mercoledì 10 agosto 2016

Dozzine di terroristi morti tra il confine turco e il Jebel al-Turkmen!


Avanzando oltre le alture del Jebel al-Turkman le truppe siriane sono ormai arrivate a meno di 3 Km dal confine con la Turchia, portando il loro controllo fuoco non solo sulla frontiera ma in molti casi anche oltre, paralizzando definitivamente ogni possibilità di movimenti dei terroristi dal suolo turco verso quello siriano.

Per cercare di rovesciare la situazione nelle ultime quarantotto ore le forze delle varie sigle takfire di Jaysh Fateh hanno lanciato una controffensiva che fin da subito ha iniziato ad accumulare perdite fino a impantanarsi e bloccarsi del tutto.


Le unità della Fanteria di Marina Mughawayr al-Bahr e la Brigata Falchi del Deserto Shoughour al-Sahra si sono dimostrate ostacolo troppo impervio per i takfiri che inoltre avevano spostato le loro forze più "efficienti" verso Aleppo per l'altro fallimentare attacco.

Elicotteri siriani pattugliano i sentieri e le pendici percorse dai terroristi dando la caccia agli ultimi gruppi dispersi e bersagliandoli con mitragliere e pod di razzi.

53 commenti:

  1. in buona sostanza si potrebbe tranquillamente affermare che in questi giorni i terroristi stiano prendendo lezioni dalle scuole Russe e Syriane su che cosa sia davvero il terrore.

    RispondiElimina
  2. Quanto adoro le Shougur al Sahra.
    Ovunque vadano i falchi del deserto i takfiri rimediano soltanto proiettili nella capa.
    Lex

    RispondiElimina
  3. Mi pare che si stia avverando la mia previsione sul fato che un nuovo attacco ad Aleppo non lo avremmo visto tanto presto. E' finita come a maggio quando l'attacco su Raqqa fu respinto dai takfiri con un fulmineo contrattacco. Prevedo e accetto scommesse che il fronte si stabilizzerò per mesi.

    Huras

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Entro pochi giorni sarà tutto a vantaggio di Assad.

      Elimina
    2. Non capisco se è una tua speranza, forse tifi per le merdine d'america? traquillo a breve potrai anche cambatterci assieme

      Elimina
  4. la battaglia di Aleppo ha avuto anche vergognose scaramucce nel nostro blog. Spero che i bollenti spiriti di ambo le parti si siano calmati e si ritorni ad un'atmosfera piu' sopportabile. A saldo ho letto molte interessanti analisi e il dott. Kahani sapra' apprezzare il grande interesse per il suo blog! Sarebbe bello poter avere qualche notizia sulla sua situazione. Cosi' ci si toglierebbe l'ansia che certe volte sfocia in incontrollata aggressione.
    Domanda: tutti sappiamo cosa pensare sul " grandeandrea". Vale la pena ogni volta che pubblica le sue due righe, di allarmarsi e sparare all'impazzata le solite volgarita'? IGNORARE! Farebbe guadagnare in qualita' l'opera del dott. Kahani.
    Gia' Freud pensava, che chi si accanisce su qualcosa di apparentemente " insensato", ne conferma indirettamente il valore veritiero del contenuto. Persone intelligenti non perdono tempo con espressioni vuote, senza valore!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sgascia sono più che d'accordo con te. L'importante è che la Siria possa vincere tutte le sue battaglie restanti così da completare l'opera. L'importante è che si abbia un cambiamento dei popolini di fronte a certe direzioni politiche e che il mondo, speriamo, ritrovi il senno perduto.
      Grande Andrea è un granello si sabbia dentro la scarpa che è recalcitrante ad andarsene. I litigi cmq non cambiano la naturale successione delle cose e perciò bisogna lasciar correre.
      Max
      Vittoria alla Siria

      Elimina
    2. grande Sgascia concordo perfettamente.la parola d'ordine è ignorare

      Elimina
    3. Caro signor Sgascia non ho partecipato alle vergognose scaramucce e le deploro. Ma osservando l'andamento dei fatti posso dire, con le mie modeste conoscenze di arte militare, che l'esercito siriano commette sempre gli stessi errori. Ne elenco alcuni dei principali. Primo nelle rapide avanzate crea salienti che sono un invito alla reazione takfira nei punti più esposti e spesso i takfiri ci riescono a colpire e rintuzzare i salienti siriani e già tanto che le forze di Assad non vengano accerchiate. Secondo, conseguenza del primo, le linee di rifornimento si allungano oltre ogni misura consentendo ai takfiri di tagliarle con estrema facilità. Questo è avvento a Raqqa nel maggio giugno scorsi e nel 2014 ad Idlib quando si volle tenerla con un esile supply road e al-Nusra la prese con rapidità sorprendendo solo chi non vedeva i rischi di un tal errore. Terzo ma non il minore è di non avere una riserva divisionale che supporti le forze avanzate quando l'inevitabile contrattacco takfiro arriva e arriva purtroppo i loro strateghi sono abili e non gli sfugge che la carenza di riserve gli consente vittoriosi contrattacchi. Parlo di riserve fatte da serie forze, perché sui volontari iracheni e iraniani stendo un velo pietoso sulla loro efficienza militare. Onore ad Hetzbollah che invece è quando di meglio c'è in medio oriente a livello di efficienza militare. Ma Hetzbollah si deve preservare e non può intaccare più di tanto la sua consistenza numerica. Israele potrebbe attaccare in qualsiasi momento e quindi meglio essere pronti e non consumare i propri soldati. Questo è un abbozzo di analisi militare sulla Siria odierna. La saluto.

      Huras

      Elimina
    4. Idlib fu tenuta unicamente per arrivare sui tavoli di Ginevra con una migliore posizione nei confronti della controparte nel 2014. Nonostante ciò la città non portava nessun vantaggio diplomatico e di conseguenza dopo i primi attacchi di Jaysh al Fateh del 2015 i siri si ritirarono senza combattere (eccetto Mastouma e Zayzoun) dalla provincia. Il problema dei rinforzi è ovvio: con un fronte così lungo e frastagliato è difficile essere onnipresenti con la massima potenza. A tal proposito bisogna sbrigarsi a liberare le sacche per dislocare i soldati attualmente presenti nei vari East Ghouta, Daraya, Khan al Shih, Talbisheh, Yarmouk...
      Lex

      Elimina
    5. 1)
      La guerra che sta combattendo l'Esercito Syriano non ha precedenti storici, prima di tutto bisogna notare che combatte con dei tossici che si lanciano su veicoli carichi di esplosivo con l'unico intento di suicidarsi, secondo è una guerra per procura, in realtà la Syria combatte contro tutto l'occidente, turkia, regni del golfo, in pratica una coalizione di 70 paesi, che si è curata per sei anni di armare e preparare i psico-labili barbuti, con un fondo di finanziamento illimitato, mettemdo loro a disposizione i più sofisticati strumenti di intelligence e talvota combattendo direttamente al loro fianco, l'esercito Syriano non si è mai potuto schierare in blocco come aviene in tutte le guerre tradizionali, quindi ha dovuto affrontare l'aggressione occidentale in maniera frammentata e divisa su tutto il territorio, la sua prima preoccupazione è stata difendere la Popolazione Syriana, a costo della vita di metà dell'esercito sono riusciti nell'immane compito di accompagnare quasi metà della Popolazione sulle costa mediterranea, dove infatti la Popolazione Syriana è pressochè raddoppiata, è stata invasa da almeno tre direzioni: confine turko, confine giordano e israeliano, e dalla parte Irakena, senza contare che essendo l'aggressione preparata da almeno un decennio la preparazione dei terroristi è stata lunga e meticolosa, portando decine di migliaia di tonnellate di armamenti, solo nel corso dell'ultimo cessate il fuoco i mangia spazzatura hannno inviato dal confine turko un carico di 3.000 tons di armamenti, più carichi minori di svariate centinaia di tons cadauno, i terroristi hanno goduto per tutta la durata della guerra di un'assistenza medica d primo grado sia da parte israeliana sia da parte turka, ricevendo cure mediche a cui la Popolazione Syriana non può accedere perche gli aggressori hanno messo sanzioni a tal punto inumane che i farmaci di primaria necessità sono introvabili.

      Elimina
    6. 2)
      Malgrado tutte queste sfavorevoli condizioni e la forte capacità dell'occidente di far affluire sempre nuovi terroristi a rimpiazzare le perdite, la Syria è sempre più vicina a vincere la guerra, certo grazie anche all'aiuto Russo che ha in parte riequilibrato la situazione e grazie anche ad Hetzbollah e volontari Irakeni, Afghani ed Iraniani, secondo il giudizio dei principali analisti militari, che pubblicano sulle più note riviste militari, quello Syriano è in questo momento l'Esercito meglio preparato e più efficiente al mondo, nessun altro esercito può contare su una quota così alta di personale forgiato in una guerra durissima, su Hetzbollah basti dire che ha preso a calci in culo tsah, l'esercito israeliano, che all'epoca era considerato il migliore esercito al mondo, quando in Syria si preparano le battaglie, i Generali devono tenere conto della situazione complessiva che comprende decine di fronti, nessuno al di fuori di loro può discutere con competenza di causa, perchè nessuno conosce le capacità e le carenze dei vari battaglioni Syriani, tanto meno la logistica e la situazione interna all'esercito ed ancor meno le condizioni psicofisiche dei simgoli combattenti. Tutto questo per non dire che siano esenti da errori, ma nessuno fuori dal loro ambiente è in grado di fare valutazioni corrette e attinenti, forse solo quei pochi analisti che conoscono in profondità i teatri e le forze sul campo, troppa propaganda rende ancora più ostico fare valutazioni ragionevoli. L'elemento innegabile rimane quello che possiede anche il più grande valore militare, sto parlando del fatto che questi soldati combattono per la propria Patria, la libertà del Popolo Syriano e il simbolo dell'unità rappresentato dal Presidente Assad, che si è dimostrato Uomo d'onore capace di sceglier di stare alla guida del suo Popolo e, se del caso, morire con esso, questi elementi, è innegabile, forgiano un esercito in maniera più efficace di qualsiasi accademia militare fosse anche west point, chi lotta per la propria casa ha un vantaggio su chi aggredisce per derubare e saccheggiare gli altri, o per farsi usare in cambio di un pò di captagon e di allucinanti sogni di decine di vergine, quando ad usarli sono proprio i nemici storici del mondo islamico, gli americani e gli europei, tutti accodati al sionismo israeliano.

      Elimina
    7. Concodo, il morale di chi combatte è fondamentale e si è dimostrato ancora una volta insormontabile, così come fù per i Russi contro la Germania nella seconda guerra mondiale. Nonostante il continuo starnazzare delle centrali di propaganda angloamericane, furono i Russi a sconfiggere davvero la Germania nazista; è storicamente provato che la grande maggioranza dei mezzi e delle divisioni della wermacht erano schierate sul fronte orientale contro la Russia, e fù quest'ultima (abituata storicamente suo malgrado alle invasioni da occidente) che dovette resistere all'urto dei tedeschi (il cui morale e fiducia, al tempo dell'invasione della Russia erano al massimo) e successivamente procedere ad ovest fino ad espugnare la capitale del reich Berlino. Il morale gioca sempre un ruolo importantissimo nei conflitti o guere civili, sopratutto se si tratta di una Nazione e di un popolo minacciato e aggredito, che deve necessariamente combattere per la propria sopravvivenza.

      Elimina
    8. Sig Sgascia io penso che qui c'è poco spazio per chi spera nei ratti, ne hanno già troppo a loro disposizione e credo che un sito come questo vada difeso, anche ignorando. Froid comunque lavorava ed era uno di loro, ha scritto un sacco di scemenze. In quegl' anni si sono consolidate le più grandi bugie sul genere umano (Darwin,Owen,Froid,F.B.)
      Luca

      Elimina
    9. Egregio signor Luca.
      Contemplando che Freud ha vissuto 160-76 anni or sono non me la sento di dire che ha scritto un sacco di scemenze. Tenendo conto del livello scientifico di quel tempo, Freud fu un genio.
      Anche Tolomeo nel 2016 potrebbe essere tacciato di incapacita'. Ma a quei tempi fu l'astronomo par excellence!
      Per giudicare una persona sono abituato a collocarla nello SPIRITO DEL TEMPO in cui ha operato e analizzare TUTTA la sua opera e non solo le parti sorpassate nel 2016!
      Le ricordo che Freud, ancor prima di fondare lo Stato d'Israele, era decisamente contro quest'idea. Per questo le sue relazioni con Einstein si deturparono.
      E le pubblicazioni nel nostro blog ( poche naturalmente ) confermano la teoria di Freud, che " l'aggressivita' e' radicata nell'uomo!"
      Sarebbe interessante leggere le sue conclusioni a riguardo delle
      relazioni fra il pensiero di Freud, Darwin e Owen ( penso si tratti del Robertino?)

      Elimina
    10. Può darsi troppo Sangiovese, appena leggo quel nome mi vengono i conati. Conosco il Roberto ma il Robertino mi sfugge.

      Elimina
    11. anonimo delle 1215
      Fortunato lei che le restano almeno ancora i conati per capire che e' ancora in vita! Conferma di essere malinformato, dato che Freud e lo scrivente preferiscono il Malbec al Sangiovese.

      Elimina
    12. Sgascia con simpatia, ma va a fanculo te froid e malbec

      Elimina
    13. Il Sangiovese l' ho bevuto io non lei

      Elimina
    14. anonimo 1825
      dato che Freud lavorava coi cervelli, lei non avrebbe potuto diventare suo cliente.
      Anonimo 1827
      alla sua salute! Un buon Sangiovese e' balsamo per l'anima! Il Malbec era/e' il vino per i poveri di spirito e di portamonete.
      Diffatti e' stato rimpiazzato con altri vitigni. Peccato perche' ha un potenziale inaudito. In Argentina e' stato riscoperto. Ho gustato ultimamente un Estrella 1977: una favola!

      Elimina
  5. Un punto mi sembra di grande importanza.
    Quel farabutto ottomano islamista di Erdogan, dopo il voltafaccia che lo ha portato a incontrare Putin, garantisce ancora l'appoggio ai terroristi, oppure le vie di rifornimento attraverso il confine turco sono bloccate?
    Nella seconda ipotesi, la vedo dura per i "ribelli moderati" ....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo che gli accordi con Putin, se vanno a buon fine, sollevino la questione terroristi, come problematica riguardante la zona della Turchia. Erdogan è un gran bastardo, ma in questa fase bisogna turarsi il naso e fare grandi sorrisi, questa è la Realpolitik, e Putin ne è un maestro.
      Max

      Elimina
    2. Egregio signor Huras
      o forse caro collega!
      Condivido la sua analisi e mi permetto di aggiungere due righe.
      L'esercito siriano era unicamente istruito e organizzato per battersi con Israele. Di guerriglia " keine Ahnung ", nessuna idea. Confrontati con le imboscate takfire i poveracci hanno perso un enormità di uomini e materiale. E ancora più nefasto, il coraggio e la perseveranza di combattere.
      Per cambiare la filosofia di combattimento, sedimentata da decenni nei cervelli degli ufficiali, ci vogliono più dei 4 o 5 anni. Il soldato al fronte deve avere " l'istinto " di prevedere dietro ogni ostacolo o ogni persona che si incontra, il pericolo di morte. I siriani hanno fatto grandi progressi e ne faranno ancora. Ma eccetto le Tigri e le altre forze speciali gli altri sono ancora dei principianti. Anche il tifo dei nostri blogghisti non può cambiare la situazione.
      Chi vuole arruolarsi sapendo che il padre, lo zio, il fratello ci hanno lasciato la vita? Io no di certo!
      Parlo per esperienza, sebbene lontana. Ma ancor oggi l'arma dei guerriglieri è il fucile o il mitra, la granata e il pugnale, che ammazza senza far rumore.
      In Indocina e in Algeria avevamo una situazione ancora peggiore che i siriani. In pochi abbiamo salvato la pelle.
      Negli Spitzbergen, 2. guerra mondiale, per sopravvivere, nemico e amico , si sono riuniti in una grande famiglia e si sono scambiati quel poco che c'era: i russi avevano il carbone, il vodka, il caviale, sapevano pescare anche sotto una coltre di ghiaccio di 2 metri e costruivano iglu il cui ghiaccio perfettamente isolava dal freddo polare.
      Gli altri ricevevano ogni settimana rifornimenti vari. E il furiere quando passava le comande per scarpe, pullover, ecc. teneva conto anche per il fabbisogno del...nemico. Tutti hanno sopravvissuto, anche se con qualche problema psichico!

      Elimina
    3. Ho trovato l'intervento di SGASCIA 2031 di una banalità e di una piattezza non comune. Un ex legionario non è eticamente credibile; parte per spirito romantico d'avventura non avendo un briciolo di senso della Patria !
      e non si arruola se il padre o lo zio sono morti in guerra. certo perc hè è fondalmente un borghesuccio in cerca di avventure romantiche.
      Invece Tutte le interviste ai soldati siriani dicono il contrario: tutti volontari convinti proprio dai lutti ricevuti in famiglia e per il senso sconosciuto ad un poveretto ex della Legione Straniera degli anni '50 quando l'arruolamento era davvero senza i filtri selettivi che esistono oggi.

      Elimina
    4. L'esercito siriano combatte in Siria, per liberare la Siria e ridarle Pace Libertà Legge e Ordine e Civiltà, è un esercito composto da Siriani di tutte le etnie, e tutte le religioni, anche sciiti, sunniti, cristiani e alawiti tutti insieme senza ostilità e diffidenza tutti innamorati della Patria sotto il presidente bashar al assad !!
      L'esercito siriano ha liberato Homs prima che arrivassero i Russi.
      nessuno di loro combatte per soldi come nelle Legione Straniera al servizio di colonialisti e imperialisti !
      ALDO

      Elimina
    5. all'anonimo delle 2212 e al signor Aldo
      Ricordo che in Indocina e in Algeria combatteva l'esercito francese e chi si rifiutava di andare al fronte finiva davanti alla corte marziale. Consiglio ai due fanfaroni di riflettere o di studiare la storia prima di scrivere stupidaggini.

      Elimina
  6. 9000 ribelli pronti per la fase 4 ad aleppo. Tutto pronto, giovedi e' il giorno stabilito. Come da accordi i russi da giovedi per due giorni non bombarderanno aleppo per permettere il passaggio di aiuti umanitari. Quale miglior occasione per la spallata finale

    RispondiElimina
  7. 9000 ribelli pronti per la fase 4 ad aleppo. Tutto pronto, giovedi e' il giorno stabilito. Come da accordi i russi da giovedi per due giorni non bombarderanno aleppo per permettere il passaggio di aiuti umanitari. Quale miglior occasione per la spallata finale

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Certo, infatti Siriani e Russi sono stupidi... Ah ma ne riparliamo domani... così vediamo se domani, il "giorno stabilito", cosa faranno i "9000" scarafaggi.

      Elimina
    2. E comunque veramente, stolto disinformatore, NON SONO 2 GIORNI DI TREGUA, MA SOLO 3 ORE AL GIORNO; Lo ha detto Sergei Rudskoi, capo delle operazioni dello Stato Maggiore dell'Esercito Russo precisando che le "finestre umanitarie" verranno aperte dalle 10:00 alle 13:00 ora locale. "Tutte le ostilità, compresi attacchi di artiglieria e aviazione, dovranno cessare in quelle ore. La decisione è stata presa dopo che oggi il ministro degli Esteri turco, Mevlut Cavusoglu, aveva annunciato la partenza per la Russia di una delegazione di responsabili della diplomazia di Ankara, delle forze armate e dell’Intelligence per esplorare appunto le possibilità di una tregua. Un’iniziativa che giunge il giorno dopo un incontro a San Pietroburgo tra Erdy e Putin. E visto che la Russia è rimasta praticamente il solo Paese con cui Erdy possa trattare, farà bene a NON fare mosse false.

      Ma davvero pensi che Siriani, Russi, Hezbollah e Iraniani saranno così stupidi da non prendere opportune misure per evitar che ai tuoi amiconi, gli sponsor stranieri consegnino armi e facciano affluire invasti??. Pensi che vada a finire come la tregua di febbraio (con cui gli Iraniani erano in forte disaccordo)???. Un grosso convoglio con uomini e mezzi di Hezbollah è arrivato nel sud du Aleppo.

      Elimina
    3. Purtroppo la siria sta combattendo contro più di settanta paesi che rinforzano le retrovie con armi carne da cannone droghe logistica addestramento ed altro. Mi fanno ridere le affermazioni di oggi della conquista di sirte da parte di serraj in Libia sapendo bene che la isils è stato trasportato apposta solo per avere il pretesto di mettere gli scarponi della nato. Isils in Libia ha solo lo scopo di far colonizzare il paese e dividerlo per aree di influenza occidentale

      Elimina
    4. Dopo le perdite devastanti che hanno subito (in questo sito si parla di circa 3.000 morti e 4.000 feriti) solo la forza della disperazione, che porta a giocarsi compulsivamente il tutto per tutto, può spingere a scatenare attacchi con 9.000 unità ...

      Elimina
    5. Questa volta la nostra mascotte ha ragione, l'Arabia Saudita ha mandato rinforzi ai terroristi, ma la qualità delle truppe saudite rimane a livelli yemeniti:
      "The Syrian army's victories in Aleppo have made al-Saud to frantically send 10,000 mercenaries along with over 95 tanks to Aleppo province to break the siege and rescue their besieged officers from the Eastern parts of Aleppo," Mohannad Haaj, a member of the Syrian parliament and commander of al-Mahavir Battalion of the Syrian army, told FNA on Wednesday.
      He, meantime, said that the Syrian army, supported by the Russian fighter jets and other allies, could kill over 2,000 Saudi mercenaries and destroyed more than 70 tanks of the terrorists in different parts of the province in the past few days.
      http://en.farsnews.com/newstext.aspx?nn=13950520000675
      Licus

      Elimina
    6. Serraj in Libia è solo un burattino, le sue affermazioni "gli attacchi sono stati riciesti dal governo e avvengono con il nostro permesso", mi fa sbudellare dalle risate, visto che è totalmente dipendente dalla Nato e sopratutto dagli Usa, che lo finanziano e lo mantengono li dov'è adesso. Gli americani in Libia, con Serraj, fanno quello che vogliono; Serraj conta zero, anzi conta sotto lo zero. Fà bene Tobruk a non dargli sostegno.

      Elimina
  8. il signor grande andrea si è convertito, e CONFERMA che i corridoi umanitari tanto richiesti dall'UNO e dai suoi tirapiedi quando i ribelli hanno la m.... alla gola, altro non sono che sotterfugi per far passare i rifornimenti dei ribelli.
    E voi chiamate il grande andrea un traditore!!!!!! Membro d'onore del blog!!!!

    RispondiElimina
  9. e dove l'hanno trovati di clpo 9000 somari?

    RispondiElimina
  10. a me Grande Andrea sta simpatico. Provocatore, ma in fondo simpatico.

    RispondiElimina
  11. Grande Andrea = Er mejo!!!
    Andrea For President!! Da grande però!

    RispondiElimina
  12. Sarà dura ma ce la faranno .... Sono dalla parte Giusta della storia ...

    RispondiElimina
  13. Mi dispiace per te Andrea ....

    RispondiElimina
  14. Grande Andrea anche tu,seppure indirettamente, contribuisci a quello che noi tutti speriamo accada al più presto: lo sterminio totale dei ciabattari. Ci conforta che la tua debolezza mentale è parallela alla miseria ideale dei ratti per cui tifi.Avendone la possibilità e consci della sfiga che porti loro ti avrebbero già decapitato!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io spero anche che oltre a tutti i ciabattari e sionisti, crepi pure il piccolo andra, magari di sifilide.

      Elimina
    2. chi augura la morte a qualcuno solo perche' la pensa diffentemente sulla Siria si qualifica per se stesso! I crimini si compiono dapprima mentalmente. Per essere tacciato da CRIMINALE non e' necessario uccidere il corpo. Gia' l'intenzione basta! Lei non puo' nemmeno vergognarsi dato che le manca la coscenza!

      Elimina
    3. Tu non mi hai convinto fin dall' inizio, fai giri strani e ti ho catalogato come trool astuto ex legionario.

      Elimina
    4. anonimo 1836
      Mi sentirei disonorato se un anonimo della sua specie avesse fiducia in me!
      La parola TROLL la usano gli ignoranti, quando mancano loro gli argomenti. E' il loro marchio di fabbrica. Anal-phabetismus!
      Ha prestato servizio nella légion étrangère? Impossibile! Ci vuole coraggio e intelligenza, qualità che agli anonimi come lei mancano!

      Elimina
    5. Perchè tu non sei anonimo o solo per aver scritto un nome inventato "sgascia" e un sacco di minchiate ti senti veramente sgasia il legionario? Chi sei lo sai solo tu. E a riguardo alla tua bella lègion, un ricettacolo di anime perse sporche di sangue innocente, non ne sarei così fiero. Aldo Ricci

      Elimina
    6. Non riesco a capire perchè lei si accanisce contro la Légion Etrangère! Lei non ci è stato, dato che i CODARDI non li ingaggiano. Lo scrivente neppure, essendo membro dell'Armée Francaise!
      Si inventi qualcosa d'altro per sfogare le sue frustazioni e disequilibrio mentale.
      Dato che ce l'ha con mese, essendo stato alle Spitzbergen ( non le cerchi nell'Antartico, dato che hanno traslocato ca 300-200 mio di anni fa), se la prenda con gli orsi bianchi, le renne, il carbone pullulante. Se fosse a corto di spunti ben volentieri le dò una mano.
      Mi sta diventando simpatico!!!!!!

      Elimina
  15. ma perche' ce l'avete tutti con glande andrea? arriva,ci dice un po' di bischerate,e viene preso per il culo da tutti...una mascotte che faccia ridere ci vuole in blog....!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravo!!!! L'HUMOUR e' la base della pace terrena e favorisce l'interscambio fra gli umani di buona volonta'

      Elimina
  16. Sembra sia iniziata la controffensiva leggendo
    Yusha Yuseef, uso google trad. dall'arabo, quindi da prendere con le pinze.

    RispondiElimina
  17. C'è solo un problema, in Aleppograd non c'è un Von Paulus e nemmeno un Hitler ma teste di cazzo drogate ed un finto negro.
    Il maiale Erdogan ritirerà l'appoggio a tutti i drogati e si occuperà di quei galantuomini del PKK in casa propria, un accordo di convenienza non è uno sdoganamento di un porco assassino turco.
    Ivan

    RispondiElimina
  18. Sembra proprio di sì, persino le odalische iniziano a confermare:
    https://www.almasdarnews.com/article/unconfirmed-syrian-army-makes-major-advances-south-aleppo/
    Licus

    RispondiElimina
  19. Il discorso sui salienti è sbagliato e scolastico, non in assoluto ma relativamente alla guerra siriana in aperto deserto.
    vale per combattimenti fra forze simmetriche, ma non in una guerra asimmetrica come in Siria.
    i Siriani possono creare i salienti, perchè i terroristi ISIS hanno solo la possibilità di ccombattere a terra senza copertura aerea e cmq non hanno divisioni corazzate per una veloce penetrazione poi difendibile... possono farlo con i veloci pick-up, ossi le "tecniche", ma poi subendo l'assalto aereo da cui sono indifesi.
    Per i Siriani è più importante espandere il territorio conquistando capisaldi poi ben difendibili e rischiando di scoprirsi ai fianchi che se attaccati si dimostrano difendibili dal cielo e occasione solo per esaurire lorde tutto sommato munite solo di armamento individuale.

    RispondiElimina