sabato 5 marzo 2016

Nuovo attacco dell'ISIS contro la Hilal-Ithriyah bloccato e respinto dalle truppe siriane!

Nelle scorse ore l'ISIS ha provato una stanca 'reprise' della sua offensiva contro la strada che unisce Sheikh Hilal a Ithriyah e poi prosegue per Khanasser e Aleppo, nella speranza di interromperla di nuovo.

Questa volta però le difese siriane erano allertate e non hanno avuto problemi ad affrontare e respingere l'assalto takfiro, infliggendo pesanti perdite agli attaccanti.


Al contrario di quanto accaduto due settimane fa la 555esima Unità della 4a Divisione Meccanizzata non ha interrotto la propria avanzata verso Raqqa lungo l'asse che collega la 'capitale' del Daash a Salamiyah.

Le truppe siriane hanno comunque rafforzato le posizioni e chiesto scorte supplementari di munizioni ed equipaggiamenti nel caso che si trovino ad affrontare nuove offensive del 'califfato' nell'immediato futuro.

11 commenti:

  1. Il califfato riesce ancora a fare offensive? qui si nota il supporto estero cia - mossad - turchi . Come potrebbero fare questi a resistere alle bombe russe e tutto quello che l'esercito Siriano distrugge loro.

    RispondiElimina
  2. i tagliagole sanno che l'esercito Siriano arriva a Tabqa i loro rifornimenti dalla turchia saranno completamente tagliati...le stanno tentando tutte per ritardare la loro inevitabile fine. tra l'altro pare che i ratti dell'fsa, dopo una bella ripulita di immagine dei media occidentali, abbia tagliato una via di rifornimento dell'isis dalla giordania

    RispondiElimina
  3. Sono quei porci bastardi ipocriti infingardi degli occidentali che stanno dietro la Turchia e il Qatar, danno l'appoggio politico in sede ONU, intelligenza ed altro, ora la corsa è ad occupare Raqqa e Deir-el-zor per far passare il piano "B" ovvero la divisione della Siria ma non ci riusciranno.
    L'intervento Russo ed Iraniano ha sconvolto letteralmente il campo con la sua intensità e continuità e soprattutto E' IRREVERSIBILE, la Siria resterà UNA ED UNA SOLTANTO, il prezzo per attentare alla sua unità si è alzato ed è diventato NUCLEARE.
    Ivan

    RispondiElimina
  4. ma mi spiegate perché se SDF libera questa settimana un area grande come una regione italiana (Friuli) non interessa a nessuno?
    o se fsa (che ricordo sono ex soldati regolari dell'esercito di assad) prende un valico di confine Siria Iraq costringendo l'isis ad usare un unico varco a rimetterci è per forza la Siria?
    ricordo che tra Siria ed Iraq ci sono solo 5 valichi di confine tre al nord sono controllati da SDF che hanno tra l'altro tagliato la strada raqqah mosul. a sud in pieno deserto il valico è controllato da fsa. all'isis rimane solo il valico lungo l'Eufrate, certamente un bel punto per i russi dove poter estendere i propri bombardamenti. o per un'operazione avio trasportato siriana od irachena.

    dalla filoamericana Giordania sono parecchi mesi che non passano ne armi ne soldi, a dispetto della presunta contrapposizione russo americana sulla Siria. questo stesso blog ha dato notizia di scontri tra truppe giordane di frontiera e terroristi, e di ribelli che si arrrendano. ricordo che le rese sono concentrate soprattutto lungo il confine con la Giordania e nel centro sud.

    che gli attacchi contro l'isis aumentino in questo periodo è sia logico che voluto. infatti, la logica della tregua è concentrare le truppe contro l'isis ed al nusra, inoltre, la quantità di terreno preso all'isis aumenterà il potere negoziale di ogni gruppo nei successivi colloqui di pace.

    questa è la strategia voluta da Putin ed accettata dal primo momento da Obama (in ogni caso concordata tra i due potenti)

    on

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Semplicemente perche' Sdf o Fsn o Isis, strumenti di un unico progetto, braccio di un'unica mente. Il giochino delle tre carte non funziona piu'...
      Vipera

      Elimina
    2. vipera ammettendo anche che tu abbia ragione tra i tre c'è una grandissima differenza tra i tre. l'isis non è controllabile attacca anche i propri tantissimi padri. per questo SDF è aiutata da russi americani. fsa a secondo dei gruppi è aiutato o bombardato. l'isis è bombardato da russi ed americani

      on

      PS
      il ruolo dell'Italia in Iraq sta aumentando sempre più ... l'anno scorso metà di tutte le truppe formate dagli occidentali sono nostre, ed ora grazie al potenziamento recente si stanno formando in contemporanea 850 uomini per un corso intensivo di 5 settimane ... e ricordo che le truppe "italiane" tolgono città importanti all'isis e che a differenza di altri stati addestrano non solo truppe curde. ... 850 uomini non sono pochi anche perché ipotizzando due cicli conclusi in tre mesi fanno 6800 soldati addestrati nel solo 2016 (la mia è una semplice ipotesi basata su una proiezione annuale del corso in corso)

      Elimina
  5. Non capisco i kurdi al nord, quelli sostenuti dagli usa. Sono fermi oltre la diga di Tishrin a pochi km dalla strada Manbij - Raqqa da almeno 2 mesi, quando potrebbero interrompere questa via di comunicazione Turchia - Jarablus - Raqqa

    RispondiElimina
    Risposte
    1. non possono avanzare perché gli amici turchi, in questo frangente li colpirebbero con colpi di artiglieria pesante.. il fatto e che gli americani stanno aiutando i curdi siriani e non possono far scontentare l'alleato turco membro della NATO. questa è la proverbiale moralità del paese campione dell'occidente...

      Elimina
  6. guerra meccanizzata secondo i principi dell'Armata Rossa !! HURRAH TOVARISCI !!!

    RispondiElimina
  7. sono perfettamente d'accordo con l'utente on.
    C'è una visione politica condivisa sul futuro della siria,anche Assad in una recente intervista ha ammesso alcuni errori passati. Spero ora si capisca che la nuova siria che si sta costruendo col sacrificio e il sangue dei siriani anche di etnia curda e yazida, dovrà essere una siria piu democratica, per evitare per il futuro altri versamenti di sangue. Sono molto molto favorevole a questa mini tregua, cosi da concentrare gli sforzi contro isis e al nusra.

    ps
    Caro on, ti ho letto piu volte, ed apprezzo sempre moltissimo i tuoi competenti interventi, grazie di condividere il tuo profondo pensiero

    pps
    ringrazio anche molto il dr soulemaini che, creando questo blog, ha permesso a molte persone di farsi una idea piu appropriata di cosa stesse succedendo in siria.
    w il popolo siriano

    RispondiElimina
    Risposte
    1. grazie per le tue parole

      on

      Elimina