venerdì 25 maggio 2018

Foto scattata a febbraio e resa pubblica oggi conferma l'uso in combattimento, in Siria, del 'superjet' Sukhoi-57!

Una foto.

Una sola, semplice foto.

Una foto per dimostrare che, guarda caso, tre mesi fa, AVEVAMO RAGIONE.

Una foto per dimostrare che le notizie e le informazioni che riusciamo a ottenere dalla nostra rete di contatti, ore ed ore prima che facciano capolino persino sui media 'alternativi', sono DI PRIMA QUALITA'.

Una foto per smentire tutti i commentatori allineati e coperti del mainstream atlantista che, a febbraio, avevano parlato di "mascherata", di "gioco di specchi", di "grave errore dei Russi" nell'inviare in zona d'operazioni i Sukhoi-57.

E invece.

E invece i Su-57 di Putin, le macchine meravigliose che confermano e rafforzano la supremazia aerea russa, in Siria non solo ci sono state, ma hanno anche sparato i loro primi colpi con rabbia.

Un battesimo del fuoco che si fa beffe delle infinite magagne dell'F-35, che ancora, novella araba fenice, si dice che sia in servizio con diverse aviazioni (e pure che sia stato già abbattuto), ma in azione non si é visto.

Tutto questo, tutto questo su un blog tenuto su da lavoro, ingegno, passione, competenza, che migliaia di lettori vengono e visitano e leggono e frequentano ogni giorno.

Totalmente gratis.

E niente, ci tenevamo solo a farvelo sapere.


2 commenti:

  1. E nello stesso periodo gli F22 sparirono misteriosamente dalla zona

    RispondiElimina
  2. Grazie per le informazioni!!

    RispondiElimina