martedì 2 giugno 2015

Ecco i lanciarazzi "fai da te" dei Comitati Popolari yemeniti che hanno messo sotto scacco l'Esercito di Re Salman!

Molte volte riferendo degli eventi bellici che prendono luogo alla frontiera tra Yemen e Arabia Saudita menzioniamo da parte delle forze Houthi e dei Comitati Popolari l'uso di 'lanciarazzi multipli'.

Questa locuzione a cui molti nostri lettori saranno certamente abituati farà venire in mente loro i camion 'grad' Bm-21 da 122mm e forse le versioni derivate dal lanciatore cinese multiplo da 107mm di calibro, ormai da oltre trent'anni diffuse in tutto il Medio Oriente. Ma non sono solo questi modelli a venire utilizzati contro basi e installazioni saudite.

Gli Yemeniti infatti sono riusciti anche a fabbricarsi artigianalmente dei propri lanciatori di grosso calibro a controllo elettronico e a montarli su varie piattaforme motorizzate, riuscendo così a dotare di una notevole potenza di fuoco anche unità irregolari o semi-regolari.

Questo modello di lanciarazzi viene chiamato 'Zelzal' ma non deve essere confuso col razzo da battaglia 'Zelzal' di produzione iraniana presente negli arsenali di Hezbollah e della Repubblica Iraniana.

11 commenti:

  1. Infatti israele,arabia saudita,turchia,usa,ecc; possono dare armi a quantità industriale alle scimmie,mentre l'Iran e Russia devono rispettare le regole della comunità internazionale. Guarda un po' che grado di prepotenza bisogna sopportare da parte di chi si fa pubblicità con il manifesto della democrazia. Spero che a questa gente gli arrivino armi ancora piu' potenti,anche se riescono a cavarsela in autonomia, quindi la vittoria sarà molto piu' soddisfacente. Hanno abbatuto già molti caccia, sopratutto 2 f-16 sionisti: sono belli tosti per i mercenari sauditi che si tengono lontani anche dal confine.

    RispondiElimina
  2. io credo poco che i russi e gli iraniani sottopongano a chissà chi le armi che passano ad irakeni e siriani, mi spieghi chi sarebbero i controllori e dove sarebbero? poi tutto il mondo è paese, non sono solo i napoletani i re delle furbate!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Niente da dire..la massima esaltante il popolo Partenopeo è immensa! ahahahahahahah..La grandezza della Megale-Hellas (Παρθενόπη) riecheggia ancora oggi nei cuori della incosistente italietta sionista. Per quanto riguarda lo Yemen? i sauditi si sono scavati una bella fossa in quella zona del mondo.

      Elimina
    2. Ascolta ma vedi di andare a .... tu e la megale-hellas ahahaahah, che sono più di 2000 anni che non fanno più niente di megalo.....l'Italietta inconsistente è vero, nulla da dire a riguardo, ma detto dalla pulce grecia fa solo ridere.
      Io nn difendo l'Italietta di ora e/o di come si è ridotta SIA CHIARO!!! Ridicolizzo solamente chi esalta un paesello che fino a 30 anni fa in molti posti non c'era nemmeno l'elettricità e l'acqua corrente, dove la gente nn fa altro che lamentarsi, stare seduti nei caffè, gozzovigliare, cazzeggiare e parlare per qualunquismi (come anche molti italiani purtroppo). Un paese dove per andare a fare una visita medica bisognava pagare sottobanco il dottore sennò chissà quando t visitava; insieme a italiani e spagnoli è il popolo più corruttibile e semplice dell'intera Europa e da migliaia di anni non danno nessun contributo e non contano una cippa. Se parli in questi termini le motivazioni possono essere:

      a)Sei il classico comunistoide che appena ha visto alzarsi la bandiera rossa dal pennone del palazzo reale 6 venuto nelle mutande esaltando un parlamento e un popolo che fino ad un minuto prima neanche conoscevi e che non te ne fregato mai una fava, 6 solo politicizzato(vediamo poi cosa combina tsipras e se non è colluso come molti altri la in mezzo con l'amata troika)

      b)sei un irredentista del regno borbonico per caso?? ahaahah!! Oggi vanno di moda, basti pensare che esistono anche associazioni che si definiscono neo-fascio borbonici ahahahaha lo giuro.
      Cmq ho il dolore nel cuore di comunicarti che i borboni et altri simili vi hanno spremuto e sfruttati fino al midollo per secoli, e che i greci ci sono stati, ed imperavano(magna grecia) sì, ma 2500-3000 anni fa e non erano proprio per nulla simili ai greci moderni :)

      c) Se non rientri nelle prime due allora sei il classico bimbo minchia con cui non vale la pena e il disturbo di parlare.


      Fonti: La storia, le letture, e per quanto concerne la conoscenza diretta dell'attuale popolo greco, diciamo solo ché all'università dove ho studiato per anni, ho conosciuto e ho potuto ben osservare decine se non centinaia di greci, dei quali i pochi in gamba con cui ho stretto legami di amicizia, me ne hanno raccontate di cotte e di crude sulla loro patria, e non per infamia anzi praticamente quasi con le lacrime agli occhi.

      Perdonate il mio vistoso e accentuato Ego.
      Max

      Elimina
    3. "Graecia capta ferum victorem cepit"... il resto sei solo un blah,blah,blah! fiumi di righe senza scrivere nulla. Saluti dal Quartiere Posillipo della Metropoli Partenopea. Non usare i post per questioni italiche interne. Viva l'asse della Resistenza.

      Elimina
    4. Maxi te la sei cantata e suonata da solo. Quando invece l'intenzione del mio concittadino fosse solo quella di esaltare i nostri antenati greci che fondarono Parthenope,tutto qui. Quel senso di fierezza verso una grande civiltà fulcro dell'Europa. Non credo c'entrassero i borbone (non borboni) le bandiere rosse,bimbetti,le michie, le tue esperienze in terra greca odierna. Poi siamo tutti d'accordo sulla decadenza politica che vede coinvolta l'Italia, insieme a tutti i paesi schiavi della Nato.

      Elimina
  3. Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.

    RispondiElimina
  4. poi mi spiegate QUALE bandiera rossa sventolerebbe e come mai il termine"comunista" viene associato ai sinistrati, siccome non hanno nulla a che spartire con loro.
    Ines

    RispondiElimina
  5. Ciao anch'io nei fiumi bla bla bla ho voluto omaggiare la Grecia antica, prendendo le distanze con quella moderna, inoltre anche la mia città "Ancona" (che significa gomito in greco antico) è stata fondata dai greci, per quel che riguarda il messaggio chiedo scusa ma avevo frainteso, purtroppo ho sufficiente antipatia per i "moderni greci" da farmi prendere cantonate abissali e per questo chiedo scusa, dovrei leggere più attentamente i post prima di partire così a tavoletta, ma l'astio è duro a morire. Cmq si dice Borboni non Borbone (http://it.wikipedia.org/wiki/Borbone). La bandiera rossa era una figura retorica che intendeva alludere alla faciloneria con cui molte persone si galvanizzano all'idea che la "loro fazione" vada al potere (in questo caso mi riferivo alla questione Tsipras) mentre in realtà tutte le parti politiche sono per motivi di comodo schiave di certe logiche. Voglio concludere con il dire che ho rispetto per la tradizione storica di Napoli e per Napoli in generale, il mio intervento non era destinato in alcun modo a offendere nessuno, ma semplicemente ho frainteso il messaggio, quindi come ho già detto chiedo scusa.
    Spero che qualcuno di voi abbia la compiacenza di rispondere, nel frattempo vi porgo i miei saluti.
    Max

    P.S. Miria guarda che comunque se hai da dire qualcosa a me puoi anche scriverla, non c'è bisogno di cancellare niente, come vedi non temo di ammettere i miei errori.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nessun problema Maxi! qualche scambio ci stà.. noi siamo molto orgogliosi della Neapolis (Parthenope) poi non parlo per te, ma qualche volta bisogna far capire a qualche individuo pettegolo, che essa sarà sempre ben rappresentata e difesa dalle ingiurie settarie. Anche quando si tratta di qualche suo stesso figlio poco rappresentativo. Sai, essa è una nobile sirena molto millenaria. La dinastia dei Borbone fece tanto per questi territori,non abbastanza per il popolo! è sbagliò a fucilare i Giacobini-Partenopei (individui intelligenti) e patrioti. Altri tempi,si guarda avanti! mentre l'Italia oggi è messa male sotto ogni punto di vista. Il sionismo annienta le nazioni a favore dei suoi scopi geopolitici,ma sembra che ancora poca gente nella penisola lo percepisca pienamente. Saluti.

      Elimina
  6. Ciao, si ho letto la storia della sirena.....io pensavo che il termine parthenope intendesse la presenza di un Partenone, poi ho saputo che si intendeva al mito della "vergine" suicida Parthenope.
    Saluti e grazie mille della comprensione.

    RispondiElimina