venerdì 7 aprile 2017

I Russi interrompono ogni "contatto di sicurezza" per evitare incidenti tra aerei in volo sulla Siria!

Il Ministero degli Esteri di Mosca ha emanato una nota in cui si dichiara che ogni "contatto di sicurezza" tramite il quale veniva garantito che apparecchi russi e americani in volo sulla Siria o da e per essa riuscissero a evitare incidenti di qualunque genere "sia da considerarsi completamente sospeso a tempo indeterminato".

La decisione, gravissima, arriva a stretto giro dopo il provocatorio attacco missilistico yankee contro la base aerea di Al-Shayrat, bastione dell'Aviazione Siriana da cui partivano gli attacchi contro l'ISIS nelle regioni a Est di Palmyra e attorno a Deir Ezzour.

Questa é solamente la prima reazione di Mosca alla folle iniziativa della Casa Bianca (sarebbe meglio dire dello 'stato profondo') che ormai sembra avere perso ogni ruolo decisionale da parte di Donald Trump, travicello in balia degli eventi.

11 commenti:

  1. E se invece fosse un messaggio al Presidente cinese sulla Corea del nord, noi guardiamo il suo dito puntato in Siria ma lui guarda altrove. I russi erano stati avvertiti, sembra che i morti siano 5 ( rip in pace), se bombardi una base aerea mi aspetteri almeno un centinaio di morti.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cina e Korea del Nord non hanno nessun collegamento, la Korea del Nord è sempre rimasta un paese filosovietico prima e filorusso poi...verso i Cinesi, specie i Cinesi che ospitavano Nixon e concedevano basi "di ascolto" alla CIA sul confine con l'Afghanistan hanno sempre guardato con ostilità.

      Elimina
  2. ho pensato anche io a questo, ma evito di farmi seghe mentali, ne ho già abbastanza col lavoro! ahah
    spero solo che trump crepi, che crepino tutti in AMerica, meno gente più ossigeno.

    RispondiElimina
  3. Trump Giuda. Ti faranno fare la sua stessa fine a breve. Sei finito.

    RispondiElimina
  4. Come si possa ricucire la situazione ora,dopo che la Siria e' stata attaccata perche'Assad ha gasato i civili(e quindi non ci potra' mai essere spazio per una indagine,questa dovra'rimanere la verita',perche' altrimenti avresti bombardato una nazione sovrana senza nessuna giusta causa comportandoti da criminale)? Se anche Trump avesse agito spinto dalle circostanze che ha deciso poi di cavalcare,si e' tracciata una via di non ritorno,giustamente i sauditi stanno festeggiando! Mondo cane!!

    RispondiElimina
  5. Ora ci si aspetta per noi almeno, una seria risposta politico militare. Basta spadroneggiare ovunque nel mondo senza che alcuno alzi la voce. Subito forze di terra russe in territorio siriano!

    RispondiElimina
  6. jedermann fuer sich selbst, mit eigene Gueter ? Ich hoffe nicht. Das Spiel ist offen...

    RispondiElimina
  7. (ANSA) - MOSCA, 7 APR - Il ministero della Difesa russo ha annunciato piani per il rafforzamento delle difese aeree siriane per proteggere le infrastrutture del Paese dopo il raid Usa. Ciò significa: Qualsiasi velivolo entrerà nello spazio aereo siriano, verra abbattuto. Lo riporta la Tass.

    RispondiElimina
  8. Solo parole, i fatti sono un'altra cosa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco, è arrivato il genialone.

      Elimina
    2. Dai genio, dicci tu 'i fatti'.

      Elimina