mercoledì 28 dicembre 2016

Le forze siriane ricacciano l'ISIS indietro di DIECI CHILOMETRI in direzione di Tadmur/Palmyra!

L'Esercito Siriano continuando a demolire metodicamente tutte le fittizie "conquiste" dell'ISIS ottenute a prezzo di enormi perdite e senza alcun razionale strategico-operativo é riuscito a penetrare in profondità nelle pianure orientali di Homs spingendosi di ben 10 Km in direzione di Tadmur/Palmyra.

Fonti militari di Homs riportano che questa costituisca la più profonda avanzata effettuata dalle truppe regolari da quando hanno ripreso in mano l'iniziativa contro il Daash.

Da più parti si considera imminente l'inizio di una offensiva a vasto raggio che, pur non vedendo coinvolte forze enormi da parte siriana si propone, con l'uso giudizioso della superiorità aerea e di artiglieria e l'impiego di commando specializzati e altre unità d'elite, di ricacciare indietro i takfiri dai campi gasiferi e petroliferi e forse anche di recuperare Tadmur con un singolo "blitz".

4 commenti:

  1. Riconquistare Palmyra, metterla in sicurezza, quindi liberare completamente Damasco e finalmente sterminare i subumani così coscienziosamente ammucchiati in Idlib, il prossimo anno dovrebbe portarci molte gioie, condite di puzza di ratti bruciacchiati, quell'odore che sa... sa di vittoria!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Colonnello Kilgore? E' lei????

      ;-)

      Elimina
    2. @Gianus
      Io che fantastico di napalm e termobariche da elargire come se non ci fosse un domani, tu che evochi colonnelli alla Duvall i cui piaceri mattutini piace immaginarli applicati ai takfiri e "Kahani" che capisce al volo. Questa sì che è sana e giusta sintonia! Pop corn per tutti. ;-D (Prometeo)

      Elimina