sabato 30 marzo 2013

La difesa del santuario di Zeinab ispira gli Sciiti dal Libano all'Iran a mobilitarsi contro la prepotenza wahabita!!

Abbiamo già parlato in passato dello splendido santuario di Sayyida Zeinab, la sorella del figlio di Ali, la Giovanna d'Arco sciita che prese parte direttamente alla Battaglia di Karbala e che, dopo di essa, maledisse l'usurpatore Yezid in una scena che é forse come poche altre rappresentativa dello zelo rivoluzionario dello Sciismo e che ripresentiamo qui sotto drammatizzata cinematograficamente. La milizia sciita che protegge il santuario é intitolata al fratello di Zainab, Abu al Fadl al Abbas, ed é suddivisa in dodici battaglioni, ciascuno soprannominato col nome di un imam dello Sciismo Duodecimano. La maggior parte dei militanti sono siriani, ma fra loro si conta anche qualche libanese, qualche sciita irakeno fuggito in Siria al tempo dell'occupazione imperialista americana e, forse, qualche istruttore dell'IRGC iraniana, venuta a plasmare un nuovo importante tassello nell'autodeterminazione sciita in Medio Oriente, così come negli anni '80 la Guardia Rivoluzionaria iraniana andò a Beirut e nella Bekaa e nel Sud del Libano a gettare i semi di quello che sarebbe cresciuto come il vigoroso tronco di Hezbollah. In Siria gli Sciiti erano una piccolissima minoranza, ma col grandissimo contributo che stanno dando alla lotta contro l'invasione di terroristi mercenari c'é da giurare che nel futuro della Siria il loro "peso specifico" crescerà moltissimo mano a mano che si salderà e si cementerà sempre più fortemente il legame tra i vari paesi dell'Asse della Resistenza!

20 commenti:

  1. "Gli sciiti in siria erano una piccolissima minoranza", gli sciiti sono ancora una piccolissima minoranza, non capisco perché parlate al passato. Gli sciiti duodecimani sono pochissimi in siria, forse la setta + minoritaria. Ameno che non intendiate con il termine sciiti anche drusi e alawiti (che comunque non sono sciiti duodecimani). I sunniti in siria rappresentano il 75-80% della popolazione, seguiti dagli alawiti, cristiani, drusi, sciiti. Non capisco poi come il loro potere in siria possa aumentare, sono quarantadue anni che al governo c'è un alawita (che certo non è uno sciita, ma alleato degli sciiti), non capisco cosa intendiate con "il loro peso specifico aumenterà ancora", visto che di fatto governano da quasi mezzo secolo. Forse intendete dire che il prossimo passo sarà vietare ai sunniti la carica presidenziale (già preclusa ai cristiani). Però, che esemplare esempio di democrazia, l'80% delle persone non potrà diventare presidente perché appartiene a una determinata setta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marea Sciita!
      Marea Sciita!!

      Gli Sciiti sono la setta dell'Islam in crescita più vertiginosa; molti sunniti si convertono alla shia e non lo danno a vedere, si calcola che in paesi come l'Egitto e il Marocco almeno il 10 o il 15 per cento dei musulmani considerati 'sunniti' siano in realtà Sciiti che non hanno ancora esplicitato la loro conversione...

      Elimina
    2. 1) mi può dire qual'è la fonte di questi "calcoli". Perché sa se la fonte è l'università di al-ahzar allora ne prendiamo atto, se la fonte è la tv di stato iraniana, il partito islamico Dawa o la segreteria di hezbollah allora è un'altra cosa.
      2) Penso che definire un gruppo di calugnatori dei compagni di maometto, un gruppo di persone che definiscono i primi 3 califfi degli usurpatori e dei traditori delle volontà di maometto (maometto che però sposò la figlia di abu bakr, la figlia di Umar e fece sposare 2 sue figlie con Othman), che a detta loro aveva scelto Ali come successore (quando in realtà lo stesso ali giurò fedeltà ai califfi che lo precedettero, chiamò 3 dei suoi figli con il loro nome, e fu sempre molto unito a loro così come a tutti i compagni di maometto) che insultano la moglie del profeta Aisha nel peggiore dei modi. Be, penso che definire musulmani
      questi individui sia qualcosa di ignobile.
      Io non sono musulmano, ma un po di storia dell'islam la so.

      Elimina
    3. La fonte sono le paure di quello spaventapasseri di Qaradawi e le notti insonni dei satrapotti di Riyadh, Manama e Doha!!!!!!!!

      Elimina
    4. Ahahahahah...le notti insonni del safavida di damasco e della marionetta di khamenei e USA a bagdad!

      Elimina
  2. Ricordati, caro anonimo, che il "safavida" di Damasco, e la "marionetta" di Baghdad, si stanno opponnendo in tutti i modi ai tuoi amici statunitensi e sionisti. E smettetela con tutte le vostre solite lezioncine di storia, da professorini di parte, perchè ne abbiamo le palle piene, del vostro modo di opporvi a tutto quello che qua viene pubblicato. Lo sappiamo come la pensate, e sono cazzerelli vostri. Ma posso confermare personalmente, che ATTUALMENTE, e non secoli fa, la corrente islamica Sciita, cresce. Che ti piaccia o no. Quello che ha detto l'anonimo sopra, sul fatto che in tanti paesi come l'Egitto o il Marocco, ma non solo, lo Sciismo è in crescita, è vero. E smettetela di tirare sempre in ballo Maometto, per creare divisioni, che non centra ormai niente. Maometto è stato il fondatore dell'Islam, circa nel 610 d.c. ma le cose cambiano, e Maometto non ce più da 1500 anni, quindi lasciatelo riposare in pace. L'unica cosa che vedo, è che ci sono una dozzina di paesi arabi, retti da famiglie Sunnite, che supportano e finanziano, per accontentare i loro padroni Americani e sionisti, tagliagole mercenari [salafiti, wahabiti] per destabilizzare la Syria, e per detronizzare il LEGITTIMO [in quanto voluto praticamente da tutta la popolazione Siriana] governo presieduto da Bashar Al-Assad. Governo che ha dimostrato di tutelare i propri cittadini, non cedendo alle pressioni imperialiste. E tutto questo per scopi che vanno dallo sciacallaggio delle materie prime [petrolio e gas] ma anche per scopi militari, quali circondare militarmente l'iran, in vista di un attacco, e per installare un governo fantoccio in un paese, da sempre alleato di ferro della Russia. Voi dite tanto di Assad, ma provate solo ad immaginare cosa succederebbe alla gente, se il paese finisse in mano ad un governo fantoccio in mano ad americani e sionisti, che svenda i diritti delle persone al FMI, a tutta quella cricca di "elite" di banchieri e petrolieri. Voi anonimi STUPIDI, non riuscite neanche a capire che state facendo il gioco degli Americani, e dei loro amici, "predicando" un tipo di Islam "alla Americana" che divide le persone, dando loro l'opportunità si sfruttare tali divisioni per i loro sporchi interessi. Provate, almeno UNA volta a fare un commento COSTRUTTIVO, invece di blaterare. Ma andate a "predicare" da un altra parte, che di blog piu consoni alle vostre ideologie ne troverete di sicuro molti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 1) vorrei sapere per filo e per segno cosa ha fatto al maliki per la palestina. Lo so io...NIENTE. Si può dire tutto su saddam ma non che non aiutasse i palestinesi. Lei sa christian cosa pensavano della caduta di saddam i palestinesi? Quando saddam è caduto i palestinesi hanno avvertito l'evento come una specie di seconda nakba, c'erano palestinesi che piangevano quando saddam è stato catturato,hamas gli ha anche fatto l'elogio funebre, stessa cosa la jihad islamica. Secondo lei perché nel 91 arafat è rimasto alleato a hussein? Perché se lui fosse caduto nessuno avrebbe aiutato i palestinesi (o almeno nessuno come lui, visto che inviava i milioni ai palestinesi e manteneva le famiglie dei martiri con assegni mensili di 10-20'000 dollari).
      2) lei mi parla dei paesi arabi governati dai sunniti come degli inferni in terra. Lei conosce l'indice dello sviluppo umano dei paesi della penisola araba? Lei sa qual'è il PIL di arabia saudita, UAE, bahrain e qatar? Lei sa come si vive in quei paesi dal punto di vista economico? Lei sa che il rial saudita è una delle monete + forti al mondo? Lei sa che i paesi sopracitati sono i detentori della + grande riserva di petrolio nel mondo? Lei sa che nell'antidemocratico bahrain c'è un partito sciita (che è uno dei + attivi sul territorio), uno di stampo sunnita e molti altri ancora? Lei sa che in UAE l'indice dello sviluppo umano è tra i + alti al mondo e che il tasso di povertà è bassissimo? Lei sa che in bahrain è riconosciuta e tutelata la libertà di culto e che è presente anche un'antichissima comunità ebraica? Lei sa che in bahrain non ci sono mai stati grossi problemi e gli al khalifa governano da un sacco di tempo (se fossero così bestiali allora il popolo si sarebbe già ribellato)?
      Penso che però lei non sappia che in iran dopo la presa al potere di khomeini la comunità ebraica è passata da 80000 membri a 35000 e ora siamo a poco meno di 25000. Lei non sa che i cristiani sotto saddam erano la setta + tollerata e che Tareq Aziz è cristiano. Lei non sa che l'iraq ora ha un tasso di corruzione tra i più alti del mondo arabo. Lei non sa che in siria é avvenuta, sotto hafez assad, una delle peggiori stragi degli ultimi anni (la strage di hama, costata la vita a 10000 persone, a detta del regime i morti erano tutti ufficiali ribelli, collusi ai fratelli musulmani e nessun civile...come no!). Lei non sa che in iraq ora un sacco di gente ha perso il lavoro x sospettate affiliazioni con saddam. Lei non sa che in iraq il 90% dei prigionieri politici è sunnita (e con le milizie sciite che imperversano nel paese, commettendo crimini gravissimi, come possono esserci solo sunniti in galera). Lei non sa che, prima dell'arrivo di khomeini tutti questi problemi tra sciiti e sunniti non c'erano. Lei non sa che hamas e JIP sono ultra finanziati dall'arabia saudita (che ha preso il posto dell'iraq nel mantenimento delle famiglie dei martiri anche se con cifre molto ridotte circa 3-4000 dollari mensili). Lei non sa che sotto saddam tutti avevano diritto ai servizi basilari che erano decisamente efficienti (ammetto che erano finanziati dagli USA).
      Io non sono certo uno estimatore dell'arabia saudita, tuttavia penso che rispetto ad altri, gli stati del golfo siano un esempio soprattutto sul campo economico.

      Elimina
    2. 1) vorrei sapere per filo e per segno cosa ha fatto al maliki per la palestina. Lo so io...NIENTE. Si può dire tutto su saddam ma non che non aiutasse i palestinesi. Lei sa christian cosa pensavano della caduta di saddam i palestinesi? Quando saddam è caduto i palestinesi hanno avvertito l'evento come una specie di seconda nakba, c'erano palestinesi che piangevano quando saddam è stato catturato,hamas gli ha anche fatto l'elogio funebre, stessa cosa la jihad islamica. Secondo lei perché nel 91 arafat è rimasto alleato a hussein? Perché se lui fosse caduto nessuno avrebbe aiutato i palestinesi (o almeno nessuno come lui, visto che inviava i milioni ai palestinesi e manteneva le famiglie dei martiri con assegni mensili di 10-20'000 dollari).
      2) lei mi parla dei paesi arabi governati dai sunniti come degli inferni in terra. Lei conosce l'indice dello sviluppo umano dei paesi della penisola araba? Lei sa qual'è il PIL di arabia saudita, UAE, bahrain e qatar? Lei sa come si vive in quei paesi dal punto di vista economico? Lei sa che il rial saudita è una delle monete + forti al mondo? Lei sa che i paesi sopracitati sono i detentori della + grande riserva di petrolio nel mondo? Lei sa che nell'antidemocratico bahrain c'è un partito sciita (che è uno dei + attivi sul territorio), uno di stampo sunnita e molti altri ancora? Lei sa che in UAE l'indice dello sviluppo umano è tra i + alti al mondo e che il tasso di povertà è bassissimo? Lei sa che in bahrain è riconosciuta e tutelata la libertà di culto e che è presente anche un'antichissima comunità ebraica? Lei sa che in bahrain non ci sono mai stati grossi problemi e gli al khalifa governano da un sacco di tempo (se fossero così bestiali allora il popolo si sarebbe già ribellato)?
      Penso che però lei non sappia che in iran dopo la presa al potere di khomeini la comunità ebraica è passata da 80000 membri a 35000 e ora siamo a poco meno di 25000. Lei non sa che i cristiani sotto saddam erano la setta + tollerata e che Tareq Aziz è cristiano. Lei non sa che l'iraq ora ha un tasso di corruzione tra i più alti del mondo arabo. Lei non sa che in siria é avvenuta, sotto hafez assad, una delle peggiori stragi degli ultimi anni (la strage di hama, costata la vita a 10000 persone, a detta del regime i morti erano tutti ufficiali ribelli, collusi ai fratelli musulmani e nessun civile...come no!). Lei non sa che in iraq ora un sacco di gente ha perso il lavoro x sospettate affiliazioni con saddam. Lei non sa che in iraq il 90% dei prigionieri politici è sunnita (e con le milizie sciite che imperversano nel paese, commettendo crimini gravissimi, come possono esserci solo sunniti in galera). Lei non sa che, prima dell'arrivo di khomeini tutti questi problemi tra sciiti e sunniti non c'erano. Lei non sa che hamas e JIP sono ultra finanziati dall'arabia saudita (che ha preso il posto dell'iraq nel mantenimento delle famiglie dei martiri anche se con cifre molto ridotte circa 3-4000 dollari mensili). Lei non sa che sotto saddam tutti avevano diritto ai servizi basilari che erano decisamente efficienti (ammetto che erano finanziati dagli USA).
      Io non sono certo uno estimatore dell'arabia saudita, tuttavia penso che rispetto ad altri, gli stati del golfo siano un esempio soprattutto sul campo economico.

      Elimina
    3. Scusate x il doppio commento, ma a fare tutto dal cellulare si rischia di sbagliare non poco!

      Elimina
    4. [risposta per l'anonimo sopra] Guardi che qua siamo abbastanza smaliziati da vedere le cose oltre il velo della propaganda mediatica in stile occidentale, per quello che sono. Comunque, Primo: Il PIL, che lei tanto prende ad esempio di virtù economica, cresce comprendendo anche l'inquinamento di acqua, aria e suolo, cresce con la produzione e la vendita di armamenti per l'esercito, comprende la distruzione della flora e la cementificazione selvaggia, si accresce con gli equipaggiamenti che la polizia usa per sedare le rivolte, e non fa che aumentare quando sulle loro ceneri si costruiscono bassifondi popolari. Comprende i programmi televisivi che valorizzano la violenza, per vendere prodotti violenti e armi ai bambini [USA], cresce con la produzione e la vendita di psicofarmaci a bambini, per curare malattie fittizie, con l'unico scopo di ingrassare il cartello delle multi-nazionali farmaceutiche. Il PIL, non tiene conto della salute delle nostre famiglie e della qualità della loro vita. Il PIL, non misura le virtù umane. Misura tutto, in breve, tranne cio che rende la vita veramente degna di essere vissuta. Stessa cosa per l'ISU [Indice sviluppo umano]: l'ISU, tiene conto solo del numero di infrastrutture scolastiche, ma non tiene assolutamente conto della vera qualità dell'insegamento scolastico. Se per lei, "esempio economico", significa "capitalismo sfrenato e selvaggio all'ennesima potenza", beh... che dire... lei e in un vicolo cieco. glielo dico con amarezza. Per quanto riguarda l'Arabia Saudita, le lascio leggere una citazione presente persino su Wikipedia: "Negli anni recenti, l'Arabia Saudita ha sperimentato una significativa contrazione dei proventi dal petrolio, combinata con un elevato tasso di crescita della popolazione. Queste cause hanno fatto precipitare il reddito pro capite da 25.000 US$ nel 1980 a 8.000 US$ nel 2003; nel 1999 era di circa 7.000 US$.
      Il declino registrato tra il 1980 ed il 1999 ha segnato un record mondiale negativo di cui non si conoscono precedenti nella storia delle nazioni in periodo di pace". Quindi veda un po lei... Il PIL ed il PIL pro capite, sono solo medie matematiche, il che vuol dire che se, per esempio, che se su 10 persone, 2 guadagnano 10, e le altre 8 guadagnano 4, il PIL pro capite sarà di 5,2 per ogni persona, ma non è così, perchè è solo una media, visto che la ricchezza prodotta da tutti si concentra sempre nelle mani di pochi individui. E tu, che prendi per veritiere e valide, questi "indicatori economici", non fai altro che dare adito ad un sistema CRIMINALE che concentra nelle mani di pochi, la ricchezza prodotta da tutti, e se i paesi che hai citato a modello di virtù economica, sono ricchi [o meglio le loro classi dirigenti] è perchè sono pieni di petrolio e gas, le cui ricchezze non vengono ri-suddivise in modo egualitario tra la popolazione, ma vanno a finire ad ingrassare i dirigenti di quei paesi, e sopratutto le casse delle compagnie petrolifere statunirtensi, ma questa situazione è destinata ad invertire la rotta. Possiamo stare a parlare di quello che vuole, ma continuare a guardare al passato [che è appunto, passato], senza fare commenti costruttivi o pertinenti, non aiuterà nessuno. La realtà odierna dei fatti, è che esiste un "elitè" di persone senza scrupoli, che capisce solo il linguaggio dei soldi, che tramite i rispettivi governi nazionali [USA, UK, in primis, e Israele], e alcuni stati che stanno al gioco per questioni di comodo, puramente economiche [non solo le monarchie del golfo], e che cercano di fiaccare, con la forza, la volontà di Resistenza di quei paesi che vogliono mantenere la loro sovranità, e non si piegano ai voleri CRIMINALI dei poteri mondialisti/imperialisti. In ultimo, siamo sempre li, cioè se non è d'accordo con quello che quello che qua viene pubblicato, lei è liberissimo di non frequentare questo spazio web, e di frequentare quelli che lei ritiene piu consoni.

      Elimina
  3. Mi scusi,ma volevo rispondere al suo commento,visto che ha dimenticato di aggiungere che,è verissimo che nei paesi citati il grado di sviluppo e di benessere è molto alto.......ma purtroppo solo per il 10% DELLA POPOLAZIONE,il resto vive solo con un reddito da terzo mondo,la percentuale,specialmente in A.Saudita,di analfabetismo è ad un livello da record,i lavoratori stranieri,attirati da facili guadagni,vivono in una condizione di semi-schiavitù(E.A.U. QATAR BAHREIN),80% CIRCA DEI PROVENTI DELL PETROLIO VIENE ASSORBITO DALLE CASE REALI E FAMIGLIE VARIE!?!?,sono paesi che hanno forti legami con gruppi terroristici a livello mondiale,non vedo tutto questo in Iran,non succedeva nulla di questo nella Siria prima dell'agressione whaabita,in Libano,poi,alcuni santi personaggi come L'IMAM MOUSSA AL SADR,ucciso barbaramente dagli scagnozzi di Gheddafi,aveva fatto emergere la comunità sciita bel libano,portandola al livello attuale,una situazione invidiabile in tutto il medio oriente,TUTTI UOMINI DI FEDE E CREDO SCIITA,vede,io quando il tempo mè l'ho permette leggo e cerco sul web varie informazioni e letture del mondo sciita,ho avuto la fortuna di trovare un canale di informazioni come Palaestinafelix(spero che dia informazioni e notizie per i prossimi 10,000 anni),ma Lè dico,ha mai visto uno sciita maltrattare o uccidere un cristiano?oppure esponenti di Hezbollah uccidere o tagliare la testa a religiosi cristiani,buddisti indù.?
    Un saluto a tutti e alla redazione di P.FELIX per la pazienza che mi avete concesso.
    W L'ASSE DELLA RESISTENZA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, lei ha capito perfettamente quello che volevo dire...

      Elimina
    2. Ma lei pensa veramente che tutti quegli ebrei siano andati via dall'iran di loro spontanea volontà? Uno che sceglie di scappare in israele o in USA o è pazzo o sta scappando da qualcuno ancora peggiore! Gli sciiti non hanno mai ucciso nessuno...e del massacro di hama perpetrato da assad sr. e dal suo simpatico fratellino (anke se adesso lui vive a londra a causa delle fratture che ruppero il rapporto tra loro) che mi dice? Sono stati i sunniti? In iraq le milizie sciite hanno epurato con la forza (in combutta con al maliki che l'ha fatto dal punto di vista sociale) i sunniti dalla capitale baghdad. Negli UAE la gente non è povera...molte persone vivono di proposito fuori e lontano dalle caotiche città di dubai e abu dahbi perché preferiscono mantenere uno stile di vita + umile e sobrio, essi sono soprattutto pescatori che vivono in piccoli villaggi (localizzati soprattutto nell emirato di ras al khaiman e al confine con l'oman). Non può negare ciò che ho detto riguardo a saddam, sono il primo a dire che fosse un mascalzone ma almeno provava ad aiutare i palestinesi in qualche modo, al maliki invece...L'iran in più riconosce come legittimi i governi di pakistan e afghanistan con cui tra l'altro si rapporta bene. In pakistan ce un governo che lascia carta bianca agli usa x effettuare raid che uccidono ogni anno decine di civili. In afghanistan ce un governo fantoccio instaurato dagli americani nel 2001 che difatto è "l'israele" asiatico. L'arabia saudita sostiene al qaeda? Ahahahahah la gente che simpatizza x al qaeda pensa che i sauditi siano peggiori degli americani. Forse lei ignora quanti attentati qaedisti hanno colpito l'arabia saudita e gli emirati arabi? Nn dico nulla su bahrain e qatar xke ho già detto tutto nel commento di prima e lei non ha confutato nulla su questi paesi.

      Elimina
    3. Guardi, le rispondo l'ultima volta, anche perchè comunque vedo non se ne viene mai a capo. Ma è usanza consolidata, quella sionista, di usare la popolazione locale, od i vari centri ebraici sparsi per il modo, come strutture ausiliarie per quello che israele considera di più: lo spionaggio, in tutte le salse possibili [veda l'ultimo articolo postato]. E considerando che l'Iran ha ricevuto innumerevoli, quanto vigliacche minacce di attacco militare, il sospetto e la riluttanza Iraniana a continuare ad ospitare sul suo territorio, individui [certo non tutti, ma come si può saperlo?] che potenzialmente possono praticare attività di spionaggio in favore di un'entità nemica, è del tutto pertinente. Senta guardi, è inutile che ci dilunghiamo a fare dei trattati di storia, anche perchè lei la pensa come vuole. Lei sa bene, leggendo i miei commenti, come la penso io. Cerchi di vedere, nel modo più distaccato possibile, gli avvenimenti odierni, e tragga le sue conclusioni. Saluti e Buone feste.

      Elimina
    4. Anche a lei.

      Elimina
    5. E comunque, e qui chiudo, li ebrei sono scappatti quasi tutti dall'iran in un arco di tempo molto breve...appena sucessivo alla caduta dello shah. Da 80'000 a 30'000...veda un po' lei. Anche hitler temeva che gli ebrei gli avessero potuto dare fastidio, avessero potuto essere delle spie e infatti li temeva non poco. Buona Pasqua

      Elimina
  4. Al signor stilicone: ecco i dati ONU del 2011 sul tasso di alfabetizzazione riportati su wikipedia:
    qatar 93,1%
    UAE 90%
    Bahrain 88,8%
    Arabia saudita 85,0%
    Siria 83,1%
    Iran 82,3%

    http://it.m.wikipedia.org/wiki/Stati per tasso di alfabetizzazione.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok, ma si ricordi che all'ONU esistono da sempre, "due pesi, due misure". L'ONU, da troppo tempo, direi fin dall'inizio, è sempre stato strumento per imporre le politiche statunitensi e sioniste. Perchè l'organizzazione delle nazioni unite, non muove un dito contro israele, nonostante sessanta e passa anni di immani crimini contro palestinesi, e bombardamenti vari senza motivo di stati sovrani [Sudan, Iraq, Syria, Libano]??? Insomma l'ONU, alla luce dei fatti, mi sembra solo uno strumento per imporre il volere delle solite nazioni, a discapito di tutte le altre [vedi questione del programma nucleare Iraniano], "travestito" da organizzazione internazionale che dovrebbe rappresentare in modo egualitario TUTTE le nazioni. Così non è. Comunque, Hitler, non per giustificarlo, non temeva gli ebrei, sapeva bene però che la finanza, anche in Germania, era in mano ad organizzazioni ebree, la cosidetta lobby ebraica, e per aver in mano il controllo dell'economia [essenziale per riavere la sovranità monetaria e rimettere in moto le industrie nel quadro di massiccio riarmo] ha dovuto estromettere gli ebrei dai posti chiave dell'economia e dell'industria. Soltanto Hjalmar Schacht, banchiere e principale fautore della incredibile ripresa Tedesca dal 1933 in poi, era ebreo. È da li che è partita tutta la questione degli ebrei, che poi ha portato a quello che tutti conosciamo.

      Elimina
    2. Ricordiamo che al tempo dello Shah l'alfabetizzazione in Iran era sotto al 50 per cento.

      Elimina
    3. Non lo metto in dubbio, so bene che khomeini ha molto migliorato l'alfabetizzazione soprattutto femminile (cosa che anche l'arabia saudita sta facendo visto che nel 2005 l'alfabetizzazione era del 81% circa con una grande disparita tra uomini e donne).

      Elimina