martedì 6 marzo 2012

L'Esercito libanese cattura 33 terroristi che cercavano di fuggire dalla Siria dopo la sconfitta di Baba Amr!


Sono 33 i militanti armati che sono stati circondati e arrestati dalle truppe di Beirut nel Nord del Paese dei Cedri, dove stavano cercando di esfiltrare attraverso il confine con la Siria per riorganizzarsi e riarmarsi con l'aiuto di Arabia Saudita, Francia, Israele e dei partiti e movimenti schierati con le forze sioniste e imperialiste, appartenenti alla coalizione '14 marzo' guidata dal mezzo saudita Saad Hariri, agente di Washington e Riyadh.

La notizia, trasmessa dai media libanesi e subito dopo confermata anche dall'iraniana PressTV comprende anche dettagli riguardanti un "considerevole quantitativo" di armi ed esplosivi che i terroristi portavano con sé, evidentemente trasportato oltreconfine fin dai loro covi di Baba Amr, ora occupati e perquisiti dalle truppe regolari siriane che nella scorsa settimana hanno spezzato la loro presenza nella zona di Homs.

Adesso le forze armate di Beirut hanno annunciato che faranno ogni sforzo per identificare precisamente gli individui catturati, cercando di capire se siano estremisti wahabiti, Siriani, Sauditi, Qatariani o persino europei (come Francesi e simili), contando, a questo fine, sulla decisiva cooperazione delle autorità e delle forze di sicurezza di Damasco.
Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento