venerdì 11 luglio 2014

La Resistenza palestinese abbatte un drone sionazista nei cieli di Gaza!!

 Leggiamo sul sito Al-Alam.ir che poco fa un robot volante delle forze armate sioniste é stato colpito e abbattuto da un missile personale antiaereo utilizzato dai combattenti della Resistenza Palestinese.

Questa notizia ci conferma che le capacità antiaeree delle brigate di Gaza è aumentata esponenzialmente dai tempi di 'Cast Lead' e che grazie a ciò Tel Aviv é costretta a usare sempre più spesso velivoli senza pilota per infierire sui civili di Gaza.

Intanto diverse organizzazioni armate operanti nella Striscia hanno annunciato la creazione di un 'comitato operativo' comune incaricato di coordinare modalità e portata delle rappresaglie in maniera da renderle sempre più efficaci e puntuali.

14 commenti:

  1. Fate pagare un prezzo altissimo agli infami sionisti!

    RispondiElimina
  2. Eccole qua! Le due notizie che aspettavamo da tempo!
    Un comitato unico e un oggetto volante sionista abbattuto. Nonostante le vittime quella di oggi è una giornata a bilancio positivo

    RispondiElimina
  3. L'Iraq deve stare in guardia. Il governo Iracheno ha informato la Nazioni Unite che che i jhiadisti dell'ISIL/Daesh sono entrati in possesso di materiale nucleare, in particolare di uranio, che si trovava all'interno di un centro di ricerca presso l'università di Mosul. Non vorrei che gli Americani manovrino l'ISIL per farle fare un attacco terroristico contro obiettivi Sciiti con materiale radioattivo. Sarebbe la "scusa" perfetta che gli Usa aspettano, per poter entrare in forze in Iraq, con la scusa di voler "prevenire" attacchi con materiale radioattivo. Se poi in ipotetico attacco del genere dovesse avvenire contro interessi Americani nel paese, allora la scusa sarebbe perfetta. Un comando operazioni USA, con droni e ricognitori è stato allestito a Irbil, nel Kurdistan. Ieri il governo Iracheno ha annunciato di aver inviato una lettera alle Nazioni Unite, nella quale si conferma che i jihadisti dell'ISIL hanno preso il controllo di una fabbrica di armi chimiche attiva ai tempi di Saddam Hussein, che si trova a Muthanna, 70 km circa a nord-ovest di Baghdad. La struttura è oggi un deposito di sostanze chimiche e di alcuni missili caricati con Sarin e altri tipi di gas nervino.

    RispondiElimina
  4. Giusto distruggere ogni forma di terrorismo criminale islamico come Hamas, i prossimi sono la feccia islamica dell' isil...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma distruggiti tu, sfigato represso e coglione

      Elimina
  5. i fratelli mussulmani sono stati quasi completamente annientari dal grande generale AL SISI... l' islam deve essere distrutto ed annientato in tutto il mondo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E proprio qua sopra potete vedere un bellissimo esemplare di Bonobo italiano... (Anzi no, debbo chiedere scusa ai Bonobo. Costui è solo un ebete)

      Elimina
    2. Ma non dategli neanche retta! Cerca solo di seminare odio. Evidentemente non si rende conto che qua non attacca. l'Islam vero non ha niente a che vedere con le ideologie oscurantiste di Ikwhan, ISIL, e tutti gli altri gruppi jhiadisti. Questi gruppi terroristi, sono creazioni della Cia, del Mossad, della Nato, del Qatar e dei sauditi, che supportano e manovrano tali gruppi per destabilizzare governi legittimi scomodi per gli interessi occidentali e sionisti. Perchè il bonobo, invece di ragliare inferocito cose senza senso, non si mette ad informarsi e a studiare? O forse lo fa apposta per creare odio; Mi ricorda gli hashbara sionisti, che si intrufolano nei vari blog e siti web, per seminare odio e confusione tra i lettori. Bhè, in tal caso bonobo, è meglio che lasci perdere, perchè qua sprechi il tuo tempo.

      Elimina
    3. Il bello è che si contraddice da solo. Parla entusiasticamente di al-Sisi definendolo come un "grande generale", ma evidentemente non sa che anch'egli è Musulmano, e che quindi, secondo il suo delirante discorso, dovrebbe essere "distrutto ed annientato" anche lui. Mah...

      Elimina
    4. Ben detto Christian.

      Elimina
    5. E dopo l'ebetino Matteo Renzie abbiamo scoperto anche l'EBETONE anti-islamico...;)

      Elimina
  6. Credo di aver percepito di chi si tratta il bonobo in questione. Stessa dialettica,stessa inclinatura sionista,stessi nik di propaganda nei vari forum. Viva l'asse della resistenza.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dai dai dicci tutto che siamo curiosi di fare la conoscenza di un simile fenomeno da 'Circo Togno' (per usare le immortali parole di Cecco, nipote del fornaio butterato e dal culo molto basso...) :D

      Elimina
    2. Un individuo del ghetto ebraico di roma, dove spesso organizzano le ronde anche contro i "pacifisti", che spesso attraversano il quartiere. Un disco rotto che ripete sempre le stesse cose, al di la della verità. Parla sempre dei cosidetti islamici terroristi (non veri islamici) creati dalla cia,mossad,ecc; facendoli passare per combattenti che vogliono conquistare il mondo a danno dell'occidente (islamofobia) bugie,su bugie,la vera arte del sionismo massonico pedofilo.

      Elimina