domenica 1 novembre 2015

Forze siriane ancora all'avanzata a Sud di Aleppo, anche Al-Subihi strappata ai takfiri!

Dopo una tumultuosa avanzata di 13 Km in poco meno di 24 ore sarebbe lecito aspettarsi una pausa di riflessione e di riordino delle fila e delle idee da parte di una forza armata che allinea nelle sue fila formazioni tanto diverse e disparate come la 4a Divisione Meccanizzata siriana, la milizia NDF, i volontari delle Brigate Baath, i combattenti libanesi di Hezbollah, quelli irakeni di Al-Nujaba e Kataeb Hezbollah e formazioni di volontari sciiti ancora più "esotici" (pachistani, azeri, afgani) inquadrati dall'IRGC iraniana.
Invece, dopo avere marciato vittoriosamente su Hadidah, Jamaymah, Maryameen, Musharafah, Hadadi e Zahra le forze governative siriane e le loro unità ausiliarie sono riuscite a strappare ai terroristi di Ahrar Sham e Nour al-Din al-Zinki anche l'abitato di Al-Subihi.

A Khan Touman continuano i combattimenti ma i rapporti dalla cittadina dicono che la maggior parte dei terroristi ne sono già fuggiti e manca pochissimo affinché i pochi rimasti restino completamente accerchiati e isolati dalle forze attaccanti che sono sul punto di chiudersi alle loro spalle.

4 commenti:

  1. da quale sito prendi le mappe?

    RispondiElimina
  2. Dottor Kahani la situazione non è per nulla facile ne unidirezionale a favore del SAA, anzi. Legga questo link:
    http://www.almasdarnews.com/article/christian-town-in-east-homs-faces-a-deadly-threat-from-isis/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'articolo parla anche di 4000 cristiani armati dall'esercito per potersi diffendere dall'isis. Ottima cosa.

      Il sito parla anche di operazioni militari in corso per riprendere Palmira ... Sapete qualcosa a riguardo? Mediaticamente e come propaganda la presa di Palmira sarebbe molto importante.

      Elimina
  3. Grazie per la cartina

    RispondiElimina