martedì 8 dicembre 2015

I Su-30 di Putin intercettano e mettono in fuga due F-16 turchi sulla Siria settentrionale!

"Ai piloti degli apparecchi in direzione 274-FL-18500, siete penetrati in uno spazio aereo interdetto, controllato dalle forze aeree della Federazione Russa, abbandonate immediatamente l'area o vi ingaggeremo,

Ripeto, ai piloti degli apparecchi in direzione 274-FL-18500, siete penetrati in uno spazio aereo interdetto, controllato dalle forze aeree della Federazione Russa, se non abbandonerete immediatamente l'area non avremo altra scelta se non ingaggiarvi!"

Sono state queste le esatte parole pronunciate ieri dal capo della sezione di due Sukhoi-30 che, nel Nord della Provincia di Latakia, hanno intercettato due F-16 dell'aeronautica turca pochi secondi dopo che avevano sconfinato nello spazio aereo siriano.

Dopo la gravissima provocazione di due settimane fa, quando un bombardiere medio Su-24 é stato attaccato a tradimento e abbattuto nello spazio aereo siriano i caccia russi hanno intensificato i propri voli di pattuglia per prevenire ogni ripetizione dell'accaduto.

Siamo lietissimi di vedere che non hanno nessun problema a trattare i lacché di Erdogan e amici dei terroristi con i metodi spicci che si meritano ampiamente.

26 commenti:

  1. ma sti qua cercano proprio rogne.. mi rammarico solo che non abbiano usato subito gli s-400.....

    RispondiElimina
  2. perchè invece quelli a "sei punte" possono tranquillamente bombardare attorno a Damasco?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Purtroppo avranno preso degli accordi.... la Russia da sola non puo' sostenere una guerra su piu' fronti.... Thrchia Israele Giordania Arabia Quatar .... è per questo che dico che la CINA deve sbilanciarsi una volta per tutte o sta di qua o sta di la'!!!!

      Elimina
  3. E' possibile che il bombardamento aereo su Deir Ezzor (di cui i vigliacchi medi occidentali non parlano, o parlano molto poco) sia stato effettuato da aerei turchi? E' una cosa che mi chiedo ...

    Orso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non penso, è stata una provocazione per vedere fino a che punto la russia è in grado di OSARE.... diciamo che l'impero sta testando la fragilità dell'asse della resistenza ... adesso cosi' poi contruppe di terra che prima o poi verranno dispiegate....

      Elimina
    2. E se per una volta fosse stato un errore russo, con le migliaia di bombardamento fatti un errore notturno ci può stare.

      Il dubbio mi viene non tanto dalla smentita americana ma dalla mancata identificazione dell'aereo e dallo strano silenzio ufficiale della Russia

      On

      Elimina
  4. niki vend: sì ripensandoci bene quei due F-16 non valgono neanche lo spreco del carburante per far partire il missile... però potevano essere abbattuti a tradimento dai due Su-30 come hanno fatto con il Su-24

    RispondiElimina
  5. Gli USA hanno coinvolto la Russia in una guerra ( Ucraina e Siria ) in + il crollo del petrolio e dell’oro,se la FED venerdi' aumenta i tassi avremo un dollaro fortissimo sui mercati con l’aiuto dell’Europa. Il problema è che ''spero'' la Russia a differenza della guerra fredda non è isolata e soprattutto l’economia americana è molto + debole. Anche i suoi alleati più importanti Italia e Turchia in primis stanno in una situazione Pre fallimentare . Mi rimane il dubbio della Cina che penso sia doppiogiochista!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ti mancano alcune basi economiche.

      i paesi emergenti (in cui sta anche la Russia) hanno beneficiato enormemente dell'eccesso di liquidità della fed e poi della BCE. gli investitori visti anche i ritorni negativi hanno sempre più investito nei mercati periferici (alcuni fondi indiani nel 2014 hanno fatto il 100% di guadagno). se ora la fed riduce la liquidità i primi a risentirne sono i mercati emergenti (come già sta avvenendo in Russia Turchia Brasile e Cina). e d'altronde un dollaro forte vuol dire che molti miliardi di dollari saranno disinvestiti da altre valute per tornare in dollari

      on

      Elimina
    2. E quindi uno sprofondare nella crisi (che già si fa sentire) le economie dei paesi emergenti..... con quale reazione degli stessi??? quale potrebbe essere la reazione della Russia o della Cina?

      Elimina
    3. La reazione l'hanno già indicata i rispettivi leader. Putin dice che la Russia non può continuare a dipendere dal petrolio e deve diversificare. Nelle armi in particolare ci sono stati molti successi, nell'ultimo mese accordi miliardari con Cina e Iran ma anche 10 miliardi di armi vendute ai sauditi.

      La Cina dal 2008 sta riconvertendo la propria economia. Puntando su produzioni più evolute (Huawei, pannelli solari, ecc) marchi di fascia più alta con il quale entrare in altri mercati (pc IBM e Pirelli su tutti). E sopratutto sta puntando in maniera più decisa sul mercato interno per rendere più sicura la propria economia (se europa e Usa chiudono alla Cina all'inizio perdono entrambi, ma mentre gli europei aprono fabbriche in giro per il mondo i cinesi non quasi più nulla). Un altra cosa che vogliono i cinesi è il controllo delle materie prime. Da qui l'aprire basi militari secondo la strategia del filo di perle ed un fortissimo investimento senza contropartite politiche in Africa. Miniere e terreni agricoli in cambio di infrastrutture girati. =v Investimento talmente alti che mentre noi eravamo in crisi in Africa subsahariana solo la Somalia scendeva tutti gli altri salivano e 4 paesi africani figurano nei primi 10 per crescita mondiale

      On

      Elimina
    4. la commessa di 10 mld saudita è una fake di un giornale israeliano

      Elimina
  6. Hector Hammond8 dicembre 2015 15:56

    Sulla cina , delle sue simpatie ...

    http://andreacarancini.blogspot.it/2008/04/la-cina-buona-per-gli-ebrei.html

    RispondiElimina
  7. Dopo lettura articolo ancor di + penso che la Cina faccia un doppiogioco per indebolire la Russia ed accaparrarsi le sue risorse naturali!!!! Quindi unico asse della resistenza purtroppo rimane solo Russia Iran

    RispondiElimina
  8. la Cina giustamente viene raffigurato come un pachiderma in un negozio di cristalli ... dove i cristalli sono il mondo

    la Cina in questa fase ha un solo obbiettivo commerciare con tutti e per farlo non scontenta nessuno o lo fa il minimo possibile. anche la contesa sul mar della Cina la imposta al minimo conflitto. gli occidentali avrebbero fomentato rivolte o isolato i governi. la Cina ha imposto il fatto compiuto ha trasformato uno scoglio in una base aereo navale. e con il vietnam e le filippine continua a commerciare visto che non hanno la forza di demolire la base

    anche con la Siria il discorso è uguale do assistenza logistica (all'incirca quello che deve fare la germania con la francia) e nel mentre che tutti sono distratti mi faccio la mia base in medioriente ... Gibuti non sarà arabo ma la posizione di fronte allo Yemen è strategica (seconda base in Africa).

    on

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ed è questo il gioco che non mi piace della Cina mandar avanti gli altri per i suoi interessi.... un po come gli Yenkee fanno con gli stupidi Ukri li mandano avanti per i loro sporchio interessi

      Elimina
    2. Tutti fanno i propri interessi. La Russia che vende 10 miliardi di armi dell'Arabia saudita nelle stesse settimane in cui noi ci preoccupiamo di qualche bomba tedesca che parte dalla Sardegna.

      Per la Cina ho appena risposto su

      On

      Elimina
    3. On, cosa ha venduto la Russia alla saud? 10mld? Grazie y

      Elimina
    4. http://www.lantidiplomatico.it/dettnews.php?idx=82&pg=13382

      a meta novembre si è parlato della vendita negata del sistema missilistico iskander e di quella accordata di sistemi di difesa aerea

      poi ora cercando la fonte ho trovato anche un altro accordo sempre da 10 miliardi
      http://www.milanofinanza.it/news/altro-smacco-per-obama-l-arabia-saudita-investe-10-miliardi-in-russia-201507071101253356

      inizio di luglio di quest'anno ... i sauditi si impegnano ad investire in Russia 10 miliardi di dollari ... pare motivato dagli accordi sul nucleare iraniano, uno sgarbo agli USA ... solo progetti civili




      Elimina
  9. Grazie. Mah! Dinsinformacja? Quando le vedremo ste armi allora sarà vero. idem x ponti strade e ferrovie..
    E guardate che di "PONTI STRADE E FERROVE" ce en sarebbe da fare una fraccata in RUS. Y

    RispondiElimina