lunedì 25 giugno 2018

Benji Netanyahu, "travolto dalla passione" verso il delfino saudita MbS avrebbe deciso di costruire una ferrovia tra il regime ebraico e l'Arabia Wahabita!

Ci sono notizie per dare le quali un po' di ironia é veramente necessaria.

Ebbene sembra che il recente 'meeting segreto' in quel di Amman con l'erede designato saudita Mohammed bin Salman abbia talmente "incendiato di passione" il Premier sionista Benji Netanyahu che, come tutti gli amanti clandestini anche lui sia arrivato alla fase "Non possiamo continuare a vederci così".

Fonti confidenziali, ma affidabili, comunicano infatti che Netanyahu abbia dato luce verde al progetto di costruzione di una ferrovia che colleghi la Palestina Occupata con l'Arabia Saudita.

Naturalmente la strada ferrata dovrà passare sul terreno del regno ascemita, il cui reuccio Abdallah, come tutti i bravi "cuck", non avrebbe niente in contrario, visto che grazie alle sue scelte idiote la sovranità giordana é praticamente scomparsa.

Tel Aviv sempre più "in asse" con Riyadh quindi, del resto, che dietro il wahabismo e i fenomeni di estremismo eretico finanziato dai pedo-petro-monarchi filoimperialisti ci fosse lo zampino a sei punte, lo abbiamo sempre saputo, no?

Siamo ansiosi di vedere che capriole dialettiche faranno gli islamofobi fallaciani ma filosionisti, per giustificare questa alleanza tra "gli eletti" e la setta più retriva e deviata dell'Islam.


2 commenti:

  1. Da Benji parte la dedica a Momo: " 130 chili, splendida regina! E rum e vaselina! Zanzan!"

    RispondiElimina