lunedì 5 dicembre 2016

L'artiglieria yemenita batte senza remissioni basi e installazioni militari in territorio saudita!

Le basi militari saudite di Al-Sharqan, Al-Kares e Al-Mostahdes sono state investite da intensi bombardamenti di artiglieria convenzionale e lanciarazzi multipli delle truppe yemenite e dei combattenti Houthi che ormai scorrazzano a volontà nelle province meridionali del regno dei Saoud.
Come gli uomini di El-Orens (Lawrence d'Arabia), gli Houthi e i militari di Sanaa, specie la Guardia Repubblicana, navigano i deserti e le pietraie trascinando con sé mortai, obici da 122mm e Grad e Katyusha di vario calibro e natura, e riescono a scomparire prima che alcuna contromisura possa venire presa, appena terminano le munizioni o raggiungono i loro obiettivi.


Due convogli militari sauditi, d'altra parte, sono caduti in imboscate: uno nella regione di Sabrin, dove sette militari di Riyadh sono morti, e uno nello Jizan, dove i morti sono stati tre.

Il deposito di armi della base di Al-Zobreh, sempre nello Jizan, é stato dinamitato ed é esploso in una spettacolare deflagrazione, grazie all'incursione di guastatori yemeniti.

2 commenti:

  1. W gli EROICI combattenti HOUTHI e la Guardia Repubblicana !! Matteo

    RispondiElimina