venerdì 24 marzo 2017

La Repubblica Popolare Cinese fornisce aiuto medico all'Ospedale Militare "Martire Youssef Azmah" di Damasco!

In queste foto possiamo apprezzare la cerimonia con la quale l'ambasciatore della Repubblica Popolare Cinese in Siria Qi Qianjin ha presieduto la consegna di un ingente quantitativo di aiuti medici all'Ospedale Militare "Martire Y. Azmah", a Damasco. I dirigenti della struttura ospedaliera, insieme ad alti ufficiali dell'Esercito Arabo Siriano, hanno ricevuto gli equipaggiamenti, i macchinari medici, le scorte di farmaci, con viva gratitudine.

Già nel recente passato Qianjin aveva siglato a Damasco un accordo per la fornitura di aiuto umanitario per il valore di 16 milioni di $; molto probabilmente tale consegna di materiale sanitario si inquadra in tale contesto e ne costituisce un primo gradino.

Ancora una volta Beijing dimostra di preferire il sostegno economico, diplomatico, umanitario...in una sorta di interventismo "morbido" in Siria, dove pure, quando necessario, non ha fatto per nulla desiderare o mancare il proprio sostegno sul piano militare, con fornitura di delicati e sofisticati componenti.

17 commenti:

  1. L'occidente sanziona ed infierisce sullo straziato Popolo Syriano, la Cina senza clamore lo aiuta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il tuo cervello bacato ci racconta che l'occidente infierisce. Tu approfitti in tutti i modi dei vantaggi che l'occidente ti regala. Anche l'internet e le sue " macchine ", inventate e finanziate dai Sionisti e occidentali, non li disprezzi. Sei un misero quaccherlaquacch!

      Elimina
  2. diciamo che rientra nel sottile gioco imperialista finalizzato al futuro sfruttamento delle risorse del paese aiutato. Vale per tutte le nazioni a prescindere dall' ideologia

    RispondiElimina
  3. Non penso che la Cina sia mai andata in giro per il mondo a saccheggiare le risorse degli altri paesi come è stato fatto dall'occidente nei 500 anni di colonialismo, anzi la Cina di quel colonialismo è stata a lungo vittima, attaccare una nazione sovrana come la Syria per 6 anni con l'uso del terrorismo e poi impedire a quella stessa popolazione di accedere al mercato internazionale dei farmaci non ha nulla a che vedere con quanto tu dici, è solo il voler punire una nazione che non si piega ai diktat dell'imperialismo finanziario, la Cina sino adesso si è limitata a scambi puramente commerciali dovunque ha stabilito relazioni, invece per quanto riguarda il rapporto con la Syria lo scopo è quello di combattere l'unipolarismo occidentale per promuovere la visione di un mondo multipolare basato sulla legalità internazionale e sul rispetto della sovranità, cosa che gli occidentali non stanno rispettando più da almeno 30 anni, per di più il progetto dell'OBOR trova uno degli sbocchi più importanti proprio sulle rive Syriane del Mediterraneo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi sembra che la cina in Africa si stia sostituendo ai colonizzatori occidentali e abbia in mano le materie prime della maggior parte dei paesi dell' Africa nera. La cina come gli usa come la russia è un paese imperialista ed hanno un unico scopo quello di ampliare le rispettive sfere di influenza

      Elimina
    2. Dovresti leggerti qualche libro dell'economista Dambisa Moyo, una Sig.ra che scrive anche per il NYT, autrice di diversi best seller, capace di spiegare molto bene le differenze tra la colonizzazione (occidentale) e gli investimenti e scambi commerciali come invece sta agendo la Cina, non è che tutti al mondo siano usi ad adottare le soluzioni colonialistiche occidentali fatte di sorprusi e guerre, che in epoca moderna funzionano sempre meno, proprio dal punto di vista del ritorno economico degli investimenti, considera quanti trilioni hanno buttato via gli occidentali in Afghanistan, Irak, Lybia, Syria, Yemen e Somalia e quanti ne hanno guadagnati, al netto delle lobby delle armi s'intende.

      Elimina
    3. Il gianus mima l'intellettuale, persino in economia. Dato che capisce un cavolo, elogia anche chi va contro le sue convinzioni.
      Pensate un pò! La Dambisa Moyo è nient'altro che la pupilla della grande finanza americana!!! Soros e Rothschild vi salutano!!! Ha effettuato tutti i suoi studi negli USA, sia chimica che economia. È indottrinata dai neocon fino all'eccesso.
      Ha lavorato/lavora alla Banca Mondiale e da Goldman Sachs ,occupandosi di Hedgefonds e prestiti con interessi e condizioni da usurai. Tirando il collo ai più poveri dei poveri per sottometterli alla volontà degli schiavisti anglosionisti.
      GIANUS, NON TI RENDI CONTO DELLE CRETINAGGINI CHE PROPAGHI?????

      Elimina
    4. 2106. Tutto esatto. Hai dimenticato che la Dambisa Moyo , è da ca 7 anni codirettore della Barclays Bank!!!!!!!!!!! Ma chi è questo Gianus? Un chiacchierone megalomane senza alcuna conoscenza scientifica! Dopo questa fenomenale rattata, penso che avrà grandi problemi di credibilità!

      Elimina
    5. Ma chi è questo gianus? Un degente del Cottolengo e del Fatebenefratelli, reparto scizofrenia?

      Elimina
    6. Clicka coglione clicka.

      Elimina
    7. gianus, sei geloso? Tu non puoi clickare, dato che non hai coglioni!

      Elimina
  4. I Cinesi sono dei Gran Signori e sono anche tanto ma tanto grossi, voglio prprio vedere come va a finire in loco per quei BASTARDI DI AMERICANI PRESENTI ILLEGALMENTE IN SIRIA che si trovano contro Russia, Iran e Cina per non parlare di Hezbollaz notoriamente con le palle blindate.
    Ivan

    RispondiElimina
  5. Risposte
    1. Sgraditi dal 44 .........dagli imbecilli tipo Macor!

      Elimina
    2. Da quando hanno iniziato il genocidio dei Nativi...

      Elimina
    3. Ano Delle 15&30 lei è proprio una merdaccia....
      GLU

      Elimina
  6. Queste notizie si possono leggere solo su questo blog. I servi occidentali tacciono. Che me...e,(feci)

    RispondiElimina