domenica 25 dicembre 2016

La vendetta siriana raggiunge "babbo takfiro" che aveva mandato la bimba di 9 anni a morire...BRUCIA ALL'INFERNO BASTARDO!!!!

La bestia che aveva convinto la sua stessa bambina Fatima (9 anni) a uccidersi portando una bomba in una caserma di Damasco, tale Abu Nimer (vero nome Abdelrahman Shaddad) é stato raggiunto da operativi speciali dei servizi segreti siriani ed eliminato.

Nulla di valore è andato perso e ci spiace solamente che tale individuo non abbia potuto soffrire intensamente e a lungo prima di rendere l'anima.

Speriamo che la piccola Islam, sorellina di Fatima di appena sette anni, riesca a sottrarsi alla perniciosa influenza della famiglia immediata, tutta composta di takfiri ed estremisti.

AGGIORNAMENTO: PALAESTINA FELIX ha pubblicato questa notizia poco dopo le 18 del giorno di Natale, nel quale, al netto degli impegni festivi che hanno occupato il caporedattore con famiglia ed amici (punto saliente: leggera ustione alla mano sinistra rimediata per evitare che la teglia col tacchino ripieno si rovesciasse), l'attenzione per le notizie e la loro pronta e puntuale diffusione é rimasta comunque altissima.

Sul sito di quinta colonna e disinformazione noto come "Al Masdar News", invece, la notizia della morte di Abdulrahman Shaddad é uscita esattamente alle 22:51. Questa, crediamo é la differenza che passa tra un serio progetto giornalistico (ancorché portato avanti con pochi mezzi) e il gonfio e tronfio sito di un cialtrone pagato dalla CIA.

12 commenti:

  1. Condivido ogni sua parola ed augurio.

    RispondiElimina
  2. Ogni parola e' superflua,bestie del genere non dovrebbero neppure nascere!

    RispondiElimina
  3. solitamente non mi rallegro mai per la morte di in essere umano ma , questa volta ,ne sono felice ......veramente questo essere , per quello che ha fatto , ha meritato la morte e , definirlo bestia , mi sembra un'offesa agli animali che , nonostante tutto , riconoscono la protezione per I propii piccolo ......sto pensando . con angoscia , al destino , sicuramente amaro ,dell'altra figlia .

    RispondiElimina
  4. CHE LA TUA ANIMA VAGHI ,ALL'INFINITO , NEL LIMBO DEL DOLORE E CHE ,L'ARTEFICE DELL'UNIVERSO TI NEGHI QUALSIASI POSSIBILITA' DI RINASCITA .....MAIALE ED INFAME .

    RispondiElimina
  5. Dalla martoriata ma indomita Siria e dal nostro prezioso e insostituibile "Kahani" l'ennesima attesa bella notizia. Un altro abominio di una natura matrigna in meno, finalmente. Il commento poi lo sottoscrivo parola per parola.

    Grazie Paolo per l'impegno profuso senza sosta anche in questi giorni di festa. Ti meriti i miei migliori auguri per tutto! (Prometeo)

    RispondiElimina
  6. Una preghiera per Fatima che non c'è più.
    L'augurio che criminali del genere vengano annientati al più presto, anche se difficile poiché al soldo di noi occidentali.
    E infine, un ringraziamento particolare al curatore di questo blog, che offre un valido contributo per farci conoscere la realtà che non raccontano quasi mai i TG nazionali.

    RispondiElimina
  7. Un grande ringraziamento per tutto il tuo lavoro quotidiano e auguroni di buone feste Sig. Paolo. SEI INSOSTITUIBILE.

    Uno speciale ringraziamento ai servizi siriani per aver fatto giustizia. Mi auguro che l'altra sorellina venga presto inserita in centri di recupero "anti lavaggio del cervello takfiro" il prima possibile e che il resto della famiglia faccia la fine del padre.

    Grazie ancora Dott. Paolo.

    Tommaso Baldi

    P.S. Auguri a tutti gli utenti del blog.

    RispondiElimina
  8. Simili mostri erano nascosti nella società siriana in tempo di pace e non si potevano individuare e combattere, un vantaggio delle maledette guerre è che vedi il tuo nemico, in tempo di pace invece vincono i cattivi perché sono nascosti ed usano l'inganno, sionismo?

    RispondiElimina
  9. Gli assassini non hanno possibilità di scampare al giudizio di Dio, lo avevo già scritto,questo come altri criminali faranno tutti la stessa fine,ma la fine peggiore la farà la sua anima... Dio é Grande anche bella Sua Giustizia e Dio non ama chi usa il Suo nome per commettere atti criminali... Questo vale per tutti gli assassini che hanno ricevuto la stessa sorte Alp Arslan

    RispondiElimina
  10. Seppellitelo sotto 2 metri di merda di maiale.

    RispondiElimina
  11. Giorni fà, giov. us, discutevo, anzi, informavo alcuni colleghi di questo episodio particolarmente straziante ed al contempo bestiale, per tutta risposta sorrisetti beffardi e l'affermazione della convinzione essere davanti ad un pezzo di propaganda, e il tutto chiosato ancora più meschinamente dichiarando l'equidistanza da Assad, Putin e dagli americani. Che sono tutti imperialisti (Assad non c'entra ma fà brodo per il proseguio), che bombardano tutti indiscriminatamente civili, ospedali, scuole, ospedali civili, scuole civili e tanti cuccioli, anche gay, i cui padroni si arrischiano in zone civili, per trovare l'ultima clinica veterinaria per cuccioli di "ribelli moderati", mentre gli usa sono gli unici, insieme ai curdi, a combattere seriamente l'isis. Anzi, adesso ci sono pure i turchi, che stanno dando un contributo decisivo nella campagna di terra. Cosi, entro breve, con tre forze così ecccezzziunali; turchi e curdi guerieri de tera, e pell'aria ll'ammericani coll'ali spiegate, vinceranno entro l'estate. Cosa dice, gli aerei usa hanno ucciso civili in iraq bombardando a cazzo di cane? E' la guerra baby! Poi, il vostro Assad non fà lo stesso con la sua gente?!
    Ecco, alla fine non riuscivo a spiccicare parola tanto mi fumavano le orecchie, difronte ad un fuoco di fila di cazzate così concentrato, che sono stato occupato, per la successiva mezz'ora, a cercare le braccia.

    Mondo cane

    RispondiElimina
  12. sto pezzo di merda! vaffanculo!

    RispondiElimina