lunedì 25 agosto 2014

Fatti e precisione contro Balle e Propaganda: Palaestina Felix é sempre un passo avanti!

Una doverosa precisazione accompagnata da una mappa che SPUTTANA TOTALMENTE gli allarmismi interessati di Obanana e del suo coro di media addestrati. In foto vedete CHIARAMENTE le zone EFFETTIVAMENTE CONTROLLATE dai ciabattari dello 'stato islamico', il loro tanto vantato 'califfato' corrisponde alle località dipinte in giallo senape. A questo punto anche le pulci del mio cane possono dichiarare un 'califfato' nella sua cuccia e siamo certi che qualche cialtrone come Paolo Mieli, Vittorio Feltri o Marco Travaglio suonerà l'allarme e spiegherà l'opportunità di permettere all'USAF di condurre raid e bombardamenti sul canile del mio setter inglese.

In azzurro si vedono le zone dove di tanto in tanto gruppi di ciabattari dell'ISIS si azzardano a far vedere i loro brutti musi prima di venire presi a cannonate e messi in fuga come accade continuamente da metà giugno in poi, da allora, da quando sospette manovre nelle forze armate ancora piene di ufficiali nominati e addestrati dagli Usa lasciarono loro criminalmente liberi di occupare alcune località non una vittoria 'importante' é stata riportata da tali mercenari takfiri.

Durante le recenti operazioni di difesa della Base Aerea di Tabka in Siria, coronate da successo e dallo sterminio di almeno 500 wahabiti dell'ISIL l'Alto Comando delle Forze Armate di Damasco di concerto con l'Aviazione aveva deciso di evacuarla visto che una resistenza a oltranza su quella posizione avrebbe disperso energie che andavano concentrate altrove per una prossima offensiva a vasto raggio in tutta la Provincia di Raqqa.

Nessuno lo sapeva, altrimenti non sarebbe stata un'operazione segreta; mentre commando dell'Esercito e della Forza Aerea tenevano a bada i takfiri uccidendone dozzine su dozzine un rapido ponte aereo smontava ogni apparato radar e missilistico ed evacuava tutte le riserve di parti di ricambio, munizioni, carburante, personale specializzato, mentre jet ed elicotteri si spostavano su altre basi.

Infine la base é stata abbandonata, per superiori ragioni strategiche, non é 'caduta', non é stata 'conquistata', l'ISIL non ha guadagnato niente se non hangar vuoti e strisce di asfalto in mezzo al nulla. Ed é comprensibile visto che, a differenza di altre posizioni che sono state difese all'estremo (tipo la prigione centrale di Aleppo) la Base Aerea di Tabka non apre la porta a nessun altro obiettivo.

Quindi non vi é stata alcuna 'sconfitta' per le armi siriane a Tabka, anzi, sono stati salvati uomini e mezzi che risulteranno preziosi in altre operazioni e che costruiranno nuove future vittorie, tra cui anche la liberazione della stessa Tabka oggi abbandonata e di Raqqa tutta.

PALAESTINA FELIX non ha nulla da 'rettificare' o da 'correggere', le nostre informazioni che arrivano quasi sempre da persone in loco nei territori dove avvengono i fatti si sono sempre rivelate esatte e veritiere alla prova dei fatti.

10 commenti:

  1. Grazie per le info! si dormirà meglio con queste precisazioni. I cani imperialisti devono perire.

    RispondiElimina
  2. Chi difende tutto, non difende niente. Federico il Grande.
    Federico

    RispondiElimina
  3. Personalmente non ho mai nutrito dubbi,anzi........
    Chiedo,sè possibile,sè è possibile avere notizie obiettive anche dalla grave crisi ukraina,come negli articoli di marzo-aprile,un grazie anticipato a tutta la spettabile redazione.
    W L'ASSE DELLA RESISTENZA

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vedremo di accontentarti, tantopiù che siamo convinti che il fermento dei takfiri dell'ISIS sia direttamente legato alle legnate che i nazi-atlantisti seguaci di bandera si stanno prendendo nel Donbass!!!!

      Elimina
  4. Grande post!
    Anch'io ho un setter, potrei invocare la R2P?
    Ma per la tenia-Mieli un antiparassitario, purtroppo, non basta...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I setter sono i cani più belli e dolci del mondo...:D

      Elimina
  5. Mi permetto di consigliare questi due siti per il tentativo nazista degli uki peremoga istigati dagli zalupa pindo di genocidio nel Donbass, ve la caverete con il traduttore automatico per il primo, il secondo è in papiamento inglese (puah! l'inglese non è una lingua ma un liguaggio barbarico).
    Il tostissimo Indiano Narendra Modi ha ORDINATO che tutti gli atti ufficiali redatti in India abbiano come prima lingua l'INDI e non l'inglese, i volponi dei siti occidentali si sono offesi ah! ah! ah! ah! Dicendo che per il business non è bene....ah! ah! ah! ah!
    Quei culatto coglioni degli americanpedofiliassassini al Premier Modi avevano in passato negato il visto per gli u.s. ... immaginate quanto può essere ben disposto, tant'è che la prima visita sarà è per i vicini Cinesi.
    W l'Orso - W il Panda - W il Pavone - W il coccodrillo - W l'asse della resistenza.
    Ivan
    P.S.
    Non posso "vivare tutti" però sempre i maestri di Hezbollah ed i Tostissimi abitanti del paese del calmo mattino della Repubblica Democratica del Nord Corea.
    http://politikus.ru/
    http://vineyardsaker.blogspot.fi/

    RispondiElimina
  6. una domanda: le aree in grigio cosa indicano? aree di nessuno? se fosse così sarebbe grave ...in pratica lo stato iraqeno non controllerebbe praticamente nulla, messo che quelle verdi sono aree curde ... mi sbaglio?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giallo senape : area ISIS
      Blu: area dove l'ISIS può apparire

      tutto il resto é controllato dal Governo

      Elimina
    2. Ciao,la zona giallo senape é quella che nei mesi scorsi é caduta in mano alle merde umane,le zone verdi son quelle che son state prese nel casino generale dai curdi,mentre le zone blu indicano i luoghi in cui si combatte o comunque c è il rischio di battaglia così come lo sono le zone arancioni.
      tutto il resto ( il territorio grigio ) è in mano al legittimo governo centrale

      Elimina