venerdì 13 gennaio 2017

Differenze tra donne occidentali, donne saudo-qatariote e Donne Siriane!

La donna occidentale non è più una donna. Il capitalismo sfrenato, il consumismo e decenni di malinteso 'femminismo' l'hanno snaturata e stravolta, togliendole l'identità più propria e vera e appiccicandole addosso una serie di costrutti illusori che la lasciano perennementa mutilata e irrealizzata.

Il capitalismo post-sessantottino, quello dell'individualità assoluta e del 'vietato vietare' ha prodotto un aborto di 'femmina' sterile e frenetica nella ricerca di succedanei che plachino l'ansia generata dall'avere abdicato al ruolo di moglie e madre.


Carriera, animali domestici, intemperanze sessuali, la lasciano ogni volta di più abbrutita e sempre più insoddisfatta, costretta a reiterare ancora e ancora gli stessi inutili comportamenti, con grande gaudio dei produttori di gadget e degli organizzatori di attività (tutte rigorosamente a pagamento) che dovrebbero cercare di riempire (senza MAI riuscirci, questo é il trucco!) l'orrido scavato nella sua anima.

La donna saudo-qatariota é un soprammobile, un vero e proprio oggetto, il contraltare contrario ma in realtà identico della donna-oggetto (che si oggettifica da sé) occidentale...ma naturalmente gli emirati petroliferi wahabiti sono i migliori alleati dell'Occidente 'democratico' (in realtà tirannia degli usurocrati e degli sfruttatori), che deve "difendersi" dagli stati socialisti, nazionalisti dove l'idea di comunità naturale (familiare, religiosa, culturale, etnica) conta ancora qualcosa.

In Siria, nota "dittatura" le donne invece non solo riescono a essere mogli e madri, realizzando così la loro vera natura, ma riescono anche grazie al sostegno dello Stato a svolgere altri ruoli, come ad esempio la difesa della Patria.

SECONDO VOI quale donna é più realizzata? Quale é più felice??

16 commenti:

  1. Ho letto che sion ha bombardato una base aerea sirianae non è la prima volta.mi chiedo dove sono gli S300/400 perchè non vengono usati
    https://www.youtube.com/watch?v=h119_mbDfDE&feature=youtu.be

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti è la terza o quarta volta... eppure pubblicano foto di S-21 batterie antiaeree.

      Elimina
    2. Anche io non capisco.
      Forse la Russia non vuole lasciarsi impelagare in una escalation che porterebbe a una guerra mondiale?
      Forse i missili antiaerei non possono abbattere aerei che volano fuori del territorio siriano (Libano, Israele) per evitare di farsi considerare aggressori?
      Forse gli Israeliani dispongono di armi segrete in grado di sfuggire ai radar degli S300?
      Forse gli Israeliani vorrebbero tanto essere attaccati, così da poter scatenare l'inferno?
      Marco

      Elimina
    3. Marco...la penso come te...la Siria è una palude nella quale bisogna stare molto attenti a dove si metti i piedi...

      Elimina
  2. Bell'articolo, molto incisivo. Poche parole, molto contenuto. Bravo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...veramente generalizza, poi a dirla tutta la il ragionamento varrebbe anche per noi "uomini"...

      Elimina
    2. Credo che fosse sarcastico...

      Elimina
  3. Paolo, la sua donna non sarebbe molto contenta nel leggere questo articolo, così ridicolo e riduttivo nei confronti del mondo femminile,che certo non rende onore ad una persona perspicace come lei. Ma lei Paolo è proprio sicuro che solo essendo moglie e madre una donna possa realizzare la propria natura? Quale sarebbe l'identità più propria e vera di una donna per lei? E gli animali domestici cosa ci azzeccano? Solomon Kane cosa le succede? Vaneggia? Un saluto.Carla

    RispondiElimina
    Risposte
    1. lei anonimo 19:13 non ha capito un cazzo della vita. Le donne si prendono il cagnolino per stare in compagnia di un essere affettuoso e obbediente, comodo surrogato di un maschio assente. E retaggio di questo fallimentare mondo occidentale che vuole la donna uguale all'uomo se non superiore.
      E il maschio davanti ad una compagna arrogante, che pretende affetto e obbedienza, invece di donare affetto ed amore, SCAPPA lontano.
      In realtà maschi e femmine sono profondamente diversi. L'uomo è biologicamente "cacciatore" portato ad uscire e andare a caccia (di conoscenza, interessi, magari di altre donne).
      Invece la donna è biologicamente attaccata al "nido", alla "tana", alla casa e la sua realizzazione è procreare, difendere e fare crescere i figli.
      La donna deve essere paziente ed attrarre il compagno con l'affetto, le coccole, l'amore e anche la comprensione.
      Il maschio che sa di trovare questo torna a casa, porta il suo contributo alla difesa e crescita della prole.
      Entrambi sono felici e sereni.
      TUTTO IL RESTO SONO CAZZATE CONSUMISTICHE, MODE, DISTRAZIONI che distruggono la coppia e lasciano le persone sole con se stesse e disperate!
      Chi pensa il contrario di questo è un povero idiota che perde buona parte della sua vita davanti alla TV e sui giornali, con la testa piena di cazzate inutile, capricci e sogni non suoi!
      Un pollo che vive in batteria costretto nella gabbia mentale costruita da scuola, TV, giornali, mode e consumismo.
      Cordialmente
      GIANMARCO

      Elimina
  4. Sull'attacco sionista, ho letto che si sarebbe trattato di missili e non aerei (gli S400 non sono anche antimissile?), ma condivido tutti i dubbi e le domande di Marco 19.38 ...
    Carla, mi permetto: il post è magistrale. è lucido e calibrato, assolutamente non offensivo mai, e purtroppo rispecchia la realtà. .poi magari te no, pero è cosi..
    Mattia

    RispondiElimina
  5. con tutto il rispetto per le donne siriane non ritengo valida la " figura" della donna occidentale descritta dal nostro Dott kahani.
    Ci sono troppe sfaccettature che non sono posssibili inserire in una unica figura.
    Ad es la idea che la donna occidentale sia dedita solo a funzioni pagate,è molto riduttiva!
    Il mondo feminile occidentale ed anche orientale è in continuo fermento e crescita.
    Quindi onore alle armatissime donne siriane della foto ma la descrizione delle donne occidentali è riduttiva e limitata anche se io non sono un femminista!

    RispondiElimina
  6. L' ennesimo attacco israeliano in siria nell'aereoporto militare alle porte di Damasco e' stato effettuato con missili provenienti da oltre confine, questa e' la prova che Israele cerca di limitare i rischi alla propria aviazione dopo che le batterie antiaree sono state schierate.Resta il fatto grave che comunque i sionisti continuano a colpire in Siria inpunemente.Damasco sono piu' volte che ripete che si riserva di controattaccare ma fino ad oggi non l'ho ha mai fatto.Questo comportamento pone seri interrogativi sul Ruolo Russo nella guerra siriana in rapporto con Tel Aviv , non si possono negare le chiusure di occhio tra i voli russi sul territorio Israeliano per accerchiare ISIS e questi attacchi sionisti in funzione anti siriana/hezzbhollah.Lascio a Blondet and Friends analisi piu' approfondite

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Una possibile spiegazione potrebbe essere questa,tratta da un sito di militaria.Faccio un copia/incollo,è in spagnolo,quindi si capisce facilmente.
      ¿Como atacó Israel la Base Militar de Mezzeh en Damasco?

      Mucha gente se pregunta por qué Rusia y Siria no reaccionaron ante el Ataque Israelí, dado que Rusia tiene desplegados los Misiles S-300 y S-400 en el territorio Sirio.

      La realidad se impone si miramos el mapa, Israel atacó como ya atacó otras veces a Siria con su aviación y desde su propio territorio, Damasco no está a mas de 50 Km de su frontera y mas con los altos del Golán robados a Siria desde hace años.

      La aviación Israelí tiene mucha experiencia en cómo evadir los radares volando a baja altura y lanzan los Misiles de manera que estos sean casi indetectables de forma horizontal, regresando la aviación a su base sin correr grandes riesgos.

      De esa forma los Sistemas anti-aéreos no tienen capacidad para prevenir el ataque en este pequeño frente, y menos los Sistemas S-300 o S-400 ya que estos sistemas son para derribar aviones y misiles a determinada altura(Sobre todo a gran altura), a parte que estos están desplegados en Latakia y Tartus a unos 200 Km de distancia de Damasco.

      Mientras tanto el Comando Central del Ejército sirio advirtió a Israel sobre las consecuencias de los ataques a la base aérea militar de Mezzeh clasificándolos de “ataques flagrantes” y provocativos, también informan que la base casi no fue afectada pero su produjeron incendios.

      Elimina
    2. e sempre secondo la stessa fonte,questi sarebberi i reali obiettivi di Sion:
      ¿Realmente cuál era el objetivo real de Israel en Siria?

      El Viernes 13 de Enero de 2017 la Aviación Israelí lanzó un bombardeo contra la Base Aérea de Mezzeh en Damasco, muy cerca del Palacio Presidencial sobre la 1:30 de la madrugada
      El ataque que Israel lanzó contra Siria realmente tenía como intención principal provocar que éste respondiera con un contraataque contra Israel, y comenzar así nuevas tensiones al Sur de Siria entre el Ejército Sirio y el Ejército Israelí, de eso modo Siria pararían unas ofensivas contraterroristas que a Israel no le gustan nada.

      Hace justo dos días el Ejército Árabe Sirio con ayuda de las Milicias Chiítas de Irán y el Líbano (Hezbollah) comenzaron operaciones militares al Oeste de Damasco en el valle de Barada
      Como ya vieron en el vídeo y mapa, los terroristas en Barada y en los alrededores de la frontera Sirio-Libanesa se encuentran sitiadas por el Ejército Árabe Sirio y Hezbollah, donde intentan liberar esas bolsas infestadas de ratas terroristas.

      Hace 3 años en estas zonas estaban completamente invadidas por los terroristas, en ese momento el Ejército Sirio y Hezbollah lanzaban una gran batalla de liberación en el poblado de al-Qusayr al Sur de Homs al lado de la frontera Libanesa, donde 11 Soldados Israelíes fueron detenidos ayudando a estos grupos terroristas de forma directa, vea y juzgue por sí mismo.
      En definitiva el ataque se produjo para defender a los grupos terroristas, en caso de que el Ejército Sirio cayera en las provocaciones y respondiera , Israel lanzaría una ofensiva terrestre hacia Siria o por lo menos lanzar duros bombardeos con Misiles hacia sus bases, sabiendo que el Ejército Sirio está muy dañado y debilitado.

      Debemos recordar que en el plan Israelí de expansionismo de su territorio entra ocupar el Sur del territorio Libanés y Sirio, y estos no pararán hasta conseguirlo sea de una forma o de otra.

      Elimina
    3. Vabè ma io che non capisco spagnolo? Dici cosa dice in breve...

      Elimina
  7. Questo articolo e' troppo generalista e ,secondo me ,anche parzialista e razzista. Uno cosa e' scrivere riassunti bellici e un'altra cosa e' la saggistica narrativa o la sociologia comparata.rispettosamente , in suo lettore canadese.

    RispondiElimina