lunedì 21 novembre 2016

I takfiri di Khan al-Shih si arrendono e circa 4000 uomini delle truppe governative potranno dirigersi verso altri fronti!

Dopo mesi di continua avanzata intorno al centro urbano, ormai senza nessuna speranza di venire liberati o di poter ricevere alcun tipo di rinforzo e rifornimento, i takfiri che occupavano la cittadina di Khan al-Shih hanno deciso finalmente di issare bandiera bianca.

Come al solito, i pochi terroristi che risulteranno di cittadinanza siriana verranno avviati ai tribunali per la Riconciliazione Nazionale, mentre gli altri, dopo avere consegnato le armi, verranno trasferiti verso Idlib e dintorni. Inizialmente i takfiri avrebbero voluto venire mandati in Provincia di Daraa, ma questa richiesta é stata subito definita "irricevibile" dal comando siriano.



Si calcola che intorno a Khan al-Shih siano schierati circa 3800-4000 uomini appartenenti soprattutto alla 4a e alla 7a Divisione dell'Esercito; una volta completata l'evacuazione forze di polizia e della milizia NDF arriveranno a presidiare l'area e questi combattenti esperti potranno venire impiegati in altri teatri operativi, forse, si dice, in Provincia di Quneitra.

17 commenti:

  1. Mi auguro che le formalità di rito vengano espletate più in fretta possibile in modo da dirottare forze esperte su altri fronti, tutto questo ci costerà un mucchio di ragli da parte dei difensori della sharia wahabita che vengono a disturbare sul blog, ma questo è il gioco divertente in cui ci troviamo, grazie alla marcia vittoriosa del Popolo Syriano verso la completa liberazione della Syria, a prescindere da quanti siano i piagnistei degli amici dei pedofili.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il gianus, da quando ha insultato la madre di un collega, viene bombardato da piu' parti con kalibr letterari. Ringraziamo per il sostegno.

      Elimina
    2. anonimo delle 13:28
      Ci vuole proprio un amante dei terroristi come te per autoincensarsi al punto di chiamare kalibr letterari degli insulti sgrammaticati, le vostre continue farneticazioni rendono questo blog molto più divertente di quanto sia mai stato in passato, grazie a voi infami pagliacci.

      Elimina
  2. sarebbe stato interessante ricevere qualche notizia su consistenza e mezzi relativi ai gruppi che si sono arresi.
    Naturalmente non è colpa di nessuno se questi dati sono mancanti!

    RispondiElimina
  3. sarebbe meglio qualche volo sul mediterraneo per i terroristi, senza che nessuno debba per forza saperlo.

    RispondiElimina
  4. Dov'è Khan Al Shis, grazie?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai leggere?

      Sai seguire i limk?

      Scopritelo, serpico.

      Elimina
    2. Io non mi capacito che esistano simili geni, che si trovano sul più fantastico sito informativo sul Medio Oriente che si trovi in lingua italiana e non sono capaci di usarlo e fanno domande inutili nei commenti

      Elimina
  5. x 1157 perche' non rispondere: " est-goutha". Piu' corto, piu' educato, senza liMk?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah, innanzi tutto magari perché si trova ad OVEST.

      Elimina
    2. SPIRITO DI RAPA!!!

      Elimina
  6. Non capisco perchè i terroristi catturati, per di più mercenari stranieri sanguinari, non vengano passati per le armi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per tantissime ragioni. Ad esempio se il governo non dovesse rispettare questi accordi una pioggia di razzi cadrebbe nell' enclave governativa di Fou'aa e Kafraya (abitata da migliaia e migliaia di civili) che si trova poco a nord di Idlib city.
      Lex

      Elimina
    2. Fouaa e Kafraya vengono bombardate lo stesso senza che nessuno lo denunci o si indigni, evidentemente ci sono meno "ospedali pediatrici" per metro quadro che ad Aleppo.

      Soprattutto è una questione di opportunità politica e mediatica...pensa cosa scriverebbero le testate sion-americane in quel caso...durante i combattimenti le forze siriane e alleate raramente prendono prigionieri, ma quando se ne arrendono centinaia non puoi farli "sparire" così...

      Elimina
  7. Ma allora hanno liberato la sacca nel ovest-goutha?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Considerando che quella che era la parte orientale della sacca del Ghouta Ovest era per la maggior parte già sotto tregua e che Khan al-Shih era del tutto circondata...direi proprio di sì!

      Elimina
  8. Grazie, per la risposta e soprattutto sono felice per i siriani

    RispondiElimina