articolo del buon Blondet su Nasrallah, che molti magari avranno già letto:

    http://www.maurizioblondet.it/segreto-nasrallah-islamista-moderato-sion-vuole-morto/

    RispondiElimina