sabato 27 gennaio 2018

Prototipi di jet iraniani vengono sottoposti ai primi testi operativi!

I primi esemplari del cacciabombardiere leggero Qaher-313 e dell'addestratore jet Kowsar-88 hanno iniziato i primi test operativi.

Sembra che le prime fasi di collaudo prevedano movimento a terra sottoposto alla spinta dei motori tenuti inizialmente a basso numero di giri e un graduale incremento della velocità delle manovre su pista, fino a sfiorare le accelerazioni necessarie a staccarsi dal suolo.

Tuttavia per ora non sono previsti decolli per nessuno dei due modelli di apparecchio.

L'addestratore Kowsar-88 mostra similitudini con i similari AT-3 taiwanese, il CASA C.101 e il russo Yak-130, ma non é direttamente "copiato" da alcuno di questi tre modelli, rimanendo un prodotto altamente originale e innovativo che dimostra l'inventiva e l'audacia degli ingegneri aeronautici iraniani.

La costruzione autonoma di moderni aerei da combattimento rappresenta la sfida finale che la Repubblica Islamica deve affrontare per completare la propria Jihad di Autosufficienza Militare.

2 commenti:

  1. Hector Hammond27 gennaio 2018 19:50

    L'autoproduzione di armi è un fattore fondamentale per avere possibilità di vittoria contro il mostro del mondo occidentale-massonico .Un popolo in grado di fare da sé è un popolo che difendersi .

    RispondiElimina
  2. ... comunque, comprare dai russi e "copiare" (come han fatto i cinesi), avrebbe probabilmente accelerato i lavori!

    RispondiElimina