domenica 26 marzo 2017

Centinaia di migliaia di persone si radunano a Sanaa per il secondo anniversario dell'aggressione saudita!

Si potrebbe pensare che, dopo due anni di ininterrotta aggressione militare da parte dei sauditi e dei loro lacché il popolo yemenita ridotto alla disperazione, sia pronto ad arrendersi, a concedere qualunque cosa per far fermare l'infernale sequela di attacchi aerei lanciati a casaccio contro obiettivi civili giacché i piloti sauditi, emiratini, bahreini e qatarioti sono troppo stupidi e male addestrati per imparare a centrare quelli militari con le armi 'intelligenti' di cui pure dispongono.

A smentire tale idea interviene la foto scattata ieri a Sanaa dove poco meno di un milione di persone (difficile avere "dati ufficiali", ma gli scatti a grandissimo angolo non possono mentire, praticamente l'intera città era a manifestare) si sono riunite per denunciare la situazione in cui versa il paese ormai da oltre 700 giorni, senza che nessuno, nella comunità internazionale che si struggeva per i terroristi di Aleppo abbia anche solo alzato la voce contro Riyadh.

Il leader di Ansarullah, Abdulmalik Badreddine Houthi, ha detto che nonostante i due anni di guerra e miliardi di dollari letteralmente buttati via la coalizione saudita non ha raggiunto nessuno dei suoi obiettivi nel paese.

Ricordiamo che lo Yemen, grazie ai suoi razzi pesanti e ai suoi missili balistici, riesce con frequenza ad attaccare il suolo saudita, causando anche gravi perdite e distruzioni, pur se limita le proprie rappresaglie ESCLUSIVAMENTE a obiettivi militari.

10 commenti:

  1. Nello Yemen si sta consumando l'ennesimo fallimento delle politiche occidentali, pensavano ad una futura aggressione all'Iran da parte di un paese proxy, armando con sistemi di ultima generazione e coadiuvando con tecnici anglo-americani le operazioni le forze (?) armate della pedocrazia saudita, dovendo escludere una coalizione terroristica come quella messa in campo per distruggere lo Stato sovrano Syriano pensavano di preparare gli eserciti del golfo all'attacco della prossima vittima come da programmi datati aprile 2001, se qualcuno ricorda erano almeno 7 le nazioni da distruggere e l'Iran era una di queste, ma l'Iran si rivelava via via troppo ostico per un intervento diretto tipo quelli contro l'Irak e la Lybia quindi pensavano di utilizzare i regnuncoli del golfo ed, appunto, l'aggressione allo Yemen doveva essere la prova generale, ora dopo avere investito di nuovo cifre che viaggiano nell'ordine dei trilioni di dollari si trovano ancora con un pugno di mosche ed un massacro contro la popolazione civile che va ad aggravare la fedina penale dell'occidente a guida sionista, come se non fosse già sufficientemente sporca, in conclusione se vorranno aggredire seriamente l'Iran dovranno pensare a qualcosa di molto più grande e non oso pensare a cosa, per adesso si trovano con un buco più grande nei bilanci ed una reputazione di molto peggiorata e la distanza dall'obbiettivo di distruzione dell'Iran cresciuta a dismisura.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Gianus, tu non puoi peggiorare la tua reputazione...dato che l'hai persa completamente.
      Chi inneggia a direttrici di Barclays e Goldman Sachs, penso alla tua pupilla MAMBISA MOYO, e al direttore dell'ente che vuole liberalizzare mondialmente la droga, penso al tuo amico gay MEYSSAN, ha pochi simpatizzanti nel blog e fra le persone oneste.
      Anche con i bunker della tua Lafarge-Holcim hai rattato. Semmai sono stati costruiti col cemento della Lafarge. La Holcim aveva niente a che vedere.
      Con insistenza, dandoti l'aria di TUTTOLOGO, tiri in ballo / inventi una stupidità dopo l'altra!
      Con lo scopo di mascherare alla plebe la tua ignoranza geopolitico-militare.

      Elimina
    2. Clicka, coglione, clicka.

      Elimina
    3. @Gianus
      Come sempre eccellente commento il tuo che condivido in toto.

      Circa l'anonimo mentecatto delle 12:09 è un povero provocatore e non sa che si smerda da solo ogni volta che scrive. Senza saperlo valorizza i commenti ai quali erutta le sue risposte e il risultato della sua inde-fessa attività marca sempre le abissali differenze, sempre a suo danno, d'altronde non sarebbe il mentecatto che è. :-D

      Ciao. (prometeo)

      Elimina
    4. come sempre, eccellente klikk del coglione kahani alias gianus/farouq/christian ( in stand by). promettteo no exist!

      Elimina
    5. Si si, è fin comico! Il mentecatto anonimo (o con i suoi stupidi nick fasulli, è palese che è sempre lui) Riesce ogni volta ad ottenere l'esatto opposto di quel che si prefigge! Ma PROPRIO OGNI VOLTA!

      Elimina
    6. Bravo Kristian! Il ventriloquo Marcenaro si è ben espresso.Tu sei fortunato: non puoi essere mentecatto, dato che non esisti! Sono contento con l'opposto. Sarei offeso, se non capitasse OGNI VOLTA! Tu, gianus, farouk siete fasulli. Abitate nel cappello di prestigiatore del vostro ventriloquo Marcenaro alia Kahani alias.....

      Elimina
  2. ... è già molto che non abbiano bombardato la piazza: se no, facevano più morti che in tutti i due anni di guerra

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nel 2016 l'avevano fatto.

      Elimina
    2. se te l'ha detto il kahani, dev'essere una menzogna!

      Elimina