lunedì 20 febbraio 2017

Quattro militari russi uccisi, due feriti gravemente da una vigliacca mina dell'ISIS!

Quattro militari russi che stavano recandosi da Tiyas verso Homs a bordo di un fuoristrada sono rimasti uccisi nell'esplosione di una mina collocata dai terroristi dell'ISIS.

Anche se l'ISIS è stato respinto fino al Triangolo di Palmyra gruppi di takfiri possono ancora trovarsi dietro la linea del fronte.

Il Ministero della Difesa di Mosca non ha ancora rivelato i nomi dei quattro caduti.

Altri due soldati russi sono rimasti feriti, sembra in maniera piuttosto grave.

I medici stanno facendo tutto il possibile per salvarli, secondo quanto comunicato.

I militari russi in Siria hanno lasciato diversi martiri sul terreno, cementando col loro sangue la solidarietà continua tra Mosca e Damasco.

21 commenti:

  1. Quella nella foto di repertorio è la dott.ssa assassinata dai barbari demoni dell'ISIS nell'ospedale da campo appena aperto in Aleppo nel dicembre scorso:
    http://palaestinafelix.blogspot.it/2016/12/un-nuovo-martirio-cementa-la.html

    Pace all'anima loro
    Zorzi

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sì ho dovuto inserire la notizia di fretta e non avevo altre immagini più attinenti

      Elimina
  2. Risposte
    1. Paoloribalko, non sei degno del nostro grande Paolo, che pubblica analisi profonde mentre tu fai un tifo superficiale!

      Elimina
  3. kahani ha sempre detto che se non espressamente specificato le foto sono sempre di repertorio.

    RispondiElimina
  4. Non dimenticare e sapere che la Grande Santa Madre Russia esce da un massacro e devastazione, voluti dall'occidente anglo-sionista: http://www.maurizioblondet.it/la-persecuzione-giudeobolscevica-la-chiesa-ortodossa/. Ma è risorta! XPNCTOC BOCKPECE! VIVA LA SANTA RUSSIA E IL SUO POPOLO EROICO FINO SL MARTIRIO!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Va fatto sapere l'occidente marcio lo censura, i russi sono un eroico popolo martire secolare, l'ultimo martirio: http://www.maurizioblondet.it/la-persecuzione-giudeobolscevica-la-chiesa-ortodossa/

      Elimina
    2. a parte la 2a guerra, il maggior genocidio i russi l'hanno subito DOPO la fine del comunismo. il passaggio al favoloso capitalismo è costato, in termini di esplosione dell'indice di mortalità, 12 milioni di morti IN PIU' del normale in 20 anni.
      antonio.

      Elimina
    3. caro Anonimo 22:49 ridurre a quello che tu scrivi un periodo lungo alcune decine di anni è un pò un imbroglio!
      Che sia "colpa " del "favoloso capitalismo"l'esplosione dell'indice di mortalità in Russia è tutto da dimostrare.
      Però ti faccio una domanda! Poichè ritieni che il comunismo porti con se un basso indice di mortalità perchè stai ancora in un paese capitalista? Mio Padre ha lavorato 3 anni in URSS sotto il comunismo e ricordo bene i suoi racconti di come si viveva allora nel " paradiso dei lavoratori"!
      Con ciò non sono un sostenitore del capitalismo,ma ci sono altre soluzioni....migliori del comuniosmo!

      Elimina
    4. premesso che non sono comunista ma solo uno che detesta le fake news... qui sotto ti linko tutti i dati demografici della russia dal 1927.
      c'è un buco (in rosso) di 2mln nel 1933, anno di spaventosa crisi economica e siccità. guarda invece quanti buchi rossi ci sono dal 1992 al 2012:

      https://en.wikipedia.org/wiki/Demographics_of_Russia

      non date retta ai cattofascisti che "danno i numeri"... lessi perfino di 300 milioni di morti... su una popolazione di 100 milioni? ma ritornare all'aritmetica della 2a elementare no eh?
      lo volete capire che sono numeri impossibili anche spalmati in decenni è che è tutta propaganda occidentale???
      antonio.

      Elimina
  5. "mina vigliacca" non si può proprio leggere
    Gabriele

    RispondiElimina
  6. Certamente, anche quello fu un tentativo di genocidio occidentale, ed è un miracolo della Santa Russia che non l'abbia estinta, secolare sogno occidentale, per poterne depredare le ricchezze. Ma l'allora "penultimo" tentativo di genocidio, con valutati 60 milioni di morti, fu voluto, finanziato e organizzato dall'occidente anglo-sionista, i "rivoluzionari bolscevichi" in esilio erano tutti misteriosamente stipendiati, organizzati e sostenuti e fu la Prussia ad infiltrarli per organizzare il golpe del 17. Ecco chi li stipendiava e sosteneva, tutto documentato: http://www.maurizioblondet.it/lenin-anche-massone-oltre-ebreo/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. UN CLASSICO: "Wall Street and the Bolshevik Revolution". Guarda caso mai tradotto... Intero originale in PDF: https://www.voltairenet.org/IMG/pdf/Sutton_Wall_Street_and_the_bolshevik_revolution-5.pdf

      Elimina
    2. ma finiamola con sti numeri sparati a cervello impoverito!
      è tipico della propaganda cristiana (fin dalle "persecuzioni" di lione nel II sec.) aggiungere 2-3 zeri ai crimini commessi dai kattivoni.
      antonio.

      Elimina
    3. 60 milioni è la cifra valutata dei morti globali del GULAG, di ogni appartenenza, i martiri cristiani sono circa 600.000 di soli monache, monaci, sacerdoti e vescovi (anagraficamente contati finora 564.000 solo ortodossi) non si può sapere quanta povera gente massacrata solo per essere stata cristiana, sulle globali vittime del GULAG, probabilmente non meno di 20 milioni. Basta leggere i testi dei link. Cmq, di là a vedere ci si va poi tutti, piaccia o no, arrivederci di là amico. Là non si scappa. A presto!... P. S.: ho fatto il dottorato su quell'argomento, a pieni voti.

      Elimina
    4. quali link? mo' blondet è dio? o altri siti occidentali?
      dottorato in propaganda filoamericana hai fatto?
      60 mln nei gulag? ma lo sai quant'era la popolazione totale in siberia???
      antonio.

      Elimina
    5. lo studio "gulag" di anne applebaum (americana-polacca) parla di 28mln di internati TOTALI in 70 anni e 2.7mln di morti.
      questa la popolazione dei gulag fino al 53:

      https://upload.wikimedia.org/wikipedia/commons/thumb/2/2f/Evolution_nombre_de_prisonniers_du_Goulag.png/290px-Evolution_nombre_de_prisonniers_du_Goulag.png

      Elimina
    6. poi non capisco una cosa... in 70 anni quanti sono stati i carcerati in america? quanti sono morti in carcere? tutta colpa del "regime americano" no?
      antonio.

      Elimina
  7. ... "secondo le denunce di Solgenicyn e di altri dissidenti sovietici, l’«Arcipelago Gulag», ovvero l’intero sistema sovietico, provocò in totale 60 milioni morti, compresi quelli uccisi dalle numerose carestie" ...
    ORIGINARIAMENTE IN "IL GIORNALE" 11-4-2007
    L'olocausto sovietico: 60 milioni di morti - IlGiornale.it
    http://forum.animaguzzista.com/viewtopic.php?f=1&t=21891&start=1280

    RispondiElimina
  8. In Russia è in corso un pellegrinaggio per tutto l'anno e per tutta la Russia (Annuale Panrusso) con le reliquie dei neo-martiri russi, in occasione del centenario dell'inizio del martirio col golpe bolscevico del 1917. Milioni di persone stanno seguendolo, come appena avvenuto in "u-krajna" (=sul confine), e lo seguiranno per tutto l'anno. Nel corso del 2017 a Mosca verrà completata e inaugurata solennemente la nuova grande cattedrale dei Neo-Martiri e Confessori russi al rinato Monastero Sretenskij. Ovviamente l'occidente non ne dirà neanche una parola, come ha fatto per l'appena avvenuto pellegrinaggio pan-ucraino per la pace, con milioni di partecipanti. Censura totale. Qui nessuno fiata, neanche si sa, siamo nel "mondo libero", no?...

    RispondiElimina
  9. New Diet Taps into Pioneering Plan to Help Dieters LOSE 15 Pounds within Only 21 Days!

    RispondiElimina