lunedì 3 marzo 2014

Nuovo aggiornamento sulla situazione in Ucraina: ormai i golpisti del Majdan controllano solo il moncone occidentale del paese!

Il servizio delle guardie di frontiera della Russia ha dichiarato che 675000 cittadini ucraini sono emigrati in Russia dall’inizio dell’anno. Solo a febbraio, il flusso migratorio dalla regione di Rostov, in Ucraina, è aumentato del 53 per cento, mentre dalla regione di Kursk è aumentato del 71 per cento. “La gente ha paura per la sorte di chi gli è vicino e non chiede solo protezione, ma anche aiuti ricevendo subito la cittadinanza russa. Nelle ultime due settimane di febbraio sono emigrate circa 143000 persone“, ha detto il capo del dipartimento della cittadinanza del servizio di migrazione.

Varie città e regioni dell'Ucraina ufficializzano la loro opposizione al governo di Kiev. A Melitopol, il consiglio comunale ha deciso di procedere con un referendum cittadino sull'integrazione del paese nell'Unione Doganale. Il 1 marzo, nell'imponente manifestazione di Doneck, il Consiglio Popolare del Donbass ha approvato le seguenti risoluzioni:

1. Varo del potere popolare sull'esempio di Sebastopoli
2. Referendum nazionale sullo status dell'area del Donbass
3. Tenere elezioni per la scelta del governatore della regione di Donetsk e elezioni per i consigli locali.
4. Chiedere il sostegno della Federazione Russa
5. Chiedere l'emissione di passaporti russi
6. Chiedere garanzie per la sicurezza alla Federazione russa
7. Chiedere le forze di sicurezza di giurare fedeltà al nuovo potereIl Contrammiraglio Berezovsky, nominato capo della flotta Ucraina due giorni fa dalle "autorità" golpiste di Kiev ha giurato fedeltà alle autorità locali della Crimea che continuano a riconoscere in Viktor Yanukovich il legittimo Presidente ucraino. Il leader della Crimea Aksyonov ha dichiarato che tutti i militari ucraini che disconosceranno gli ordini di Kiev manterranno grado, titoli, stipendi e benefici mentre tutti coloro che vorranno seguire i gruppi presenti nella capitale saranno lasciati liberi di lasciare le loro posizioni.

Il capo del governo russo Dmitry Medvedev ha dichiarato che tra gli accordi con l'Ucraina ci sono quelli che hanno carattere obbligatorio e che nessuno ha annullato. “L'Ucraina è stata, è e sarà per noi un partner commerciale ed economico molto importante. Seguiamo con attenzione lo sviluppo della situazione, ma abbiamo decisioni che hanno carattere vincolante”, ha detto Medvedev. Ha spiegato che si tratta, in particolare, della costruzione di un corridoio di trasporto dalla Russia in Crimea. Il capo del governo russo ha dichiarato di aver firmato il decreto per costruire un ponte attraverso lo Stretto di Kerch.

18 commenti:

  1. Io ritengo già russe Charkiv, Donetsk e la Crimea. Odessa vale la medaglia d'oro ma non sarà una passeggiata. Federico

    RispondiElimina
  2. Siamo pochi ma abbiamo la maglia a righe bianche e bleu.
    Odessa è RUSSIA.
    Ivan

    RispondiElimina
  3. Da quello che leggo da varie fonti di informazione indipendenti, mi sembra che il quadro strategico sia ben delineato : a parte l'accozzaglia nazistoide di Svoboda appoggiata dall 'Unione Sovietica Europea e dagli USA, il grosso delle forze armate Ucarine sono tutt'altro che convinte di fare la guerra ai Russi; notoriamente la guerra si fa in due, ora mi pare che ovunque le forze armate ucraine (..come in Crimea) entrino in contatto con i Russi, semplicememte si..sfaldino..le diserzioni si contano a migliaia..forse gli euroculattoni hanno sbagliato i calcoli?Quanto può durare il governo golpista di Kiev?Siamo poi sicuri che i paesi della UE si vogliano incollarsi il fardello della crisi economica dell'Ucraina?A mio modesto parere, Putin ha già vinto e le minacce sia di Obama che dell'Europa sono minacce a vuoto.Nessuno vuole morire per l'Ucraina in Europa.Fose quelle fogne non si aspettavano una reazione decisa della Russia....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Carissimo Gdr... i pedofili euroculattoni pro-atlantisti, hanno certamente sbagliato i calcoli. Fin dall'inizio. Hanno agito con una fretta incredibile, senza contare quello che pensava la popolazione Russofona. Il governo di Kyev ha due strade: 1] sparire. 2] resistere sulle loro posizioni, sperando in aiuti occidentali. La stragrande maggioranza del gas che l'EU consuma arriva dalla Russia, tramite i gasdotti che attraversano l'Ucraina. L'Ucraina senza il supporto Russo non ha speranze, e gli europei non possono far fronte alle perdite, nemmeno gli americani. Se Mosca chiude i rubinetti del gas, l'Ucraina si ferma. L'EU dipende anch'essa in gran misura dal gas Russo, economicamente non hanno risorse. Il fatto è che credevano che la popolazione Ucraina, una volta insediato il governo fantoccio a Kyev, sarebbe stata contenta dell'allontanamento della Russia, ma hanno "leggermente" scazzato. Pensavano che i Russi avrebbero cercato di trattare, e che non avrebbero più di tanto reagito. La questione ora, è che agli USA la questione è sfuggita di mano, e ora, con l'esercito Ucraino che non intende combattere contro i loro fratelli Russi, non sanno che cosa inventarsi, quindi farfugliano di "espulsione della Russia dal G8" [ma la Germania e altri si oppongono] di "inviolabilità e integrità del territorio Ucraino" [proprio loro, sic!...]. Hanno fatto di tutto per insediare a Kyev il loro "governo" fantoccio, entro la fine dei giochi di Sochi, mentre la Russia e i suoi servizi segreti erano completamente occupati a garantire la sicurezza dell'evento. Gli USA e la NATO hanno messo in moto una cosa che ora gli si ritorce contro, e ne ricaveranno danni, sia materiali, economici e di immagine.

      Elimina
    2. Già, "nessuno vuoi morire per Svobodo e Privy Sektor",
      inoltre le prime mosse meschine e maldestre del 'governicchio' di Kiev hanno fatto girare i bal a Ungheria, Bulgaria e Romania,
      Polacchi e Baltici per quanto di sentimenti russofobi non ce li vedo a slanciarsi eroicamente lancia in resta contro le armate russe e le milizie russofone dell'Ucraina orientale...chi resta, i Tedeschi? L'ultima volta che sono stati in Ucraina ne sono stati spazzati via da quella PICCOLA COSA chiamata "Operazione Bagration" (Estate 1944) e ancora gli brucia...

      Elimina
    3. Se qualcuno ne ha voglia, dia un occhio veloce dello sviluppo in tutti i settori della Russia, da quando Vladimir Putin è arrivato al Cremlino...

      http://www.libreidee.org/2013/08/chi-teme-il-riarmo-russo-la-nostra-vera-speranza-di-pace/

      Ma è una cosa PAZZESCA lo sviluppo che Putin ha impresso alla Russia... è assolutamente incredibile!

      Elimina
  4. Aggiornamento.
    Il governatore filo Kiev di Odessa ha coraggiosamente tagliato la corda ed è scomparso, sugli edifici pubblici sventolano due Onorate Bandiere, quella Russa e quella di Odessa.
    Hurrà! Hurrà! Hurrà!
    Ivan
    - ferimento
    http://www.evrazia.org/news/31181

    RispondiElimina
  5. Ci voleva un Putin a rimettere le cose a posto in questo mondo a prevalente dominio imperialista ...

    RispondiElimina
  6. Adesso l'Onorevole Dragone ("adesso" và inteso in termini cinesi ovviamente) si prenderà senza colpo ferire l'isola CINESE di Taiwan e gli americulattonpedofili ed i giappoamicidelnucleare rosicheranno invano, ovvio il veto Russo su qualsiasi risoluzione onu-merdamoon in termini anti Cinesi.
    E' la grande saggezza di VVP che ha chiuso preventivamente alla grande lo stupido contenzioso sull'Ussuri, trattando i Cinesi da pari e da amici, gloria e memoria eterna per VVP.
    Ivan

    RispondiElimina
  7. Mercenari di contractors della difesa americana sono arrivati a Kyev:

    http://fractionsofreality.blogspot.it/2014/03/i-mercenari-della-blackwater-sono.html

    Inoltre, l'ammiraglio James Stavridis [ex comandante supremo alleato nella NATO dal 2009 al 2013] ha chiesto alla NATO di aumentare immediatamente tutte le acquisizioni di dati dai satelliti spia, dai droni, e dai reparti di guerra cybernetica, e di aumentare le forze navali della NATO nel Mar Nero, oltre a creare piani di emergenza.

    http://fractionsofreality.blogspot.it/2014/03/a-tappe-forzate-verso-un-conflitto.html

    RispondiElimina
  8. Mercenari di contractors della difesa americana sono arrivati a Kyev:

    http://fractionsofreality.blogspot.it/2014/03/i-mercenari-della-blackwater-sono.html

    Inoltre, l'ammiraglio James Stavridis [ex comandante supremo alleato nella NATO dal 2009 al 2013] ha chiesto alla NATO di aumentare immediatamente tutte le acquisizioni di dati dai satelliti spia, dai droni, e dai reparti di guerra cybernetica, e di aumentare le forze navali della NATO nel Mar Nero, oltre a creare piani di emergenza.

    http://fractionsofreality.blogspot.it/2014/03/a-tappe-forzate-verso-un-conflitto.html

    RispondiElimina
  9. Ciao a tutti,
    Vivo in Friuli vicino alla base di aviano... Da tre giorni a questa parte sono tutti in fermento. Ci sono blindati e vari furgoni che continuano ad entrare e uscire e vari aerei da combattimento decollano e atterrano ad ogni ora. Proprio come facevano nei primi di settembre durante i preparativi per la Siria e come fecero un paio di anni fa durante i raid NATO in Libia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Salve. Effettivamente anche'io ho notato da ieri, ma sopratutto oggi, in intenso via vai di aerei da caccia. Io vivo in Emilia Romagna, in provincia di Reggio Emilia, e ogni quarto d'ora si sentiva il rombo di uno di questi caccia che sorvolava la zona, tant'è che anche altre persone hanno notato l'insolito traffico aereo...

      Elimina
    2. Qua in Emilia Romagna ci sono 5 strutture NATO:

      -Monte San Damiano. Base dell'Usaf con copertura Nato.
      -Monte Cimone [Mo]. Stazione telecomunicazioni Usa con copertura Nato.
      -Parma. Deposito dell'Usaf con copertura Nato.
      -Bologna. Stazione di telecomunicazioni del Dipartimento di Stato.
      -Rimini. Gruppo logistico Usa per l'attivazione di bombe nucleari.
      -Rimini-Miramare. Centro telecomunicazioni Usa.

      Da un paio d'ore ne passa uno ogni 5 minuti.

      Elimina
    3. Belle queste informazioni in tempo reale! Qui a Torino invece hanno sbaraccato tutto e se ne sono andati in America, restano solo i cassaintegrati :)
      Il primo governo indipendente che avremo dovrà liberarci dall'occupazione militare americana! Federico

      Elimina
    4. Ieri hanno passato la giornata a bombardare il Tagliamento e il Meduna, almeno una quarantina di esplosioni. Oggi invece calma piatta

      Elimina
  10. AGGIORNAMENTO
    http://fr.ria.ru/defense/20140305/200642816.html

    "L'esercito russo ha condotto Martedì sera in un lancio di prova di un missile balistico intercontinentale RS-12M Topol, ha detto il portavoce delle truppe russe Strategic Missile (RVSN) Igor Egorov.
    Ha detto che il missile è stato lanciato alle 22:10 ora di Mosca (06:10 UTC) dal poligono Kapustin Yar nella regione di Astrakhan '(sud). La testata del drive missile distrugge il suo obiettivo si trova sul poligono Sary-Shagan, Kazakhstan.
    Il missile RS-12M Topol (codice NATO: SS-25 Sickle) dispone di una gamma di oltre 10 mila chilometri e un peso al decollo di 45.1 tonnellate. Può essere dotato di una testata nucleare di 550 kilotoni. Di grande maneggevolezza, il missile può essere lanciato con rampe mobili o fissi"
    Hurrà! Hurrà! Hurrà!
    Ivan

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Questo missile arriva sul bersaglio a mach 20... Russia e Cina sono sulla stessa posizione. Un piccolo "avvertimento" in stile Putin: "se ci aggredite, rispondiamo... e vi facciamo molto male"

      Elimina