mercoledì 29 febbraio 2012

Il Presidente libanese Suleiman dichiara: "Il processo di riforma portato avanti da Assad salverà la Siria; presto Damasco rientrerà nella Lega Araba!"


Nel corso della sua visita ufficiale in Romania il Presidente libanese Michel Suleiman ha dichiarato, nel corso di una conferenza stampa congiunta tenuta a fianco del collega balcanico Traian Basescu ha espresso piena fiducia negli sviluppi positivi della situazione in Siria ora che il processo di riforma istituzionale lanciato dal Governo del Presidente Assad é in pieno svolgimento, con l'approvazione della nuova Costituzione e la preparazione delle prossime elezioni politiche.

Certo l'ex-Generale Suleiman doveva stare anche pensando alla benefica azione della decisa controffensiva militare contro i terroristi asserragliati nella loro ultima roccaforte di Homs, giacché senza la certezza della totale e definitiva eliminazione delle cellule provocatrici infiltrate e rifornite dall'estero non vi sarebbe speranza di poter riportare la pace e la tranquillità tra i cittadini siriani, ma comunque non ha esteso le considerazioni a questo ambito.

Ha invece garantito che il suo paese farà "i più ampi sforzi" per garantire il pronto rientro della Siria nella Lega Araba, organismo da cui, con una procedura irregolare e pretestuosa, i paesi petroliferi del Golfo Persico, complici degli imperialisti occidentali e sionisti nel complotto contro Damasco, l'avevano estromessa alcune settimane addietro. "Il Libano attenderà la prossima riunione della Lega e prenderà le posizioni appropriate".

Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

Nessun commento:

Posta un commento

Posta un commento