giovedì 20 ottobre 2016

Si sono concluse con successo le intense esercitazioni dell'aeronautica iraniana: preludio a un intervento?

Si sono concluse con il raggiungimento di tutti gli obiettivi preventivati le vaste e complesse esercitazioni aeronautiche "Devoti del Santuario di Velayat 6" che hanno impegnato il meglio della forza aerea della Repubblica Islamica Iraniana per tre giorni consecutivi.
Fulcro delle manovre e delle missioni simulate sono stati soprattutto gli attacchi aria-terra che hanno visto protagonisti i vecchi F-5 e le loro versioni avanzate di produzione nazionale "Saeqeh", ma anche i MiG-29, i Su-24 e gli F-4 Phantom.


I jet di fabbricazione russa hanno utilizzato missili aria-terra Kh-29 e Kh-25, mentre gli F-4 di produzione Usa hanno lanciato con successo versioni avanzate del missile "maverick", costruite completamente in Iran.

L'enfasi sulle missioni di attacco al suolo ha fatto domandare a più di un osservatore esterno se l'IRIAF si stia preparando per un intervento diretto in Siria, dove la situazione operativa chiederebbe esattamente questo tipo di profilo tattico.

Tuttavia non sono mancate anche esercitazioni aria-aria (pur se meno prominenti) che hanno visto l'impiego dei caccia F-14 e dei multiruolo MiG-29 in veste di intercettori; i due tipi di aeroplano si sono interfacciati coi velivoli da 'guerra elettronica' F-50 Falcon, ottenendo ottimi risultati e potenziando le loro già notevoli capacità di ingaggio ed individuazione di bersagli aerei.

28 commenti:

  1. intanto quelli dell'ISIS abbattono un aereo USA,magari con missili che gli stessi USA gli hanno fornito.davvero una strategia inteligente...
    https://www.almasdarnews.com/article/breaking-isis-shoots-us-aircraft-northeastern-syria/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. quando ho letto la notizia sono VENUTO dalla gioia !!! ( e senza l'aiuto di Federica...)

      Elimina
    2. artful dodger quando ho letto questa notizia la prima cosa che ho pensato è stata : una balla messa in giro dal dod usa per dimostrare che loro sono contro l'ISIS.

      Elimina
    3. Anonimo 18:56, concordo perfettamente. O potrebbe persino essere vera:loro non esitano a uccidere anche i propri, se serve, vedi 2200 sacrificati a Pearl harbour, pur sapendo benissimo dell'attacco jap

      Elimina
    4. Questa notizia, spero sia veritiera è .....i nazi imbecilli caso mai gli facevano pure da scorta protettiva.....
      W

      Elimina
  2. Con tutto rispetto per gli iraniani, ma tutti gli aerei mezionati nell'articolo, sono ferri vecchi, che per i ciabattari takfiri vanno piu' che bene. L'unica nota positiva e' l'acquisto da parte dell'iran, dei moderni SU-30.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se fossero ferri vecchi perchè l'Iran si affiderebbe ad essi? alla fine certe armi bisognerebbe vederle in azioni credo. L'F14 fece stragi di caccia iracheni occidentali durante la guerra,poi per carità,io non sono un intenditore.

      Elimina
    2. I ferri vecchi restano ferri vecchi, anche se gli dai 10 mani di vernice.

      Elimina
    3. Beh,ripeto! vediamoli prima in azione,poi si giudicherebbero. Nello stesso senso,non bisogna fidarsi proprio di tutta la tecnologia occidentale. Spesso i media ti fanno credere cose non del tutto reali. Prima del 2006 nessuno pensava che Hezbollah avesse creato tutti quei problemi (sconfitta) agli isrealiani.

      Elimina
    4. Anonimo 20.05 ci offre un altro mirabile esempio di ragionamento fatto col culo...l'F-14 è un aereo che figurerebbe ancora perfettamente nell'aviazione di una potenza europea, negli stessi USA é stato radiato non per obsolescenza ma solo per decisione politica per fare spazio all'F-35 che, ricordiamolo, da quel mostruoso cesso che è sarà tra qualche anno L'UNICO jet della US Navy (a meno che non facciano i salti mortali per tenersi qualche Super Hornet).

      Elimina
    5. Anonimo 20.05, certo il MiG-29 è un ferrovecchio e tu non sai minimamente di che cosa stai parlando.

      Elimina
    6. È qui che si distribuisce il captagon?
      Leggendo i commenti parrebbe proprio di sì!

      Elimina
    7. Penso proprio di sì, gli f4 sono aerei degli anni 60 quindi oltre 50 anni e non gli f 14, qualche mig 29 usato e questa sarebbe la grande aviazione iraniani del fu komei ?

      Elimina
    8. Mig 29 unione sovietica entrata in servizio 1983 in giovanotto di 39 anni

      Elimina
    9. Le chiacchiere stanno a 0! sul campo,solo li vale il tutto al di la degli anni 70,80,90.

      Elimina
    10. Per Anonimo 22:23, solo per citare alcuni ferrivecchi "dei nostri" ancora più che buoni:

      F-16 Falcon in servizio dal 1978
      A-10 Warthog in servizio dal 1977
      F-15 Eagle in servizio dal 1976
      B-52 Stratofortress in servizio 1955

      Saluti, Reginald

      Elimina
    11. Fanno quello che possono, con quello che hanno, ma intanto sono diventati sempre più autonomi ed esperti,pieni di sorprese. Da stimare.
      W

      Elimina
    12. E poi vorrei ricordare il caso dell' F117 invisibile, il massimo della tecnologia del XXI sec. potete ammirare quel che resta al museo dell'Aeronautica di Belgrado.

      Elimina
  3. a parte il fatto ormai assodato che gli USA in questo periodo sono completamente fuori di testa,credo poco alla notizia,per diverse ragioni, abbiamo qualche fotografia dei missili a terra ( cioè della batteria di missili completa di radar) e del caccia distrutto a terra che siano naturalmente accettabili e non propaganda?Ricordo che ISIS ha un gruppo di produzione propaganda niente male!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Filmati isismade in Hollywood e pinewood .

      Elimina
    2. Filmati isismade in Hollywood e pinewood .

      Elimina
  4. https://www.almasdarnews.com/article/russian-soldiers-wounded-militant-fire-east-aleppo/

    ALEPPO, SYRIA (9:00 P.M.) - Minutes ago, the Russian Defense Ministry announced that three Russian officers were wounded in east Aleppo after militants opened fire on one of the humanitarian corridors.

    According to the Defense Ministry, the three Russian officers have been transferred to the Hmaymim Airport in southwest Latakia for medical treatment.

    "Their lives are not in danger," the Russian center for Syrian reconciliation stated on Thursday night.

    The Russian officers were wounded while attempting to provide aid to the civilians living in the Al-Masharqa neighborhood of east Aleppo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ma vogliono proprio morire tra i più atroci tormenti 'sti stronzi!!!

      di sicuro i russi gliela faranno pagare CARA questa bravata(!?)

      Elimina
  5. Giovanni, non vuoi andare in vacanza con moglie e prole? Paghiamo noi tutte le spese per al minimo 6 mesi, con possibilita' di prolungare. Dove piu' ti aggrada!
    Condizione: nessun link! Naturalmente i tuoi commenti , senza links, sono
    benaccetti. Lascia o raddoppia sbraitava Caligola nel forum romanum!

    RispondiElimina
  6. Con link o senza,Giovanni ci piace cosi',schierato e ruspante,fatevene una ragione....!!

    RispondiElimina
  7. La differenza la fanno sempre TRE elementi fondamentali LA TESTA e LE PALLE.
    Iraniani e Russi in quanto a testa eccellono nel gioco degli scacchi, hanno avuto grandi letterati matematici e chimici.
    Iraniani e Russi in quanto a palle non hanno dimistrato in tempi diversi di averle blindatissime, i Russi durante la grande guerra patriottica, gli Iraniani quando erano soli contro il mondo tra il 1980 ed 1988 quando quel cretino delinquente di Saddam ha aggredito l'Iran facendosi infinocchiare dagli americani e aggredendo il Kwait.
    Infine il terzo elemento più importante è AVERE UN'ANIMA e mentre Russi ed Iraniani hanno GRANDI E NOBILI ANIME e guardano alla morte come RESURREZIONE gli occidentali hanno meno anima dei loro innocenti animali da compagnia.
    Ivan Demarco Orlov

    RispondiElimina
  8. Ivan, non riesco a credere: come può l'Ivan che ha pubblicato serie di cretinaggini scrivere un commento sensato come quello delle 1217??? Ci sono due Ivan? Hai due " IO"? O io sono completamente demente??

    RispondiElimina
  9. Onestamente non credo che l'aviazione da strapazzo iraniana faccia paura a nessuno ... Tranne che a qualche barbuto con ciabatte e kalshnikov riparato con lo scotch. Onestamente non saprei chi è maglio tra i cosiddetti "takfiri" e il governo iraniano, barbuto , teocratico con la sua Sharia e varie stronzate medioevali. Un governo che cerca di contenere la cultura millenaria di una terra dietro ad un velo ...

    RispondiElimina