venerdì 4 novembre 2011

L'ambasciata sionista al Cairo starà chiusa per mesi; 73 egiziani ricevono sentenze simboliche per l'attacco e vengono rilasciati!


Fonti radiofoniche israeliane sembrano confermare la voce circolata in questi giorni che, su indicazioni del Governo di Ultradestra presieduto da Benji Netanyahu, la sede diplomatica sionista nella capital egiziana rimarrà chiusa a tempo indefinito, almeno per diversi mesi; tutto il personale diplomatico distaccato in Egitto ha infatto ricevuto nuove assegnazioni.

Ricordiamo che l'ambasciata venne presa d'assalto dalla folla inferocita per l'uccisione di sei guardie confinarie del Cairo da parte di un elicottero del regime ebraico, avvenuta durante le cieche e brutali "Vergeltungen" messe in atto da Tel Aviv dopo la riuscita operazione della Resistenza palestinese che aveva preso di mira un pullman di militari israeliani nella cittadina di Eilat.

Intanto, negli scorsi giorni, settantatrè dei manifestanti responsabili dell'assalto alla sede diplomatica sono stati giudicati colpevoli di violenza contro rappresentanti dell'Esercito (che cordonava la sede diplomatica dopo averla circondata di un muro di elementi di calcestruzzo, andato abbattuto) e sono stati condannati a sei mesi di carcere con la condizionale. In conseguenza di ciò sono stati tutti immediatamente rilasciati dopo la lettura delle sentenze.
Ti è piaciuto l'articolo? Vota Ok oppure No. Grazie Mille! Puoi votare le mie notizie anche in questa pagina.

5 commenti:

  1. senza l ambasciata israeliana cosa fate i mendicanti???????

    RispondiElimina
  2. purtroppo un nuovo ratto ebraico é tornato in Egitto dalla fogna israelitica, ma il Popolo di Piazza Tahrir saprà snidarlo e metterlo ancora in fuga

    RispondiElimina
  3. Roberto Ventrella31 gennaio 2012 20:25

    Mendicante sarai tu piccolo coglioncello! Gli egiziani senza l'ambasciata israeliana faranno finalmente gli uomini! Mendicante è chi lecca il culo all'aggressore, non chi lo scaccia.

    RispondiElimina
  4. Signor Ventrella, ci lasci dire che la sua ultima frase sintetizza mirabilmente anche il nostro pensiero, chi scaccia aggressori e colonizzatori potrà forse anche far la fame, chi sa, ma mai e poi mai sarà mendicante!

    RispondiElimina
  5. roberto Ventrella18 aprile 2012 17:24

    Signor Kahani, la sua risposta mi rallegra moltissimo. Questa arroganza idiota filosionista è peggiore della skizofrenia israeliana stessa. È stressante l' arretratezza dl pensiero di questa gente insopportabile!!! Come si può non esser antisemiti, antisionisti, anti israeliani, di fronte alla barbarie di questo popolo arrogante e assassino!! Ci costringono ad esserlo, non fosse altro che per il rispetto che dobbiamo alla nostra intelligenza!! Il popolo egiziano è un buon popolo, al Cairo ho assistito a momenti di forte umanità persino tra i loro militari ancora sottomessi a Mubarak.
    Forza popolo egiziano, che la saggezza sia con te!!

    RispondiElimina