mercoledì 21 dicembre 2016

Identificato il takfiro che ha lavato il cervello alle figlie, bambine di 7 e 9 anni per trasformarle in porta-bombe!

Cinque giorni fa una bambina é entrata in una caserma di Damasco nella zona di Midan dicendo al personale presente di essersi persa; poco dopo una bomba collocata nel suo zainetto esplodeva facendo come unica vittima lei stessa e ferendo leggermente un ufficiale di polizia che le era vicino.

E' una delle poche notizie che non ho dato negli ultimi giorni per il semplice motivo di averla "bucata" al momento della sua uscita (non avevo un collegamento internet disponibile al momento) e dandola in ritardo non avrei potuto aggiungere nulla a quanto i miei lettori avevano sicuramente già scoperto per conto loro su altri siti.

Adesso però possiamo dare una notizia ESCLUSIVA PER L'ITALIA che dimostra come seguire regolarmente PALAESTINA FELIX non sia mai uno spreco di tempo, ma un impegno che spesso, molto spesso, viene ricompensato con dettagli, particolari, immagini, foto, analisi e dati spesso non reperibili altrove, perlomeno in lingua italiana.

La BELVA che l'ha mandata a morire in quel modo é stata identificata.

E' SUO PADRE.

Voi lettori non potete immaginare lo schifo, la repulsione, il puro e accecante odio che sto provando in questo momento per quel cumulo di immondizia umana (umana?) che si vede nella foto, un militante di Al Nusra di Barzeh ('nom de guerre': Abu Nimr), che ha plagiato ENTRAMBE le proprie figlie (sette e nove anni, niente meno!) per inviarle come latrici di esplosivo nella capitale siriana.
La foto di una delle due bambine plagiate dal takfiro di Barzeh...i takfiri sono 'persone' capaci di mettere una bomba nello zainetto di questo piccolo angelo con gli occhi neri, ucciderli con termobariche e napalm dovrebbe dare meno scrupoli morali che uccidere degli scarafaggi...

E non mi venite a parlare dei martiri delle operazioni di rappresaglia palestinese, che sono tutti giovani consapevoli e disposti al sacrificio per colpire un avversario altrimenti inaffrontabile coi propri mezzi.

Queste belve takfire ricevono centinaia di milioni di dollari da Arabia Saudita, Qatar, Israhell e Usa, hanno depositi stracolmi di armi e munizioni e tuttavia usano bambine (bambine!) per cercare di colpire vigliaccamente un avversario che sul campo di battaglia li distrugge regolarmente.

Quando sostengo che questa feccia va eliminata radicalmente lo faccio a buon diritto e certamente non a cuore leggero. Ma é l'unica cosa da fare con loro.

6 commenti:

  1. Questo è lui che omaggia le figlie prima di farle morire
    https://twitter.com/Ibra_Joudeh/status/811401319634403328
    Lex

    RispondiElimina
  2. Ci dica qualcosa su Isis supporters e finanziatori. Gen. Clark?

    RispondiElimina
  3. Nell'antico Diritto delle Genti per persone del genere non esisteva più la possibilità di stare al mondo, e su questo principio il consenso era universale!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sa che dovremo tornare a quei costumi

      Elimina
  4. Quello che fa più schifo è il rispetto verso la vita (che non sia la loro) che hanno questi soggetti. Qualsiasi persona di qualsivoglia età è considerata un oggetto. Pazzesco.

    RispondiElimina
  5. Io lo definirei satanismo, ma ben diverso da quello "occidentale" che è quasi sostanzialmente innocuo e non pratica sacrifici umani ...

    RispondiElimina