mercoledì 22 marzo 2017

FOTONOTIZIA: ecco la mappa precisa dell'avvenuto accerchiamento di Deir Hafer!

Con un enorme GRAZIE all'amico e sostenitore "Guido Benni" siamo in grado di riportare su queste pagine la precisa e dettagliata mappa dell'abitato di Deir Hafer e dei suoi dintorni, ormai completamente occupati dalle forze armate della Repubblica Siriana.



Come si vede l'assedio é oramai completo e la fascia di territorio occupato dai Siriani tutto intorno alla cittadina é tutt'altro che sottile. Qualora poi si consideri che il controllo fuoco di un'unità dotata anche solo di lanciarazzi e mortai le consente di colpire fino a diversi Km al di là della posizione effettiva delle batterie...é chiaro che una "puntata" controffensiva dei takfiri per liberare Deir Hafer é praticamente impossibile.

Ma tra l'altro i terroristi lasciati a Deir Hafer sono già stati dati per persi e sacrificati dai comandanti dell'ISIS diverse settimane fa...essi sono stati immolati in sacrificio 'differito' per permettere al 'Daash' di rafforzare le proprie difese intorno a Raqqa.

Non diversamente anche le guarnigioni di Jirrah e di Maskanah verranno sacrificate similmente, quando verrà il momento...il 'califfato' cinicamente spende le vite dei propri seguaci per guadagnare spazio e tempo per difendersi, mentre i generali e i comandanti siriani, in situazioni simili, hanno SEMPRE preferito sacrificare spazio, anche cedendo importanti posizioni, per poter conservare le preziose vite dei loro uomini.

39 commenti:

  1. Anche globaleventmap lo conferma:
    https://globaleventmap.org/#!area=1&overview=1&lat=36.14305486164776&lng=37.75509941155393&zoom=12&map_type=hybrid&category=6

    RispondiElimina
  2. Leggere i bollettini trionfalistici di questo blog si ha l'impressione che negli ultimi 2 anni il glorioso esercito siriano sia passato di vittoria in vittoria,
    Purtroppo la realta è totalmente diversa, a damasco si continua a sparare, in molteplici villaggi i ribelli riprendono le armi contro il regime, le sacche vengono distrutte trasferendo i ribelli in altre localita dove possono riarmarsi e riprendere la guerra, e se non fosse x i russi che cercano di contenere e combattere i ribelli il regime di hassad sarebbe irrimediabilmente traballante.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chi parla ancora di ribelli sta evidentemente sbagliando posto.

      Elimina
    2. Ribelli? Quali ribelli? In Siria non ce ne sono.

      Elimina
    3. Infatti proprio in questi giorni 3.300 ex-terroristi sono stati licenziati dai tribunali per la riconciliazione nazionale...e altre tre cittadine nel Sud della Siria hanno siglato accordi di disarmo e resa dei terroristi in esse presenti...

      Elimina
    4. E poi, chi ha mai visto in tutta la storia umana dei "ribelli" tutto in un colpo avere a disposizione più armamenti e più moderni dell'intero esercito di una nazione? e non bisogna dimenticare le valigiate di dollari che mac caino porta spesso e volentieri a questi sedicenti ribelli, se noi occidentali ci rendessimo conto che quelli sono i nostri soldi saremmo noi i primi a doverci ribellare.

      Elimina
    5. Strano! I 60 000 soldati, ufficiali, generali siriani che hanno disertato occupando caserme, arsenali, ecc. erano terroristi! Ciò significa che l'esercito di Assad consiste (va) di terroristi. Una magnanimità fuori dal normale!!!

      Elimina
    6. eh cazzo, sei lì tu per dare quest'analisi approfondita...bè se sei lì, non perdere tempo nel blog, muovi il culo e ammazza qualcuno del fsa

      Elimina
    7. Anonimo 15:26 ma ti sembra questo il posto dove spargere la merdosa propaganda atlantista? fatta di balle assurde a cui probabilmente sei l'ultimo che ci crede ancora, ma sei scemo?

      Elimina
    8. I ribelli hanno già cominciato a giustiziare la popolazione della città cristiana di Mahardah, naturalmente partendo col massacro di donne e bambini.

      Elimina
  3. Questi sono i veri ribelli. Notizia di un'ora fa.

    Una nuova strage causata dai bombardamenti della coalizione diretta dagli USA nel nord della Siria: centrata una scuola. Le prime infomazioni parlano di almeno 30 vittime fra i bambini presenti nell’edificio scolastico ed un numero imprecisato di feriti.
    Questo episodio avviene dopo soltanto tre giorni dall’ultima strage provocata dai bombardamenti USA, che avevano centrato una moschea con 200 fedeli in preghiera, nelle vicinanze della città di Idlib causando 45 vittime ed oltre 120 feriti. Episodio attentamente occultato dai media occidentali come tutti quelli che coinvolgono le vittime di bombardamenti della coalizione USA e Arabia Saudita.

    RispondiElimina
  4. X anonimo: se non fosse per le altre Nazioni anti-Assad i "ribelli" non esisterebbero o sarebbero resi, già da anni, tutti inoffensivi. Alex

    RispondiElimina
  5. Hama presto libera. Pesanti combattenti a nord. Esercito in ritirata.

    RispondiElimina
  6. Hama sta cadendo purtroppo ...
    Nonostante la copertura aerea
    Esercito siriano ridicolo cazzo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giorgio, non ti sembra di esagerare! Qawat al-Nimr, le uniche forze con grande esperienza offensiva, al comando del Maresciallo GOG stanno preparando l'assalto finale di questa notte, per gettare i maiali zionisti nel mare nostrum. Il numero esiguo dell'effettivo di questa elite limita il dispiegamento su più fronti allo stesso tempo. Hama ne fa le spese. La profezia del Ferrarini prescrive che il Maresciallo Gog, domani 1200, deve essere a rapporto del capo supremo Geova IV.

      Elimina
    2. glande andrea torna nella fogna dove sei stato tutto questo tempo, anzi, no, vattene in arabia saudita lì sì che cisono città libere come vorresti che fosse per Hama, vorresti ma puoi scordartelo, per intanto vattene a fare in culo, indegno.

      Elimina
    3. X Anonimo 15:40 Leggi e guarda Piccolo balilla, dove erano i TG sotto il Tuo CAPO.
      http://www.testimonidigeova.net/Benito%20e%20tdG.htm

      Elimina
    4. Sempre X Anonimo 15:40 Leggi questa notizia. E poi rifletti, Fascista!
      http://www.roccopoliti.it/?p=11234

      Elimina
    5. Ferrarini, i tuoi link non mi interessano. Io voglio profezie, parole di dio vidificate da un notaio diplomato. È troppo facile presentarsi come antifascista, 70 anni dopo i fatti.
      Quando gli italiani onesti morivano sul fronte , e voi ratti rifiutavate di liberare la patria dal fascismo e dal nazismo. La vostra setta è una copia delle dittature nazo-fasciste. Quante persone apostate avete sulla coscenza? Quanti morti, ai quali avete rifiutato la trasfusione, avete sulla coscenza? Nessuno, dato che a voi la coscenza l'hanno eliminata col lavaggio del cervello.

      Elimina
    6. X Anonimo. Ai ragione. Sai cosa disse Gesù a persone come te?
      leggi la risposta nel vangelo di Matteo Cap. 7 Versi 6 e 7. Buona lettura.

      Elimina
    7. Ferrarini, mi fa piacere che sei d'accordo col contenuto del 1906. Gesù puoi risparmiartelo. Quello storico non è accertato al 100%. Il primo riferimento storico oggettivo, indiretto, per sentito dire, appare 93 anni dopo la sua nascita! Per una persona storicamente così importante! Le cronologie romane, con quelle egizie, sono ineccepibili!
      Sicuramente ti riferisci al Gesù mitico, dove tutte le invenzioni delle chiese/religioni fanno brodo. Quello non mi interessa. Il buon Matteo scrisse le sue favole 80 anni dopo la nascita del Gesù mitico. Ferrarini, non abbiamo subito il lavaggio del cervello alla pari dei tuoi settari!!

      Elimina
    8. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

      Elimina
    9. X Anonimo. Come mai non vuoi leggere, quello che dice il buon Matteo a persone come TE? Leggilo: Così saprai, cosa pensava e diceva di Te Gesù.
      Carissimo Anonimo. Sapevi che Geremia descrisse filo e perseguo di cosa sono fatte e dove andranno le persone come Te? leggi al Cap. 25 verso 33. così avrai la risposta. Buona serata

      Elimina
    10. Ferrarini, mi sembri duro di comprendonio. Ti ho spiegato che non credo nè alle favole che le chiese raccontano sul Gesù mitico nè alle invenzioni del Matteo, che di Gesù ne sapeva come san clodomiro il favonico di cibernetica! Perchè dovrei leggere il Geremia, che è mai esistito? Preferisco l'Esopo con le sue favole moralizzanti.
      Ti propongo il Marcovaldo del Calvino o La fattoria degli animali di George Orwell, una parabola su misura dell'antico testamento.

      Elimina
  7. Se Hama cade la colpa è del fatto che non si è evacuata Dier Ezzhour che immobilizza grosse forze per la sua difesa è dal 2014 che lo dico Deir Ezzohur va evacuata e alla svelta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Orazio gli ambientalisti ci raccontano che i muli sono in via di estinzione! Consolali!
      La tua testardaggine vale un branco di muli!!

      Elimina
  8. Dai orazio fatti assumere da Assad!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ha ma sta cadendo e voi mi insultate. Pensate a chiedere notizie a Kahani

      Elimina
  9. Alcune considerazioni:

    1) ogni volta che le truppe dell'esercito regolare siriano sono vicine a una vittoria strategica importante l' occidente ha bisogno di una sua sconfitta da spendere mediaticamente, l'abbiamo già visto con Aleppo/Palmira. Adesso che Deir Hafer è praticamente presa... ecco l'offensiva di Hama.

    2) Pur di raggiungere l'obiettivo l'occidente prescinde dal sacrificio di mezzi e uomini sul terreno, nè è interessato alla difendibilità delle nuove conquiste. Al massimo vuole impantanare i Russi e allungare la guerra il più possibile.

    3) Quando qualcuno sui media da come avvenute conquiste ancora dubbie sul campo è perché qualcuno l'ha informato che le pedine mosse sono tali da garantire il risultato (parlo di Al Masdar)

    4) Niente panico, più attaccano meglio è, se escono allo scoperto son facili da colpire, è quando stanno annidati nelle trincee e nei tunnel che diventano un problema. Ci vuole pazienza, questa guerra non si vincerà in un giorno.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Caro 2055
      Ad 1. vittorie strategiche dei siriani? Una sconfitta dopo l'altra, che il sito tramuta in vittorie.
      Palmyra e Aleppo non saranno vittorie strategiche!!!
      Gli Irakeni stanno ottenendo una vittoria strategica a Mossul, grazie al support
      Amerikkano!
      Ad 2-4 blabla copiato dai mainstream media anglosionisti.

      Elimina
    2. anonimo 21:10 vai a molestare qualcun altro, e se ti piaciono i terroristi perchè non vai ad unirti a loro? i foreign fighter sono sempre ben accolti in Syria, da entrambe le parti.

      Elimina
    3. quella del supporto americano all'Irak fa solo che ridere.ma da dove le prende queste cazzate?

      Elimina
  10. Perché state tutti a litigare per i vostri Cristi ?
    Ce n'è di meglio:
    Ma non si tratta forse di Horus, figlio di Isis ?

    ;-)

    Basta leggere nel Tempio di Luxor

    • Horus era nato dalla vergine Isis-Meri il 25 Dicembre in una grotta/mangiatoia con la sua nascita annunciata da una stella all’Est e con la presenza di tre saggi.

    • Il suo padre terrestre era chiamato “Seb” (“Joseph”).

    • Egli era di discendenza regale.

    • All’età di 12 anni, egli fu un insegnante bambino nel tempio, e a 30, egli fu battezzato, dopo essere scomparso per 18 anni.

    • Horus fu battezzato nel fiume Eridano o Iarutana (Giordano)54 da “Anup il Battista” (Giovanni il Battista), che fu decapitato.

    • Egli ebbe 12 discepoli, due dei quali furono i suoi “testimoni” ed erano chiamati “Anup” e “Aan” (i due “Giovanni”).

    • Egli fece miracoli, esorcizzò i demoni e resuscitò El-Azarus (“El-Osiris”) dai morti,chiamato Lazzaro.

    • Horus camminò sull’acqua.

    • Il suo epiteto personale era “Iusa”, “colui che diventa sempre figlio” di “Ptha”, il “Padre”. Egli fu così chiamato il “Santo Bambino”.

    • Egli pronunciò un “Sermone della Montagna” ed i suoi seguaci raccontarono i “Detti di Iusa”.

    • Horus fu trasfigurato sul Monte.

    • Egli fu crocifisso tra due ladri, sepolto per tre giorni in una tomba, e risorto.

    • Egli era anche la “Via, la Verità, la Luce”, il “Messia”, “L’Unto Figlio di Dio”, il “Figlio dell’Uomo”, il “Buon Pastore”, l’”Agnello di Dio”, “La Parola (Verbo) fatta carne”, la “Parola della Verità”, ecc.

    • Egli era “il Pescatore” ed era associato col Pesce (“Ichthys”), l’Agnello ed il Leone.

    • Egli venne per portare a compimento la legge.

    • Horus era chiamato “il KRST”, o “l’Unto”.

    • Come Gesù, “si riteneva che Horus avrebbe regnato mille anni”.


    ;-)
    Saluti.



    RispondiElimina
  11. ecco adesso ci sono due cazzari che danno lezioni di religione. almeno il Ferrarini, per quanti strafalcioni scriva, ha l'umiltà di rinviare a testi da leggere. ora invece ci sono ben due cattedratici di sta ceppa. ma toglietevi dai piedi e lasciateci leggere i già pochi commenti utili. capisco che il vostro scopo possa essere quello di deviare e scoraggiare l'attenzione dei lettori, però, se è così, siete proprio delle prostitute

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 0034, capisco la sua reazione. Oggettivamente i cazzari sono tre: il Ferrarini che provoca, lo sgascia e il kefos 93 ( nuovo) che rispondono per le rime. Lei spenga l'origine del fuoco e i due pompieri, con diversi simpatizzanti anonimi, spariranno. Può anche tranquillamente ignorare. Non penso che lei legga dall'A alla Zeta il suo quotidiano. Gli articoli di noti giornalisti cazzari non li degna di uno sguardo! Lei disprezza le prostitute, i cattedratici, i cazzari. Rifletta sull'origine di tale negativismo! Patologico?

      Elimina
    2. lo psicologo della mutua ci mancava in effetti. da come scrivi devi essere l'intelligentone che prende di mira Gianus. ti pagano bene almeno?

      Elimina
  12. La politica delle tregue offre respiro ai combattenti. Damasco l'accetta con riluttanza perché ben conosce che nella tradizione mediorientale esse sono chieste esclusivamente per colpire più duramente l'avversario, non per iniziare un processo di pace.
    Il risultato è quello di far abbassare il livello di guardia, con spostamento di parte delle migliori truppe su altri fronti lontani.
    In questo contesto, PRIMA di premere verso est, a mio avviso, andrebbero eliminate le sacche takfire ancora presenti ad ovest nei pressi delle grandi città.
    Questo spiega purtroppo la 'rottura improvvisa' della tregua ad ovest di Aleppo, che interruppe la fornitura idrica. Poi la battaglia di Jobar. Ora l'attacco ad Hama proveniente dal pantanaio di Idlib.
    La cosa più preoccupante è che il tutto ha una precisa regia. Gli attacchi sono concomitanti con le avanzate siriane nei territori ISIS.
    In si tesi, i così detti 'ribelli moderati' sono truppe riserviste della jihad del califfato. Non vale con loro nessuna trattativa. Vanno eliminati senza complimenti, con le migliori truppe di assalto. E non si fanno prigionieri !
    Forse ieri, a Westmister, la polizia aveva ordine di trattare con il jihadista o di abbatterlo !?
    Nelle 'sacche takfire', la pietà costa troppo cara.
    Federico

    RispondiElimina
    Risposte
    1. X 0746, bell'analisi! Si dimentica purtroppo che il " nemico " conta non solo barbudos impidocchiati, ma strateghi ingegnosi: disertori iracheni e siriani che conoscono il terreno e le abitudini del loro nemico. Aiutati da droni e satelliti occidentali.
      Quello che lei postula è stato messo in pratica in Iraq. Avanzare dopo aver liquidato tutte le sacche. A East e West Goutha si combatte da anni. Le SAA vanno di vittoria in vittoria. Milliaia di takfiri disintegrati!......Ma son sempre sul posto ...e ora attaccano Jobar, ecc.

      Elimina
    2. Stai dimenticando che la politica del Governo Syriano in collaborazione con il Centro Russo ha portato alla liberazione di più di 1.300 località e senza spargimento di sangue, e alcune decine di migliaia di Syriani sono potuti essere reintegrati nella cittadinanza, naturalmente quelli che non si erano distinti per reati gravi, considerando anche che nelle zone dove governano i "ribelli" chi si rifiuta di combattere per loro o viene ucciso o minacciato di pesanti ripercussioni sulla famiglia, coloro che non accettano l'amnistia vengono spediti sui bus verdi ad Idlib dove si scannano l'un l'altro e quelli che sopravviveranno al ricongiungimento con i fratelli terroristi verrano bruciati in seguito, il Governo non è in guerra contro il suo Popolo come raccontano i media fake news occidentali ma contro il terrorismo pedo-wahabita e company a guida zionista.

      Elimina