venerdì 18 novembre 2016

Articolista ignorante del "Giornale", fa ridere il mondo con la sue cantonate su Hezbollah e le vicende militari del Medio Oriente!

Ogni tanto anche nella vita frenetica dell'amabile caporedattore di PALAESTINA FELIX capita di farsi una sana, grassa, lunga risata.

L'ultima che abbiamo fatto ci é stata offerta su un piatto d'argento da un ignorante residente (e senza dubbio profumatamente pagato secondo le tariffe di quella mafia schifosa che é in Italia l'Ordine dei Giornalisti, che bisognerebbe ribattezzare Ordine dei Giornalai, se non fosse che i Giornalai, che sono persone per bene che la mattina si svegliano alle 4:00 antimeridiane per LAVORARE, se ne avrebbero a male) del "Giornale".

Questo allegro individuo, senza dubbio normalmente adibito ai cruciverba o alla posta del cuore di Nonna Ada, ha ricevuto l'incarico di firmare un "pezzo" sulla recente parata blindo-corazzata tenuta dagli uomini di Hezbollah vicino alla cittadina siriana di Qusayr, evento che su PALAESTINA FELIX abbiamo trattato in anteprima assoluta con tanto di foto che (quando ci sono arrivate) erano una ESCLUSIVA ASSOLUTA per l'Italia.


Fuori dal suo campo d'esperienza, (appunto, i cruciverba o la piccola posta) Iacch si domanda allarmato "MA DOVE AVRANNO TROVATO GLI HEZBOLLAH I MEZZI CINGOLATI AMERICANI M-113???" Con vero pathos e quasi panico, come se intravedesse la possibilità di commerci stile "Iran-Contra"!!!!

Se costui non fosse uno che si aggira cieco e inane "sine baculo", senza bastone, in argomenti che non conosce e vi prende cantonate e facciate colossali a ogni pié sospinto SAPREBBE che l'M-113 ("Gavin" secondo la terminologia non-ufficiale) era l'APC standard delle forze armate libanesi nei tardi anni '60 e '70 e con lo scoppio della guerra civile e la seguente disintegrazione delle unità regolari per linee etniche e religiose tutti gli esemplari disponibili furono "ereditati" dalle milizie e formazioni più varie.

M-113 ex-dell'Armee Libanaise, utilizzati negli anni '80 dalle milizie cristiano maronite, più volte affrontate da Hezbollah. Ma non ditelo al Giornale!
Senza dubbio alcuni M-113 finirono in mano alla milizia sciita Amal o ad altre formazioni che poi contribuirono a formare Hezbollah nella prima metà degli '80, senza contare poi quelli di preda bellica che gli Hezbollah stessi conquistarono alle Forze Libanesi combattendo a Beirut, oppure ai vendipatria filosionisti dell'SLA di Saad Haddad nel Sud del Libano (costoro avevano i loro M-113 ex-libanesi più altri che furono forniti loro da israhell).

Appena cacciati gli occupanti sionisti dal Libano del Sud gli Hezbollah distrussero quel che restava dei loro tirapiedi dell'SLA, catturandone l'intero parco di veicoli, molti provenienti da Tel Aviv...
Contate che per pubblicare simili sciocchezze "Il Giornale" percepisce ogni anno MILIONI DI EURO di aiuti e contributi per la stampa, e non sa pagare o assumere gente capace di scrivere un articolo che verrebbe preciso e (quasi) completo anche solo sapendo aprire un librino di storia militare della Osprey o una raccolta a fascicoli DeAgostini, come quelle che andavano di moda quando ero bambino io (le varie "enciclopedie" dei commando e dei corpi speciali...).

30 commenti:

  1. infatti,la mancanza completa di professionalita'da parte di chi dovrebbe fare le veci di "esperto",la dice lunga ahime'sul livello della nostra stampa...

    RispondiElimina
  2. pazzesco! pazzesco! E chi fa informazione e giornalismo SERIO come Kahani riceve solo i soldi della pubblicità di gugle

    RispondiElimina
  3. Nel articolo di questo individuo si dice che Hezbollah detiene l'80% delle sue truppe in Siria. Gli sciiti credo abbiano 10 - 15 uomini,che viste le stime esatte non possono essere l'80. Anche perchè se fosse stato cosi i sionisti avrebbero attaccato da tempo il Libano. (rivincita 2006) .

    RispondiElimina
  4. https://www.washingtonpost.com/news/checkpoint/wp/2016/11/16/hezbollah-has-u-s-armored-personnel-carriers-but-how-did-they-get-them/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quindi Franco Iacch non é solo un coglione ignorante, pure plagiatore delle coglionerie altrui!

      Elimina
  5. https://www.rt.com/news/367189-hezbollah-military-us-vehicles-photos/

    RispondiElimina
  6. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Farà come te che tutti i giorni dici che il glorioso esercito siriano avanza, ma avanza cosa ?avanza il numero semprè maggiore di mercenari assoldato,

      Elimina
    2. Queste tue idiozie sono così divertenti, perché non le tieni online anziché cancellarle per poi accusare altri di "censurarti"?
      MA CHI TI CENSURA TU SE IL NOSTRO GIULLARE DI CORTE!!! :D

      Elimina
    3. sarà Iacch in incognito ?

      Elimina
  7. https://en.m.wikipedia.org/wiki/Lebanese_Ground_Forces_Equipment

    Questi si fanno delle domande furbesche di stampo sionista

    RispondiElimina
    Risposte
    1. https://en.m.wikipedia.org/wiki/South_Lebanon_Army

      Elimina
    2. Infatti l'esercito italiano in libano è lì per proteggere Israele sai soldati di dio.
      Poi con le cazzate che spara il caane e i ferri vecchi che si r trovano, scusate sono stati riverniciati di fresco, che si ritrovano andranno molto lontano

      Elimina
    3. X lontano intendi a piedi
      Quella ferraglia solo se la spingono può fare qualche kilometro

      Elimina
    4. Molto meglio gli M-113 d'annata che quei cessi dei Bradley, specie se a bordo anziché americani panzoni hanno gli EROI DI HEZBOLLAH!

      :D

      Elimina
    5. Ma questo stronzo sionista lo sa che l'Esercito Italiano é in Libano fin da quando i suoi amici sprepuziati lo invasero rendendosi responsabili di stragi come Sabra e Chatyla????

      Elimina
    6. Naaaah, la COSCIENZA storica e la CONOSCENZA sono per lui argomenti tabù, lo dice il Talmud e glielo ripete il rabbi ogni sabato!

      Elimina
    7. Bello che quando lo si coglie in flagrante, scompare subito!

      Elimina
    8. Qui si parla di massacro di Merdava

      https://aurorasito.wordpress.com/2012/05/15/geopolitica-della-guerra-imperialista-contro-la-siria/

      È molto meglio la vecchia ferraglia M-113, è più sicura

      Elimina
    9. Qui si parla di massacro di Merdava

      https://aurorasito.wordpress.com/2012/05/15/geopolitica-della-guerra-imperialista-contro-la-siria/

      È molto meglio la vecchia ferraglia M-113, è più sicura

      Elimina
    10. Tipico di quelli della sua "parrocchia", sa fare il 'grosso' senza nessuno davanti, ma con un avversario (sia pur virtuale), perde tutta la burbanza, un po' come i sionisti che sparano su donne e bambini inermi, quando poi hanno davanti soldati come quelli di Hezbollah, piangono e vogliono la mamma!

      Guardate qui, le 'signorine di tsahal'

      https://i.ytimg.com/vi/tWXXMj05l6M/hqdefault.jpg

      Elimina
    11. Secondo me non è né ebreo né sionista.La sensazione è che sia il classico bimbominkia che si diverte a trollare qua e là...

      Elimina
  8. Gloria Eterna agli Eroici Combattenti di HEZBOLLAH

    RispondiElimina
  9. come sempre sono pochi a metterci nome e cognome, che poi sono quelli che quando sentono odore di morte si imboscano o cambiano gabbana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non ho certo paura di mettere il nome , non ho paura della morte e non cambio niente , saro' sempre fedele alle mie idee fino alla fine , sono matteo e scrivo dal Veneto

      Elimina
    2. e stikazzi!...

      Elimina
  10. Questa sottospecie di MinCulPop di cui si è dotato il potere anglo-sionista in tutto il "civile" occidente ne denunzia ad un tempo sia l'inconsistenza che la scarsa presa sull'opinione pubblica, del resto se esistesse un consistente consenso non avrebbero bisogno di un tale costosissimo apparato di propaganda mediatica, a riprova di tale loro scarsissima presa basta rilevare che da quando, negli ultimi anni, si sono diffuse tecnologie che consentono alle persone una comunicazione orizzontale, il numero di chi si abbevera all'informazione di regime in modo acritico sta calando drammaticamente, mentre prende sempre più piede una diffusa rete di controinformazione che mette in crisi la sistematica contraffazione dei fatti, anche questo blog è parte di questo storico movimento, ed è anche a tale spontaneo ma solido movimento che vanno riconosciuti i meriti delle prime sconfitte che l'anglo-sionismo dei finanzieri con la kippah ha dovuto incassare di recente, tutto questo ha anche il pregio di rendere sempre più ridicoli certi giornalai di cui ormai salta davanti agli occhi di tutti sia l'incompetenza che la totale mancanza di buona fede, per usare un eufemismo.

    RispondiElimina
  11. Sempre onore a Hezbollah.

    RispondiElimina
  12. L'm113 è una merda

    RispondiElimina
  13. C'era un articolo un paio di anni fa su l'espresso riguardo al surpluss italiano nell'esercito. Il governo Berlusconi nel 2001 regalò un centinaio forse più m-113 al libano, non dico che siano quelli ma chissà che qualcuno non possa arrivare dall'Italia. E chissà quante armi dei ribelli non abbiano fatto il giro Italia Libia Siria .
    Saluti

    RispondiElimina