giovedì 13 ottobre 2016

Guardia Repubblicana e volontari palestinesi riportano una nuova vittoria nel Nord-Est della 'sacca' di Aleppo!

Alle otto di stamane, ora di Damasco, le forze combinate della 102esima Brigata della Guardia Repubblicana e della milizia volontaria palestinese Liwa Al-Quds sono riuscite con un vittorioso assalto a cacciare i terroristi takfiri sulle alture strategiche di Talat al-Bureij e Jabal al-Zafit, nella porzione nordorientale della "sacca" di Aleppo Est.


I miliziani dell'FSA e di Nour al-Din al-Zinki hanno potuto resistere solo pochi minuti contro l'impeto delle forze regolari finché, privi di rinforzi e munizioni, si sono dovuti ritirare, lasciando campo libero agli attaccanti.

Questa vittoria permette a Siriani e alleati di rinforzare sensibilmente le proprie posizioni vicino a Makbal e a Manasher ma soprattutto di ampliare decisamente la fascia di sicurezza attorno al distretto industriale di Sheikh Najjar, già ora in avanzata fase di ricostruzione.

11 commenti:

  1. boh,ricostruiscono? ma le strutture per le opere murarie,le macchine e le attrezzature da dove arrivano? in mezzo ai combattimenti?E poi energia elettrica ed acqua sono disponibili 24 ore su 24? Hanno montato delle gru per lo smistamento dei materiali?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. 1256. Lei RAGIONA basandosi sulla LOGICA. Chi la contesta spara solo parole senza alcun senso pratico. Così, tanto per dire la "sua"!

      Elimina
  2. Non è finita.Arrivano altri 9000 terroristi da Mossul che,immagino,verrà fatta capitolare senza troppi problemi.Per USA e KSA la partita si gioca ad Aleppo,incominciando da Deir Azzor.
    http://www.lantidiplomatico.it/dettnews-arabia_saudita_e_stati_uniti_useranno_9000_terroristi_per_sfidare_assad/82_17463/

    RispondiElimina
  3. Gli Stati Uniti sono un gigantesco bluff storico.

    RispondiElimina
  4. il cappio si fa sempre più stretto intorno al collo dei pedofili saudi-anglo-sionisti, quante lamentele ci dovremo ancora sorbire dalla stampa filo-pedofili occidentale? e dai troll che tanto li amano? proporrei come pena capitale, tanto per essere generosi, di versargli del piombo fuso nel deretano, così potranno goderne senza limiti.

    RispondiElimina
  5. Anche io rispondo boh, ma ad Anonimo 13 ott. 2016 12:56.
    Per la ricostruzione, forse con il suo aiuto, si potrebbe chiamare in causa la turkia (dove tempo addietro, sono state portate con numerose autocolonne di camion, "le macchine e le attrezzature", smontate dai ciabattini -e dicono di voler liberare il popolo siriano-), comunque, la prima cosa da fare nella ricostruzione di una nazione, è ricostruire il tessuto industriale precedente il conflitto. A prescindere da tutto, la zona di Aleppo, aveva un tessuto industriale di primo piano in Medio Oriente, ed è giusto, che anche con notevoli sforzi, la sua ricostruzione sia effettuata velocemente. In ultimo, non si ha idea, quanta voglia ha una nazione di cancellare, nel più breve tempo possibile, i danni che una guerra causa.-

    Marcus Claudius Marcellus

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Marcus Claudius Marcellus, io ho lavorato per anni nel settore dell'automazione industriale e ti posso dire con certezza che per smontare, trasportare e rimontare impianti industriali complessi, ad esempio quelli siderurgici, servono piani, tecnici ed un sacco di soldi, quello che hanno fatto ad Aleppo è stato un lavoro progettato da molti anni e finanziato con enormi capitali, a dimostrazione che l'aggressione alla Syria era stata avviata con molti anni di anticipo, perchè mettere insieme così tante risorse può solo far parte di un piano ben congegnato.
      Per quanto riguarda la ricostruzione in tempi rapidi, fa parte dell'intelligente politica del Governo di Assad per promuovere l'economia del paese che mai è così produttiva come nei periodi di ricostruzione, basti pensare al boom economico dell'italia dopo la seconda guerra mondiale e anche in questo caso, non dimentichiamolo, la Syria non è nè sola nè priva di aiuti o investimenti, dalla Russia alla Cina solo per fare due esempi tra i tanti.

      Elimina
    2. A Gianus 13 ott. 2016 13:46.
      Il suo post è notevole.

      Anche io ho familiarità con il settore industriale, e dico che è è vero, quello che è stao fatto agli impianti industriali di Aleppo, è stato pianificato con molto tempo in anticipo (il mio "boh" ad Anonimo 13 ott. 2016 12:58 era per dire, che di quello che ha scritto, non ho capito niente).
      Mi permetto, inoltre di dire che, la Siria alla fine di questa guerra, sarà in condizioni peggiori (pultroppo è così), dell'Italia prima della ricostruzione nel dopoguerra. Per cui penso (anche con capitali delle nazioni amiche), che la ricostruzione sarà molto veloce.

      Marcus Claudius Marcellus

      Elimina
  6. HAMA, SYRIA (12:50 P.M.) - The Syrian Arab Army launched a powerful assault in the northern Hama countryside today, targeting the jihadist-held town of Ma'an, which is located along the Hama-Idlib Highway (M-5 Highway).

    https://www.almasdarnews.com/article/syrian-army-captures-important-northern-hama-village/

    Led by the Tiger Forces and 555th Regiment of the 4th Mechanized Division, the Syrian Arab Army breached Jund Al-Aqsa's (Syrian Al-Qaeda franchise) first-line of defense at Ma'an, forcing the latter to withdraw from the town in order to avoid being overrun.



    Making this advance for the Syrian Arab Army possible today was the Russian Air Force, who carried out several airstrikes overnight to weaken the jihadist resolve in northern Hama.

    With Ma'an under their control, the Syrian Armed Forces will turn their attention to another important town in the northern Hama countryside: Souran.

    Souran is located directly west of the recently captured village of Kawkab and its proximity to other towns like Taybat Al-Imam and Helfaya makes it an imperative military endeavor for the Syrian Army's High Command.

    RispondiElimina
  7. situazione generale nei vari fronti.......

    http://en.alalam.ir/news/1872044

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Giovanni per i suoi puntuali aggiornamenti.

      Elimina