giovedì 11 agosto 2016

Nuova ondata di Tu-22M3 brucia e sterilizza a suon di bombe arsenale chimico dell'ISIS!

Per la quarta volta lo squadrone di Tu-22M3 decollati dal Sud della Russia ha colpito bersagli dell'ISIS in Provincia di Raqqa, questa volta concentrandosi contro un laboratorio di produzione di agenti chimici e i suoi magazzini di stoccaggio.

I sei bombardieri strategici, volando sotto scorta di caccia Sukhoi-35 hanno sganciato il loro carico bellico nei dintorni della 'capitale' del Daash nell'Est della Siria distruggendo completamente le strutture e causando 27 morti e 55 feriti (tra cui molti gravi) alle fila nemiche.


L'uso di munizioni incendiarie e di acceleranti ha garantito che non vi fosse alcuna dispersione di agenti aggressivi, che sono bruciati completamente nelle esplosioni, anche se é sempre possibile che dei residui tossici siano rimasti nel terreno circostante.

24 commenti:

  1. A Settembre sarà un anno di arrivo dei Russi in Siria... mi aspetto che Aleppo sia già sta liberata per quella commemorazione gloriosa e solenne di Onore e Valore e Solidarietà fra Popoli e Nazioni Sovrani nelle proprie Patrie contro il mondialismo destatalizzante e denazionalizzante dell'impero americano liberale.
    W lo Sato-Nazione! W la Siria ! W la Russia ! Onore al Presidente Assad e al Presidente Putin ultimi Grandi Difensori del diritto dei Popoli di essere e rimanere se stessi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Minchia ... Questo si che è un commento che galvanizza!

      Elimina
  2. Dovevano essere una o piu' strutture molto importanti per richiedere l'impiego di ben 6 bombardieri!
    Chi le aveva medde in piedi? L'ISIS oppure altri? Pccorrono tecnici preparati per gestire centri di produzione simili!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tutte le azioni fatte coi Tu-22M3 hanno visto l'impiego di sei bombardieri.

      Controlla i nostri articoli precedenti per sincerartene.

      Elimina
    2. Anonimo 11 agosto 2016 19:00, secondo te sono decollati dalla Siria? Sono partiti da basi nel territorio della Russia!. C'è scritto chiaro nella prima riga dell'articolo. Mah...

      Il Tu-22M3 comunque è semlplicemente spettacolare.

      Aspettiamo poi con trepidazione l'arrivo della Kuznetsov nelle acque territoriali della Siria ad ottobre, con i suoi 15 caccia ognitempo Su-33, caccia multiruolo Mig-29K/KUB e 10 elicotteri Ka-52K, Ka-27 e Ka-31... e allora saranno ancora più piselli per diabetici (cazzi amari) per i tagliagole!.

      La Kuznetsov, classificata come "incrociatore portaerei", non ha pariruolo nelle portaerei occidentali che sono mere basi aeree galleggianti. Da AuroraSito: Il ruolo d’incrociatore è facilitato dall’adozione di 12 missili da crociera a lungo raggio antinave P-700 Granit. La nave è dotata anche di 24 lanciatori verticali (192 missili) dei sistemi ognitempo a bassa a media quota 3K95 Kinzhal, un sistema missilistico a corto raggio antiaereo progettato per colpire aerei, elicotteri, missili da crociera, bombe guidate, velivoli senza equipaggio e missili balistici a corto raggio. Per la difesa aerea a corto raggio, la nave è dotata di 8 sistemi d’arma da supporto ravvicinato (CIWS) Kashtan, ognuno dotato di 2 lanciamissili antiaerei 9M311 accoppiati ai cannoni rotanti da 30mm GSh-30 e a una centralina di tiro Radar/Optronica. Vi sono anche 6 cannoni rotanti singoli da 30mm AK-630. La nave è dotata di un sistema anti-sottomarino UDAV-1 con 60 razzi antisom, che protegge le navi di superficie deviando e distruggendo i siluri in arrivo. Il sistema protegge da sottomarini e sistemi di sabotaggio subacquei.

      Elimina
    3. Per la produziobe di gosgebe o iprite o cloro non servono delle cime, lo facevano nel '15...

      Elimina
  3. Intanto c'è il rischio di una ripresa imminente delle ostilità in Ucraina. Truppe ammassate al confine tra Crimea ed Ucraina e bombardamenti segnalati a Donetsk e vicino Mariupol.

    RispondiElimina
  4. Ucraini uccidono due soldati russi di guardia alla frontiera tra Ucraina e la regione russa della Crimea!!!.

    http://www.maurizioblondet.it/ucraini-uccidono-due-soldati-russi-provocazione-demente/

    RispondiElimina
  5. Per forza.... hanno visto che in siria i russi spadroneggiano e hanno pensato bene d rompergli le palle in casa, distogliendoli dalla situazione siriana una seconda volta almeno.
    Max

    RispondiElimina
  6. Gli usa sono alla frutta, troppi ostacoli in ogni luogo dove tentano di mettere le mani. Da qui alle elezioni presidenziali e' possibile di tutto. La grancassa mediatica in azione totale preannuncia mesi pericolosi. Coincidenza vuole che tutto e' iniziato con l'operazione siriana su Aleppo, giusto per confermare quanto sia oggi importante la Siria nel "gioco" mondiale iniziato ufficialmente un famoso e triste 11 settembre.

    RispondiElimina
  7. signor Christian
    lei che e' sempre ben informato, come e' andata a finire la fase 4 dei 9000 pupazzi prevista per oggi dal suo amico grandeandrea?

    RispondiElimina
  8. Non sbagliamo mai le cause con gli effetti.
    L'11 settembre è l'effetto della scriteriata politica di aver fatto nascere ed armato gli jihadiste in funzione anti sovietica.
    Hanno fatto nascere ed alimentato mostri. Hanno distrutto nazioni.
    Ricordo una invocazione di Saddam Hussein: 'se distruggete l'Iraq, non uno ma centomila camikase circoleranno nelle vostre strade'.
    Federico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Signor Federico, mi stupisce molto che lei dia credito alla versione ufficiale dell'attacco alle torri gemelle da parte di terroristi di Al Quaeda, l'11 settembre 2001 è stata un operazione progettata dai servizi americani per avere il pretesto per invadere l'Iraq e continuare poi nella loro politica di destabilizzazione mondiale. I presunti terroristi che arrestarono subito dopo non c'entravano assolutamente nulla.

      Elimina
    2. ma và,questa è una storiella messa su dalla propaganda jadista ,ma BIn Laden (che era ingegnere) aveva studiato bene tutta l'operazione e lo disse lui in persona.E disse anche che non si aspettava un risultato simile,pur avendo previsto l'utilizzo di aerei appena riforniti di carburante apposta per ottenere il massimo risultato ( che poi fù molto superiore alle previsioni)
      L'aereo che tentò di distruggere il fabbricato del Pentagono non ci riusci unicamente perchè i passeggeri si ribellarono.
      Un altro aereo cadde fuori bersaglio perchè i passeggeri attaccarono l'equipaggio dei jadisti.

      Ogni tanto spuntano dei personaggi che vogliono farsi vedere in prima pagina nei giornali ed inventano qualche cosa senza alcuna prova ( come la faccenda che gli USA non sono mai andati sulla luna!)
      Con ciò non sono amico degli USA che sono dei gran rompiballe in tutto il mondo e potrebbero tranquillamente pensare alle cose di casa propria senza immischiarsi e fare danni altrove!

      Elimina
    3. intanto presentati troppo facile non metyterci la faccia anonimo delle 12:01.secondo :le cazzate per cui l'attentato alle torri gemelle sia stato opera di terroristi di al qaeda puoi andarlo a raccontare a qualcun altro.mi chi sei alberto angela o i suoi amichetti debunkeristi.la ricostruzione degli attenteti della versione ufficiale è semplicemente ridicola

      Elimina
    4. La versione ufficiale dell'11 settembre 2001, fà talmente acqua da tutte le parti che ormai devono ricorrere alle storielle "secretate" che sono vera e propria disinformazione, come quella delle 28 pagine dove in pratica si addossa tutta la colpa ai beduinastri. I beduini avranno avuto un ruolo ma anche i sionisti, e alcune frange interne ai servizi e all'amministrazione americana, di cui nelle 28 pagine non viene detta UNA SOLA parola. La torre 7 del complesso del Wtc, che crollò nel pomeriggio dell'11 settembre, senza un motivo?. Le certificazioni dell'acciaio speciale usato nella costruzione delle torri gemelle, acciaio per il quale era impossibile che la temperatura sprigionata dal kerosene del "presunto" boeing 757 (presunto, perchè ci sono forti indizi che in realtà fosse un missile da crociera) avio potesse fondere le travi portanti?. Le dichiarazioni di Sibel Edmonds?. I sionisti "giubilanti" che sul loro furgoncino filmavano e si rallegravano di quello che stava accadendo?. Che poi vennero visti e poco dopo vennero arrestati, e si scoprì che avevano contatti o lavoravano TUTTI per l'intelligence sionista, con il capo dell'azienda usata come copertura (per cui "lavoravano" anche gli altri arrestati), che alla notizia dell'arresto dei suoi compari, scappò via dagli Usa, così frettolosamente da lasciare addirittura accesi i Pc nel suo ufficio. I "sionisti giubilanti" vennero poi rilasciati e tornarono subito in Israele; qualcuno di voi ne ha sentito dare notizia sui media mainstream sia italiani, europei, o americani?. Due torri intere di 400 metri vengono polverizzate, ma guardacaso un documento d'identità di uno dei dirottatori viene ritrovato (che strano... non succede mai..) proprio nella strada sottostante, solo un pò bruciacchiato ai lati, ma ben leggibile (l'avranno bruciacchiato con l'accendino). Che dire poi delle solite esercitazioni del Norad, e di altre agenzie che PROPRIO QUEL GIORNO prevedevano esercitazioni "anti-terrorismo" con uno scenario IDENTICO a quello poi successo davvero? E' sempre così: dove succede un attentato, si scopre che sempre c'era un esercitazione con uno scenario identico ni corso, proprio nel giorno e nel momento esatto dell'attentato vero.

      L'11 settembre c'erano rimasti solo 14 caccia a difendere lo spazio aereo americano, e tutti i centri di controllo volo e gli operatori dei radar, non sapevano cosa fare, perchè erano confusi da tutte le esercitazioni che si svolgevano praticamente in simultanea. Per riassumere, secondo la versione ufficiale: Osama, già allora malato, avrebbe coordinato e diretto tutta l'operazione, in quello che era lo spazio aereo più blidato e protetto del mondo, facendola in barba a tutti, facendo schiantare due aerei sulle torri gemelle del Wtc, uno sul pentagono, e un atro poi precipitato a Shanksville, Pennsilvanya, usnado dirottatori che a malapena riuscivano a pilotare un piccolo Cessna monomotore, e facendo manovre che qualsiasi vero pilota può confermare come impossibili. Il tutto stando rintanato dentro una grotta sulle montagne tra l'Afghanistan e il Pakistan, usando un telefono satellitare. Vabbè...

      Beh, io, se fossi in voi, se venissi a conoscenza di un esercitazione anti-terrorismo dove abito, non so... per sicurezza porterei via i coglioni per qualche giorno, non si sa mai...

      Elimina
    5. Anonimo 12 agosto 2016 12:01, non è come dici, Bin Laden, invece sostenne che non aveva nulla a che fare con l'inisdejob dell'11 settembre, e basta usare UN MINIMO di logica per capire che la versione ufficiale è una puttanata totale.

      Elimina
    6. Anonimo 12 agosto 2016 12:01, dimostri poi di fare certe affermazioni, senza conoscere nemmeno di cosa parli.

      (Cit.): "L'aereo che tentò di distruggere il fabbricato del Pentagono non ci riusci unicamente perchè i passeggeri si ribellarono.
      Un altro aereo cadde fuori bersaglio perchè i passeggeri attaccarono l'equipaggio dei jadisti."

      Hai fatto un pò di confusione, perchè il presunto aereo che avrebbe colpito il Pentagono, infatti lo ha colpito, secondo la versione ufficiale. Fù quello che sarebbe precipitato a Shanksville, Pennsilvanya, ad essere stato soprafatto dall'equipaggio e dai passeggeri. Ma sono solo menzogne. A shenksville, venne rinvenuto solo un piccolo cratere fumante profondo 20-30 cm, con un diametro di 3-4 metri, dei passegeri nessuna traccia, ZERO. dell'aereo ZERO traccie, nulla. Al Pentagono l'aereo (che seconodo veri piloti di quell'aereo, compì una manovra impossibile, anche perla velocità con cui l'avrebbe eseguita, da un dirottatore che non sapeva bene nemmeno pilotare un piccolo Cessna monomotore da turismo) avrebbe, seconodo la ricostruzione ufficiale, colpito raso terra la facciata del primo "anello" del Pentagono, senza che ali e turbofan lasciassero la minima traccia nella parete (dov'era presente solo un grosso foro), per poi passare tutti gli anelli e arrivare nel giardino al centro, disintegrandosi del tutto, anche in questo caso senza che si trovasse anche un solo resto di uno dei passegeri a bordo.

      No dico, ma ci prendi per il culo???

      Elimina
  9. Signor Federico
    In succinte parole lei ha scritto la quintessenza di tutti i " mali " internazionali odierni. Mi congratulo!

    RispondiElimina
  10. Aleppo fine dei giochi. I ribelli occupano l'unica strada che l'esercito utilizza per i rinforzi e armi. Ora e'finita sul serio.

    RispondiElimina
  11. Aleppo fine dei giochi. I ribelli occupano l'unica strada che l'esercito utilizza per i rinforzi e armi. Ora e'finita sul serio.

    RispondiElimina
  12. La suply road è liberissima. ma che cazzarola scrivi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dev'essere la crisi di astinenza...

      Elimina