giovedì 12 gennaio 2017

Le truppe siriane si spingono oltre la Stazione Pompaggio ed avanzano verso Palmyra!

Le forze dell'Esercito Arabo Siriano sfruttando l'iniziativa strategica da poco riconquistata hanno lanciato due poderosi assalti contro le disperse e ondivaghe schiere dell'ISIS a Sud della Base Aerea T-4 e ad Est dell'omonima Stazione di Pompaggio.
Ulteriori avamposti sono stati liberati, costringendo i fanatici del 'califfato' a ritirarsi sempre più profondamente nelle piane aride appena ad Ovest di Tadmur/Palmyra, dove la posizione del 'Daash' si sta facendo progressivamente sempre più precaria e intenibile.


Le unità della 18esima Divisione Corazzata sono state protagoniste di questi scontri, che hanno portato alla morte almeno una dozzina di combattenti dell'ISIS e alla distruzione di un paio di veicoli armati improvvisati con mitragliere e cannoncini montati sui pianali di pickup e fuoristrada.

14 commenti:

  1. Quello che non capisco è come mai le milizie dell'ISIS "disperse ed ondivaghe" hanno fatto fuggire il migliaio di Siriani posti a guardia di Palmyra e T4 dopo la precedente battaglia di conquista con il fattivo aiuto dell'aereonautica russa?
    La mia impressione rimane che ci sia stato un notevole calo di attenzione sulla zona da parte di siriani e russi !

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non è la sola cosa che non capisci, senti A me

      Elimina
  2. La ringrazio, non si preoccupi...nella vita tante cose si comprendono subito altre dopo un pò di tempo,altre non si capiscono per niente...ma la vita và avanti!

    RispondiElimina
  3. È chiaro come il sole perché Palmira sia stata ripresa dall'isis. Il motivo è talmwbte semplice che si spiega con il piu semplice dei principi delle tattiche si guerra: mai mantenere una posizione inutile strategicamente e facilmente ricinquistabile.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Palmira fu riconquistata con (riporto ciò che ho letto) attacco a sorpresa notturno (gli amici yankee gli avevano fornito visori notturni) di 5000 mercenari Nato pesantemente armati contro circa 600 difensori non di "elite", e grazie anche all'infiltrazione di commandos in città mescolati a colonne di profughi, che hanno neutralizzati alcuni avamposti. Nessun mistero inspiegabile.

      Elimina
  4. Se non mi censura direi che la perdita di Palmira si può paragonare alla carriera dello scacchistica russo Smyslov che fu fulgida e duratura ma talvolta sonnecchiante, come è lo spirito russo. Meraviglioso ma a volte indolente. Se ammetterlo le sembra offensivo mi censura, ma amico Plato magia amico veritate

    RispondiElimina
  5. avevo letto anch'io qualche cosa del genere, però senza la faccenda dei visori notturni che mi è nuova! Ma davvero è possibile che abbiano avuto quella possibilità?Ed I Russi e siriani sono stati "fregati"?Muovere 5000 uomini di notte nel deserto non è uno scherzo! io continuo a pensare ci sia dell'altro ( ed anche un gran comandante della truppa!)anche se il buon Dott Kahani ha scritto che sono un pò "indietro"!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si..Russi si sono fidati per ennesima degli ameri cani, che controllavano spazio aereo irakeno per operazioni a Mosul.i ratti fatti uscire da Mosul sono stati raggruppati e riforniti x passare in Siria. Ma può anche darsi che Russi abbiano fatto finti tonti, sacrificando qualche decina di siriani ma avendo in cambio una nuova "tonnara" di migliaia di mercenari e di armamenti da annientare

      Elimina
    2. Potrei fare io la stessa domanda: dove sta il problema nel parlare di visori notturni , forze soverchianti e commandos NATO infiltrati ? Fra l'altro la fonte è affidabile, se non erro un articolo tradotto da Alessandro Lattanzio

      Elimina
  6. allora kahani, sei sempre in quel,di Palmyra. Ogni tanto fai capire ai pochissimi lettori ( il famoso 5 millioni l'hai dimenticato!!!!) , che i governativi avanzano verso Palmyra....dimenticando che sono almeno a 50 km ( chilometri). le tue capre takfire gianus, christian, ecc. ( che sono sempre il kahani!!!!) stanno pascolando citus mutis. Le loro , le tue, cretinaggini arricchivano il sito!! Ti consiglio di indire una nuova votazione. Magari ti riesce a battere l'ultimo record di 5 capre votanti. Forza kahani, fai parte del main stream: il Trump direbbe "fake stronzate kakka- ano- niane!!!!

    RispondiElimina
  7. altro Anonimo codardo, mettici la faccia.
    cmq ripetk per quelli che continuano a tirare fuori visori notturni ecc ecc, tenere palmira non aveva senso durante la conquista di Aleppo, non è che l'esercito siriano ha 1 milione di soldati. hanno deciso così, ci hanno rimesso poco e tra poco sarà di nuovo in mano governativa. dove sta il problema?

    RispondiElimina
  8. x1319 il problema sta nel fatto che tu racconti da anni le solite barzellette!
    Perdendo Palmyra i governativi " ci han rimesso poco"!!!! Dato che tu hai una memoria da gatto, hai dimenticato l'euforia regnante quando era stata liberata dai governativi! Un tam tam .....per una cosa da poco!!! Nessun problema per me.
    Aspetto con piacere la " riconquista", onde poter leggere le argomentazioni kahaniane. Saranno una copia delle menzogne aleppine e di quelle che ci verranno propinate con Raqqa/Tabka, dove l'esercito kahaniano e' sempre stazionato a 5 km dall'aeroporto!!
    Gli "anonimi codardi" sono in buona compagnia: chiedi a kahani, gianus,christian e alle altre capre takfire quante volte si sono camuffate coll'anonimato! Il mio supercervellone d'oltreoceano lo sa esattamente!
    Tu non puoi "metterci la faccia" dato che la perdi ad ogni tua pubblicazione!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. L'unico 'gatto' qui sei tu, perché l'entusiasmo era tutto motivato dal fatto che centinaia di takfiri erano stati ammazzati nella liberazione di Palmyra, postazione ininfluente dal punto di vista operativo.

      Ah, qui l'unica capra sei tu e se i tuoi commenti appaiono é solo perché mi diverto a far vedere quanto instabile e schizoide tu sia.

      Elimina